44 mq: una stanza in più in casa

Nel bilocale, ristrutturato con 500 euro al mq, la zona notte viene separata dal living e si ricava spazio per contenere in tutta la casa. Grazie a un lay-out che si sviluppa in 10 punti strategici.

Giovanna Strino
A cura di Giovanna Strino
Pubblicato il 25/09/2013 Aggiornato il 03/08/2018

Più comfort, più funzionalità e più luce: per centrare questi obiettivi il piccolo appartamento è stato completamente ripensato. L’intervento ha permesso di delimitare un nuovo locale, la camera da letto, che ora è indipendente rispetto alla zona giorno, ha accesso diretto al bagno ed è completata da una cabina armadio. Miglioramenti anche in soggiorno, dove la cucina ha una posizione a sé stante.

Clicca sulle immagini per vederle full screen

fiorentini-beretta-soggiorno

• Madia: modello decapato di Cose belle dal Mondo. • Divano: Hagalund di Ikea

Pianta dello “stato di fatto”, cioè della casa come era prima

pianta-beretta-prima

La nuova pianta: come il progetto ha trasformato la casa. I locali raddoppiano

Dal disimpegno d’entrata si accede al soggiorno, che ora è destinato a zona pranzo e angolo conversazione. Per la cucina, infatti, è stato realizzato appositamente un vano aperto in corrispondenza di una finestra: è bastato aggiungere solo un tramezzo. Questo stesso muro delimita anche la nuova camera da letto. Antibagno e bagno esistenti vengono separati in due locali indipendenti: ai servizi igienici si aggiunge così la cabina armadio che prima non c’era. A entrambi viene dato accesso diretto dalla stanza. Se per il guardaroba ciò è sempre ammesso, nel caso del bagno tutto dipende dalla normativa comunale (Regolamento edilizio e Regolamento Igiene edilizia).

 

pianta-beretta1) Armadio nell’ingresso

La profondità di circa 35 cm tra lo stipite sinistro della porta d’entrata e la parete di fondo, in precedenza inutilizzato, è sfruttato con un mobile contenitore. Per maggiore praticità, questo ha ante con apertura push-pull, prive quindi di maniglie sporgenti. L’interno è attrezzato con ripiani e barra portabiti. Armadio: Serie Globo di Spagnol.

2) Controsoffitto a giorno

Con l’aggiunta di un armadio e del controsoffitto la zona di entrata è stata trasformata in uno spazio attrezzato a più livelli, recuperando centimetri altrimenti sprecati. L’ingresso è riproporzionato e ben definito con un controsoffitto che ribassa il plafone di circa 40 cm portandolo al livello del nuovo armadio a parete. Questa struttura orizzontale, oltre a permettere un sistema di illuminazione con faretti a incasso – adatta per le zone di entrata e di passaggio – aggiunge una superficie d’appoggio in quota, alla quale si accede tramite un’apertura dal lato soggiorno. Profonda 30 cm e tamponata sul fondo, questa è utilizzabile, per esempio, come libreria.fiorentini-beretta-ingresso

3) Zona relax compatta e trasformabile

Al salotto è riservata la zona più raccolta e separata del soggiorno, in corrispondenza della portafinestra. Oltre a godere dell’affaccio sul terrazzo e della luminosità naturale, questa posizione favorisce la distribuzione delle altre funzioni nell’ambiente, lasciando spazio alla zona pranzo e ai passaggi. L’angolo conversazione è arredato con un divano letto da 120 cm e, di fronte, una base contenitore e portatv sovrastata da mensole. Questi ultimi elementi sfruttano una nicchia esistente, la cui profondità è stata incrementata riducendo il forte spessore della parete. Questo tipo di intervento è subordinato a opportuni calcoli in fase di progetto per non compromettere la statica della casa.fiorentini-beretta-divano

4) Cucina schermata

Larga 166 cm, la zona cottura è uno spazio ricavato ex novo tra la parete del soggiorno e quella della camera da letto. È risolto con una composizione angolare che utilizza il muro della finestra con le basi e quello perpendicolare anche con pensili. Per disporre di più vani contenitori, fondamentale è la scelta degli elettrodomestici da incasso: forno alto solo 36 cm, lavastoviglie larga 45 cm e frigocongelatore sottopiano. Cucina: Siria di Arredo3 (compresi top, luci e accessori, esclusi gli elettrodomestici. Forno: Compact Kristal di Foster.fiorentini-beretta-cucina

  • Il portabottiglie fissato al fianco della base all’estremità  della composizione aggiunge una funzione senza rubare spazio.
5) Pranzo al centro

Nella nuova distribuzione il tavolo ha una collocazione ideale: centrale, e di fronte alla zona cottura aperta. Ne trae vantaggio anche il passaggio verso la parte notte. Tutto questo è stato reso possibile spostando la cucina sul lato opposto ed eliminando l’accesso all’antibagno. Per la definizione degli interni, nel living prevalgono i toni neutri scelti per l’arredo e per le finiture: una soluzione estetica adatta per ambienti di dimensioni contenute perché ne valorizza il volume e li rende più luminosi. Lo stesso si può dire per la pavimentazione di legno in essenza rovere sbiancato, che caratterizza tutta la casa.
• Tavolo: Modello in stile e decapato di Maison du Monde . Parquet: Rovere bianco panna, 100 mm prefinito verniciato di Luxenti.fiorentini-beretta-soggiorno2

6) Studio nella nicchia

Nella camera da letto, di 14 mq compresa la cabina armadio, la rientranza larga 80 cm esistente nella parete esterna è utilizzata con una serie di mensole che ne sfruttano la profondità di 25 cm. Con l’accortezza di fissarne una sagomata a trapezio a 70/75 cm da terra, è stata ricavata la scrivania del mini angolo studio. Per la seduta, uno sgabello con altezza regolabile si ripone facilmente sotto il top.fiorentini-beretta-soggiorno

7) Stanza indipendente

Con una sola parete divisoria si è riusciti a ricavare un locale in più – la camera da letto – sfruttando quei centimetri che nella precedente configurazione erano sprecati, in particolare al centro della casa. Ora, pur mantenendo tutte le funzioni preesistenti, ne sono state aggiunte altre senza sacrificare gli spazi, ma anzi ottimizzando a tal punto la superficie totale da farla sembrare ampliata.fiorentini-beretta-notte


8) Porte scorrevoli

In una tonalità leggermente più scura delle pareti e con effetto opaco, i pannelli di chiusura diventano un elemento decorativo che si integra con discrezione nell’ambiente. Accessibili direttamente dalla camera da letto, anche i vani adibiti a cabina armadio e a bagno hanno porte scorrevoli esterno muro caratterizzate da un particolare sistema di apertura su trave a vista. Con questa soluzione si sono raggiunti diversi obiettivi, funzionali ed estetici: evitare l’ingombro del battente, limitare i lavori di muratura e i relativi costi, ottenere un buon impatto visivo nella stanza.
Porte: Basic09 Naked di Acem

 

9) Cabina armadio e lavanderia

Tutti gli interventi murari sono stati calibrati sulla modularità degli arredi di produzione, limitando tempi di esecuzione e costi. Ridimensionato, lo spazio in precedenza utilizzato come antibagno è diventato una cabina armadio con ingresso diretto dalla camera da letto. Malgrado le dimensioni ridotte, il guardaroba offre sufficiente capacità: per sfruttarlo al massimo, infatti, la struttura appendiabiti si sviluppa a elle sulla parete lunga e su quella di fondo; mentre sul lato opposto è inserito un mobile a tutt’altezza con cassettiera e ripiani. Accessoriato con un apparecchio per l’aerazione forzata, questo vano contiene anche una macchina lavasciuga che concentra due funzioni in pochi centimetri.fiorentini-beretta-ripostiglio

  • L’attrezzatura composta da un sistema modulare di montanti e barre offre la possibilità di essere integrata nel tempo, aggiungendo ulteriori elementi.
10) Bagno con vasca salvaspazio

Grazie alla scelta mirata dei pezzi, è stato possibile arredare il bagno di circa 4 mq in modo completo senza dover ricorrere a modifiche murarie rilevanti. Da questo punto di vista ci si è limitati allo spostamento del vano porta da una parete a quella perpendicolare. Il locale, infatti, nella disposizione attuale ha accesso dalla camera da letto. Con una vasca di L 170 x P 65 cm che utilizza il muro di fondo, si è ricavato posto per il mobile lavabo di L 105 x P 50 cm e, sul lato opposto, per i sanitari affiancati, profondi solo 50 cm.
• Lavabo da appoggio: Oval di ArtCeram • Vasca: Tua di Hafrofiorentini-beretta-bagno

Progetto: interior designer Alfredo Grasso, alfredograsso@agpm.it, www.agpm.it – Foto di Cristina Fiorentini

Il progetto

Poche opere murarie e nessuna soluzione su misura: così la ristrutturazione completa ha avuto un budget contenuto.

• A terra, in tutta la casa, il preesistente rivestimento in legno è stato sostituito con un nuovo parquet.
Per questo è stato necessario rifare il sottofondo, con l’applicazione di un massetto autolivellante.
• Le pareti sono state tutte trattate con rasatura e successivamente tinteggiate con idropittura bianca
(a eccezione del bagno).
• Per quanto riguarda i serramenti sono state eliminate le tapparelle e sostituite da sistemi oscuranti interni a veneziana e da cancelletti protettivi. Gli infissi sono inoltre -trattati con smalto bianco lucido per adattarli al nuovo stile della casa (tranne la parte esterna la cui estetica
è rimasta inalterata).
• È stato anche necessario adeguare gli impianti elettrico e termico (a split) alla nuova distribuzione.
• E infine si è provveduto all’installazione del sistema d’allarme antintrusione.

demolizioniecostruzioni-beretta

fiorentini-beretta-soggiorna-dettaglio
Principali opere realizzate

• costruzione tramezzo e altri interventi murari nella casa600 euro
• realizzazione controsoffitto in cartongesso all’ingresso,
compresa tinteggiatura
800 euro
• pavimento in parquet essenza rovere sbiancato,
incluso zoccolini e posa, 40 mq
4.500 euro
• tinteggiatura pareti e plafoni con idropittura
a base acqua (escluso bagno)
1.500 euro
• ristrutturazione bagno, con rimozioni, rifacimento impianto idrico-sanitario,
preparazione superfici e posa piastrelle zona vasca
5.000 euro
• applicazione in bagno di intonaco pigmentato e traspirante500 euro
• rimozione tapparelle e cassonetti con ricostruzione della riquadratura in cartongesso500 euro
• tinteggiatura a smalto bianco profilo interno serramenti (due portefinestre e una finestra)500 euro
• ornitura e posa 3 cancelletti estensibili di sicurezza1.700 euro
• impianto di climatizzazione (BTU 12.000) con pompa di calore, fornitura
e posa apparecchi (+ modifica tubature preesistenti per nuovo allaccio)
1.000 euro
 • impianto elettrico (ottimizzazione dell’esistente + nuovi punti, comprese scatole e placche)1.050 euro
 • impianto antintrusione (sfruttando la predisposizione esistente)996 euro
  Totale 18.646 euro

 

Prezzi 2012. • Le opere murarie sono state realizzate da Artecasa di Giuseppe Corinno, artecasa.corinno@alice.it
• Il parquet è stato fornito e posato da Vea, www.veafratellivegeto.it, Tel. 02/8940784

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.8 / 5, basato su 5 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!