45 mq: una casa in bianco e rosso

Il miniappartamento è stato ristrutturato sfruttando ogni centimetro disponibile con soluzioni progettuali ad hoc ed elementi d’arredo su misura.

Silvia Scognamiglio
A cura di Silvia Scognamiglio, Fotografa Rossella Murgia
Pubblicato il 02/06/2014 Aggiornato il 06/09/2018

Clicca sulle immagini per vederle fullscreen

 

casa-riccardo-murgia-divano

  •  Nella casa di piccole dimensioni le finiture bianche sono presenti a 360 gradi: a terra, parete, soffitto ma anche su mobili, strutture metalliche, porte. Come sul battente di quella d’ingresso, a fianco della cucina, che è anche dotato di una pannellatura specchiata così che si aumenti visivamente l’effetto di profondità all’interno dell’ambiente.

casa-riccardo-murgia-soggiorno

  • Tutto su misura: in soggiorno nella zona dove il soffitto è più basso, sotto lo spiovente del tetto, in alternativa agli elementi d’arredo tradizionali è stato realizzato un piano in muratura di diverse altezze, davanti al camino e lungo la parete. Il focolare monoblocco è incassato in un corpo di mattoncini smaltati, interrotto in altezza perché non interferisse con il soffitto in legno.

casa-riccardo-murgia-cucina

  • A sinistra dell’ingresso, una struttura leggera in tondino di ferro verniciato incornicia l’angolo cottura; serve anche come punto d’appoggio per le lampade a pinza e gli altoparlanti dell’hi-fi. La zona conversazione è invece individuata da un divano con schienale curvo in acciaio intrecciato, che riprende l’andamento della parete.

casa-riccardo-murgia-corriodoio

  • La zona operativa della cucina è il prolungamento della parete curva che collega la camera al soggiorno: tutti gli elementi indispensabili sono concentrati in una composizione lineare di dimensioni minime. Ai pensili è stata preferita una struttura sospesa, agganciata con cavetti al traliccio in ferro. Oltre a essere utile come piano d’appoggio, ospita la cappa aspirante a scomparsa totale e i neon che illuminano il piano di lavoro, schermati da un pannello trasparente in plexiglass. In fase di ristrutturazione sono stati rifatti tutti gli impianti, realizzando anche un sistema di climatizzazione e deumidificazione. Il pavimento preesistente in legno, che non era recuperabile, è stato rivestito in resina precolorata con spessore di circa 3 mm.

casa-riccardo-murgia-cucina2

  • La composizione della cucina, che misura poco più di 200 cm, è organizzata in modo da non appesantire l’ambiente. Per lasciare ampia libertà di movimento, il top è occupato da un piano cottura e da un lavello in acciaio a una sola vasca, di dimensioni minime. Frigorifero, lavastoviglie e un vano con ripiani sono sistemati sotto il piano di lavoro e nascosti da una tenda rossa.

casa-riccardo-murgia-zona-pranzo

  • Di fronte all’ingresso c’è abbastanza spazio per inserire un tavolo rettangolare con struttura in metallo e piano in laminato: si può lasciare accostato alla panca in muratura oppure spostarlo, quando servono più posti a sedere. Sono state scelte sedute di linea essenziale che, all’occorrenza, vengono utilizzate anche come elementi d’appoggio davanti al divano. La zona pranzo è illuminata da una lampada di forma insolita, sistemata nella nicchia. La credenza, rinnovata con uno smalto opaco e decorata con motivi floreali e geometrici, è l’unico elemento d’epoca presente nella zona giorno.

casa-riccardo-particolari-zona-pranzo

  • Di linea contemporanea gli altri arredi, che rispettano scelte cromatiche precise: come quella del bianco, che contrasta con il rosso, usato soprattutto per oggetti e tessuti.
Quattro idee da copiare

Abbiamo scelto alcune delle soluzioni presenti nell’appartamento, spiegandole nel dettaglio: hanno in comune la qualità di essere funzionali facendo allo stesso tempo risparmiare spazio.

montaggio-quattro.idee-casa.riccardi1. Televisore double-face: Una porzione della parete che divide il soggiorno dalla camera da letto è stata eliminata, realizzando così un collegamento tra i due ambienti. Oltre a favorire il passaggio della luce, questa è anche una soluzione salvaspazio: permette infatti di guardare la televisione dal divano o dal letto utilizzando un unico apparecchio, che, sistemato su un carrello, può essere facilmente girato nella direzione desiderata. Per garantire una migliore visione, il televisore poggia su una struttura in muratura che lo rialza da terra di circa 20 cm.

2. Un contenitore a più funzioni: In alternativa a una libreria e a un armadio tradizionali, in camera da letto è stata inserita una struttura in ferro verniciato priva di schienali, realizzata su misura e fissata con tasselli alla parete. Questa comprende elementi di profondità diverse, con ripiani per i libri e vani per i vestiti, chiusi da pannelli scorrevoli in plexiglass bianco: questi sono fissati al telaio con viti distribuite lungo il perimetro. Stessa tecnica e materiali sono stati usati per realizzare la porta del bagno.

3. La passerella antiscivolo: A pavimento è stata inserita una striscia in acciaio stampato di spessore 3 mm che indirizza il passaggio dall’ingresso verso la camera da letto seguendo l’andamento della parete curva. L’inserto, posato sopra il rivestimento in resina, è fissato con viti al pavimento in legno preesistente; in alternativa, è possibile anche incollarlo utilizzando il silicone. Oltre a definire il percorso e ad avere una funzione antiscivolo, l’acciaio protegge il pavimento in corrispondenza della zona cottura, facilitandone la pulizia.

4. Pannello luminoso sulla parete: Nella camera da letto con soffitto inclinato, per l’illuminazione generale, un sistema a parete sostituisce la lampada a sospensione. Sul muro sono state installati dei tubi fluorescenti al neon, schermati da un diffusore a pannello in plexiglas, largo come la testata del letto, fissato in quattro punti. La lavorazione opaca, con decori in diversi materiali sulla superficie esterna, permette di ottenere una luce d’atmosfera, diffusa e non abbagliante.

casa-riccardo-murgia-doccia

  • Completo in 3,5 mq: dal momento che l’abitazione ha una metratura inferiore ai 70 mq, la normativa consente che il bagno sia privo di finestre. La tonalità delle finiture, l’inserimento sopra la doccia di una fascia orizzontale a specchio e persino la tenda trasparente sono scelte che aiutano a migliorare la luminosità di questo piccolo ambiente.

casa-riccardo-murgia-bagno-lavandino

  • Per ottimizzare gli spazi è stato inserito un mobile sospeso in acciaio per il lavabo, realizzato su misura. C’è poi maggiore libertà di movimento al centro del locale grazie al piatto doccia angolare con il bordo stondato. Anche i sanitari sono di dimensioni più contenute rispetto a quelle standard.
Il progetto: poche divisioni, spazi ottimizzati

Per sfruttare al meglio la superficie ridotta di 45 mq, sono stati demoliti tutti i tramezzi possibili ed eliminate le porte a battente.
● La demolizione della tamponatura in cartongesso precedentemente realizzata, ha riportato a vista le travi in legno che formano l’orditura del tetto a falda.
● Elemento centrale del progetto è la parete curva che delimita il bagno, il locale caldaia-lavanderia e il vano contenitore, tutti spazi che prevedono come chiusura dei pannelli scorrevoli.
● Si ottiene così anche una zona di passaggio, una sorta di “passerella”, che dall’ingresso indirizza verso la camera da letto e permette di individuare le diverse aree funzionali dell’abitazione.pianta-casa-riccardo-murgiamontaggio-murgia-riccardoProgetto: Giuseppe Tucci – Via Brunenghi 313 – Finale Ligure (Sv) Fax. 019/4508923
Foto di Rossella Murgia

 Glossario

Cromatura
Fase di lavorazione che comporta l’applicazione su superfici metalliche di un sottile strato di una lega a base di cromo, lucida e riflettente.
Dacron
Marchio registrato del tetrapolietilene, un polimero di sintesi della tecnologia petrolifera. Spesso utilizzato per il rivestimento degli imbottiti, ha tra le sue caratteristiche quella di rimanere inalterato al contatto con l’umidità.
Laminato
Si tratta di truciolare o di multistrato rivestito su una faccia con un sottile foglio di resina melaminica. Il pannello risulta così caratterizzato da una superficie dura e resistente. Nella maggior parte dei casi, la laminatura viene eseguita su entrambe le facce del pannello, così da stabilizzarne la struttura e renderne di più facile l’impiego.
Monoblocco
Termine che si può usare per definire un camino in ghisa o altro materiale che si acquista già pronto per l’installazione e viene poi completato con una cornice di rivestimento. La parte frontale è chiusa da un vetro resistente al calore. Questi modelli hanno una resa calorica superiore rispetto ai camini aperti.
Monocomando
Si dice di un rubinetto dotato di un’unica leva per regolare l’intensità di erogazione e la temperatura dell’acqua. Ne esistono versioni per bagno e cucina.
Neon
Tipo di lampada fluorescente in cui l’emissione di luce non avviene per surriscaldamento di un filamento (come nelle lampade a incandescenza) ma per eccitazione di sostanze fluorescenti depositate all’interno del tubo stesso da parte di un flusso di elettroni. Consuma meno e dura molto di più, a parità di potenza, di quelle a incandescenza.
Plexiglas®
Nome commerciale del polimetilmetacrilato, , abbreviato comunemente in PMMA, materia plastica trasparente e infrangibile, usata in sostituzione del vetro.
Policarbonato
Polimero contenente nella catena principale il gruppo carbonato. È caratterizzato da una buona resistenza agli urti, da un’elevata elasticità e trasparenza. È un materiale spesso impiegato in lastre in sostituzione del vetro. Si usa anche per fabbricare cd-rom.

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!