Una casa rinnovata con pochi interventi e low cost, con meno di 300 euro al mq

Un intervento di relooking a budget contenuto cambia volto all'abitazione di 200 mq. Soluzioni creative e funzionali rendono gli ambienti belli e vivibili, con poca spesa.
A cura di Giovanna Strino
Pubblicato il 14/03/2022 Aggiornato il 14/03/2022
sala da pranzo

Spesso è possibile rinnovare un’abitazione senza effettuare opere murarie. Ci vuole però un progetto accurato che metta in campo soluzioni creative e funzionali, capaci di valorizzare il contesto esistente. Una sfida dove conta sicuramente il budget a disposizione, ma soprattutto trovare già un’organizzazione dello spazio soddisfacente e impianti a norma ed efficienti. In queste pagine, il progetto di relooking ha beneficiato di queste condizioni e ha richiesto meno di 300 euro al mq.

soggiorno poltrone ottanio

 

Foto casa 200 mq rinnovata a basso costo  

  • soggiorno-poltrone-ottanio
  • ingresso con mobile di famiglia
  • living multifunzione open space
  • angolo salotto nel living open space
  • studio con zona lettura
  • cameretta ragazze in toni a contrasto
  • cameretta per figlio in bianco e blu
  • camera matrimoniale dai toni soft
  • bagno rinnovato low cost

Progetto di rinnovamento low cost

Questo progetto ha fatto a meno di qualsiasi intervento murario, potendo contare su un layout che soddisfaceva le esigenze abitative dei nuovi proprietari e sulla presenza di impianti efficienti e sicuri, di recente installazione. Anche i pavimenti esistenti (in marmo, legno e ceramica) sono stati mantenuti. Per la trasformazione, il progettista ha puntato proprio sulle caratteristiche originarie della casa, risalenti alla fine degli anni ’60, e le ha utilizzate come linee guida: i tratti vintage esistenti sono i punti di forza del progetto, mentre le pareti sono diventate le superfici su cui intervenire con nuovi colori, rivestimenti e decori. L’arredamento è stato in parte disegnato appositamente affinché i mobili si integrassero nel contesto. L’aggiunta di alcuni pezzi di famiglia, infine, opportunamente restaurati, ha dato un tocco più personale all’insieme.

planimetria della casa di 200 mq

 

Soluzioni low cost

  • L’unica “aggiunta” a livello di divisione degli ambienti riguarda il nuovo guardaroba, ricavato nel disimpegno della zona notte, con pannelli a tutt’altezza in legno laccato bianco.
  • Una semplice ed efficace soluzione per dividere la zona lavanderia nell’ampio bagno: è bastato inserire una porta a persiana.
ingresso con mobile di famiglia

Pochi tocchi per trasformare l’ingresso: una boiserie in legno laccato in una tonalità calda di bianco, che si armonizza con il pavimento in marmo e, lungo il perimetro del soffitto, con la luce a led, più naturale di quella a neon. Una nuova applique (di Maisons du Monde) compensa l’attacco esistente posto troppo in basso. La zona è infine valorizzata da un mobile di famiglia (restaurato da Lusardi Restauri) e un tappeto pakistano nei toni del rosso.

ingresso com'era prima dell'intervento

Era così
Colori datati e luce fredda erano elementi penalizzanti: ma all’occhio attento dell’architetto non sono sfuggite le potenzialità dell’ampio ingresso che, con i giusti accorgimenti, è diventato accogliente, più vissuto e meno di “passaggio”. Inoltre, con l’eliminazione della porta del soggiorno ha acquistato maggior luminosità.

 

Tavolo con panca vicino alla parete: così si libera spazio per il salotto

Data la superficie di quasi 28 mq, la stanza offre la possibilità di avere due aree funzionali. Invece di puntare sulla classica disposizione d’arredo con il tavolo al centro circondato da sedie, si è preferito posizionarlo di lato, accompagnato da una panca a parete salvaspazio. C’è modo così di avere un confortevole angolo conversazione che si aggiunge al salotto vero e proprio, allestito in un ambiente a parte.

living multifunzione open space

Mentre per la sala da pranzo sono stati acquistati nuovi mobili, per la cucina è stato possibile rinnovare l’arredamento esistente che era in perfette condizioni. Per il piccolo salottino-angolo caffè, poltroncine di Miliboo e tavolino di Maisons du Monde.

living open space com'era prima

Era così
Sala da pranzo e cucina erano già comunicanti attraverso la grande apertura priva di serramento. Pur mantenendo i pavimenti, nuovi colori e finiture hanno reso l’insieme più luminoso e attuale.

 

Idee da copiare
Rinnovare la vecchia cucina in tre mosse

Funzionale e in ottimo stato, l’arredamento esistente della cucina è stato preservato; una scelta che premia – in termini di costi e tempi – tanto più che è spesso possibile cambiarne completamente l’aspetto, se è questo che genera dubbi. Per ricontestualizzare la cucina e creare dialogo con l’ambiente su cui si affaccia, sono stati adottati tre interventi mirati che ne hanno trasformato l’estetica. Innanzitutto, una nuova laccatura professionale, con un color panna campionato sulla base delle tonalità introdotte dal progetto, che ha reso più contemporanei e neutri i moduli in stile, caratterizzati dalle ante a bugna. La sostituzione dei vecchi pomelli, solo apparentemente un piccolo dettaglio ma di non trascurabile effetto. Infine, nuovo anche il top delle basi, in tonalità tortora che si accorda al piccolo salotto e quello dell’isola, in rovere come il tavolo.

 

Come arredare bene anche una stanza di forma irregolare

Malgrado l’ampiezza, in questa stanza la forma irregolare e le pareti non ortogonali tra loro ponevano qualche problema nella definizione dello schema d’arredo. Per risolvere l’evidente asimmetria si è fatto ricorso a un “trucco” da professionisti, ipotizzando un ideale asse centrale attorno al quale definire il salotto, con due divani e altrettante poltroncine sistemate in modo speculare. Il risultato è di grande ordine e comfort visivo, con passaggi comodi e spaziosi.

angolo salotto nel living open space

La zona tv è definita da una struttura a tutt’altezza in palissandro brasiliano che nasconde i cavi tecnici e offre una superficie dedicata all’aggancio del grande schermo. Per il salotto, una palette di colori ben selezionati permette di affiancare pezzi di stili differenti, con il verde che spicca. Strategicamente, il maxi tappeto attenua l’imponenza del pavimento in marmo: su misura, in moquette con bordo in tessuto è di Fratelli Biondini. Gli imbottiti sono di Divani Design.

zona tv prima

Era così
Anche in questo caso il ricorso a una nuova tinteggiatura in bianco ha ridato luce all’ambiente, valorizzando anche il rosone a soffitto. Sul pavimento, un tappeto raccorda l’area.

 

L’home working nello studio

Oltre a quelle della zona giorno, lo studio è l’altra stanza a cui si accede dall’ingresso. Di 12 metri quadrati, ampio come una camera da letto, regolare e luminoso, contiene i pezzi indispensabili all’attività dei padroni di casa. Per le pareti è stata scelta una leggera colorazione in grigio perla, rilassante e poco impegnativa visivamente.

studio con zona lettura

Alla scrivania di famiglia, un modello antico con gambe tornite, è abbinata una seduta girevole contemporanea, come la libreria con cassetti Danube (entrambe di Maisons du Monde). Nell’angolo, una confortevole zona lettura ha come protagonista la poltrona con pouf in velluto petrolio di Ikea. Pur essendo diverse, piantana e lampadario dialogano grazie alla struttura color ottone.

lo studio com'era prima

Era così
Il parquet a quadrotti che ritroveremo anche nella zona notte della casa testimonia le origini dell’immobile ed è stato conservato, facendolo risaltare grazie al leggero contrasto con il colore opaco e vellutato delle pareti.

Décor per la cameretta: insolito contrasto deciso

Una scelta audace ha personalizzato la camera delle ragazze. Con un investimento assolutamente contenuto, è stata realizzata una particolare testata “effetto muratura” alla quale sono appoggiati i due letti sommier: grazie alle nicchie che sostituiscono i comodini e al bordo superiore che è una comoda superficie d’appoggio è anche funzionale. La tinteggiatura in grigio antracite dà carattere all’intera parete e crea un effetto avvolgente.

Come dosare i colori in percentuale ottimale

Nel libro “Sentiti bene nella tua casa” (Corbaccio, novembre 2020) l’esperta di interior Frida Ramstedt, creatrice del blog svedese sulla definizione degli interni, tra le altre cose illustra anche come calibrare i colori in un ambiente, per esempio seguendo un criterio di proporzioni e divisione della palette cromatica scelta.

In questo senso l’autrice, una volta individuate le tinte da utilizzare, suggerisce di farsi guidare da una semplice regola che attribuisce:

  • una percentuale maggiore di superficie a uno o due colori dominanti
  • una decisamente inferiore a un altro simile o comunque in armonia con i precedenti
  • una infinitesima a una tinta in contrasto.

A completare, un piccolo dettaglio di colore nero per rafforzare l’insieme delle cromie. In questa stanza tutto ruota intorno al grigio antracite, con note di grigio chiaro, bianco e rosa.

cameretta ragazze in toni a contrasto

Per i due sommier in legno laccato bianco, biancheria e cuscini di Zara Home e Maisons du Monde. Di Leroy Merlin il lampadario in tessuto e di Ikea la cassettiera sospesa.

cameretta ragazze com'era prima

Era così
Anche in questa stanza non è stato modificato l’impianto originale: l’evidente trasformazione è merito dei colori scelti dalla progettista; anche ai serramenti e ai radiatori è stata data nuova vita con semplici operazioni di pulitura e verniciatura.

 

Idee da copiare
Una sola testata multifunzione per due letti

Elemento che consiste in una mini controparete alta 124 cm (in allineamento con la mensola esistente posta sul radiatore), realizzata in cartongesso.

Disegnata dalla progettista appositamente per questo ambiente, è proporzionata in base al volume della stanza, al fatto che deve fornire l’appoggio a due letti affiancati e alla presenza del radiatore sulla parete ad angolo, dal quale il letto va distanziato il più possibile.

Per questo motivo le nicchie ritagliate nello spessore non seguono uno schema simmetrico, ma vincolato alle esigenze. Tra i due letti, infine, la testata è stata rinforzata con un profilo in legno che aiuta a reggere la cassettiera sospesa.

progetto della testata unica per i due letti singoli

Quale colore per la cameretta del figlio? Blu e bianco, in armonia

La forma irregolare della stanza e le dimensioni contenute, oltre alla presenza della portafinestra, hanno vincolato l’arredamento della camera del figlio. È stato comunque possibile ottenere un buon risultato con qualche compromesso per quanto riguarda la scelta degli elementi: la scrivania, realizzata su misura, per esempio, non poteva essere profonda più di 55 cm. Per i colori, un classico abbinamento di blu e bianco che però interessa tanto i mobili quanto le pareti, in un insieme fresco e di carattere.

cameretta per figlio in bianco e blu

Lo stesso colore veste parete, libreria sospesa e scrivania, per una piacevole omogeneità. La lampada sul piano è di Zara Home.

cameretta del figlio com'era prima

Era così
La stanza piccola è di 10 mq, quindi sufficiente e a norma per essere utilizzata come camera da letto per una persona. Anche qui il parquet era integro e tenuto bene.

 

Tocchi soft nella camera matrimoniale

Ampia e piena di luce, la camera da letto doppia misura 18 metri quadrati ed è caratterizzata da un parquet più scuro e di formato differente rispetto a quello posato nelle altre stanze. Qui il progetto di interior ha giocato con effetti cromatici e visivi “felpati” per rendere l’ambiente accogliente, senza pregiudicarne la luminosità.

Si è puntato sulla zona del letto – un sommier in tessuto – come centro focale dello spazio, scegliendo per la parete interessata una tinteggiatura in grigio che fa da sfondo a una boiserie su misura, in legno laccato bianco. Questo abbinamento permette anche di attenuare la tinta dominante del pavimento in legno.

camera matrimoniale dai toni soft

Per l’illuminazione: abat-jour di Zara Home e lampada a sospensione di Leroy Merlin. A terra, il tappeto beige 3 x 2 m in PET riciclato è di Ikea. Il letto è vestito con biancheria di Zara Home.

camera matrimoniale com'era prima

Era così
Come si vede nell’immagine qui a sinistra, anche in camera da letto l’impianto elettrico era già predisposto correttamente. Il progetto ne ha ovviamente tenuto conto, riducendo costi e tempi di intervento. Il solo spostamento di una presa o di un punto luce, infatti, costa circa 150 euro.

 
bagno rinnovato low cost

Il soffitto è stato leggermente ribassato per inserire un nuovo sistema di illuminazione con faretti a incasso. La scala portaspugne è di Sklum; gli accessori sono di Cargo HighTech.

bagno com'era prima

Era così
A eccezione del mobile lavabo, del bagno è stato possibile riutilizzare ogni elemento. Anche il miscelatore da appoggio. Mentre sono nuovi i faretti incassati nel ribassamento del soffitto.

 

Rinnovare il bagno a costi ridotti con il mix&match

Il riutilizzo di buona parte dell’esistente è la chiave di questo progetto che ha trasformato la casa profondamente senza stravolgerne l’impianto.

Per quanto riguarda il bagno, alcuni elementi sono stati necessariamente sostituiti, come per esempio il mobile con il lavabo. Al suo posto ne è stato progettato uno nuovo, realizzato su misura in rovere, che arreda tutta la parete del bagno di fronte ai sanitari e, nella parte inferiore, integra i vani per contenere, in quella superiore l’ampio specchio e l’alzatina.

Sono originari, invece, il pavimento e il rivestimento in ceramica. Quest’ultimo è stato rinnovato con due mani di vernice specifica per il materiale, applicate con pennello sintetico dopo uno strato di aggrappante.

Il bagno prosegue a sinistra con un ambiente che contiene la lavanderia e la doccia. Sfruttando la divisione parziale già esistente data dal muro della doccia è bastato aggiungere una porta per separare le due zone.

progetto del bagno

Indirizzi fornitori

• Cargo High Tech, www.cargomilano.it, Tel. 02/6241101 • Divani Design, www.divanidesignitalia.it, Tel. 0373/226636 • Fratelli Biondini, www.fratellibiondini.it, Tel. 0373/65482 • Ikea Italia Retail, www.ikea.com, Tel. 199/114646 • Leroy Merlin, www.leroymerlin.it • Lusardi Restauri, www.lusardirestauri.it, Tel. 0373/258644 • Maisons du Monde, www.maisonsdumonde.com • Miliboo, www.miliboo.it, Tel. 06/99268142 • Sklum, www.sklum.com, Tel. 02/89732237 • Zara Home, www.zarahome.com, Tel. 800/905685

Foto e progetto: architetto Vera Franco, Via Ferrè 12, Crema
Tel. 331/679 8581, vera.franco@verafranco.com
www.verafranco.com

 

Tratto da Cose di Casa numero di febbraio 2021

 

Rinnovare casa spendendo poco o facilmente:

 

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.48 / 5, basato su 21 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!