52 mq: una casa che sembra più grande!

Il bilocale di metratura contenuta è sfruttato al centimetro grazie a un progetto “intelligente” che prevede una zona giorno aperta e vani di servizio ben organizzati. Dalla cucina alla camera, tante le soluzioni su misura e salvaspazio per questa mini casa che sembra più grande.
Silvia Scognamiglio
A cura di Silvia Scognamiglio, Fotografa Cristina Fiorentini
Pubblicato il 26/12/2016 Aggiornato il 04/09/2018
casa che sembra più grande

In un condominio di nuova costruzione, l’appartamento trova i propri punti di forza in una combinazione di elementi vincenti: un perfetto equilibrio tra apertura degli spazi e razionale suddivisione delle funzioni; soluzioni su misura che sfruttano al meglio, in lunghezza e in altezza, le pareti; “strategie” che ampliano visivamente le profondità degli ambienti: prima tra tutte, un utilizzo mirato degli specchi. Si è puntato anche sull’efficienza energetica: grazie al riscaldamento a pannelli a basso consumo e a un sistema domotico che controlla gli impianti, l’appartamento è certificato in classe A. Negli arredi niente di superfluo, pochi mobili e pochi colori, dal bianco al marrone: queste scelte danno agli ambienti un aspetto sobrio e ordinato, con il risultato che i 52 mq di superficie trasmettono la sensazione di vivere uno spazio più ampio, davvero una mini casa che sembra più grande.

Clicca sulle immagini per vederle full screen

  • fiorentini-living-06
  • fiorentini-living-02
  • fiorentini-living-03
  • fiorentini-living-04
  • fiorentini-living-01
  • fiorentini-living-05
  • fiorentini-cucina-05
  • fiorentini-cucina-01
  • fiorentini-cucina-03
  • fiorentini-cucina-04
  • fiorentini-camera-01
  • fiorentini-bagno-01
  • fiorentini-ingresso-01
  • fiorentini-lavanderia-01
  • fiorentini-cucina-02

fiorentini-living-06

  • Nella zona giorno le tre funzioni della cucina, parzialmente a vista, del pranzo e dell’angolo conversazione sono concentrate in un ambiente aperto ma non grande: è grazie alle ante a specchio dell’armadio d’ingresso, che riflettono il verde del terrazzo, che le reali dimensioni sembrano moltiplicate. Il divano, formato da moduli di profondità diverse, lascia più spazio alle sedute: rivestito con un fresco tessuto di lino bianco, è vivacizzato dai cuscini color porpora, tonalità di tendenza ripresa da uno dei quadri sulla parete. ■ Divano: Cargo Milano

fiorentini-living-03

  • Il soggiorno è risolto con una parete attrezzata realizzata su disegno che “nasconde” l’irregolarità della stanza con moduli di diversa profondità. In laccato bianco lucido, integra tante funzioni e soluzioni strategiche. La zona pranzo, al centro del mini open space, è arredata con un tavolo allungabile che, aperto, può ospitare fino a 8 persone; il piano è illuminato da una sospensione a braccio estensibile e orientabile. Il pavimento è in parquet di rovere chiaro.  ■ Arredi su misura: L’angolo del legno ■ Lampada: Tolomeo Decentrata di Artemide

 

fiorentini-living-04

  • Nella composizione che ha lunghezza totale di 450 cm, il vano per l’apparecchio tv è largo 100 cm: prevede una nicchia centrale dove è inserito l’apparecchio, ma è sfruttato anche sopra e sotto con due contenitori chiusi da ante. La parete attrezzata alterna ai tre vani da 100 cm ciascuno altri moduli a colonna larghi la metà. Chiusi da ante in laccato bianco opaco, sonosuddivisi all’interno in ripiani e risultano perfetti per riporre in ordine libri e oggetti. 

 

fiorentini-living-05

  • La nicchia con fondo specchiato del mobile ospita uno scrittoio profondo 45 cm. Nella zona sottostante, quelle che sembrano ante normali nascondono all’interno due sedute estraibili con cuscino.

 

fiorentini-cucina-03

  • La cucina, affacciata sul soggiorno, costituisce però al suo interno quasi un ambiente a sé stante. Che riceve aria e luce non solo dal living stesso, ma anche dall’adiacente lavanderia, chiusa da una porta completamente vetrata. Lo spazio è sfruttato al massimo grazie a una composizione che si sviluppa su due lati ed è molto ben attrezzata, anche per quanto riguarda gli elettrodomestici. Nella zona operativa, distribuendo i diversi elementi sui due lati, che formano la composizione (realizzata su disegno) si è riusciti ad ottenere uno spazio ergonomico e funzionale, con un agevole passaggio centrale di circa 100 cm che facilita il movimento e consente una comoda apertura di ante e sportelli. ■ Elettrodomestici: Smeg
La parte della composizione appoggiata alla parete, lunga 240 cm, è formata da quattro elementi da 60 cm ciascuno:  la colonna con il frigo  e il congelatore, quella con  il forno e il microonde e due  basi con pensili. Nel top  è incassato il lavello  a una sola vasca, con spazio di fianco utilizzabile  per appoggiare le stoviglie.

ZONA COTTURA La parte della composizione appoggiata alla parete, lunga 240 cm, è formata da quattro elementi da 60 cm ciascuno: la colonna con il frigo e il congelatore, quella con il forno e il microonde e due basi con pensili. Nel top è incassato il lavello a una sola vasca, con spazio di fianco utilizzabile per appoggiare le stoviglie.

Di fronte, sempre su una lunghezza totale di 240 cm, sono stata predisposte 5 basi,  tra cui un modulo a cassettiera e uno con due cassettoni estraibili. Il top con profondità di circa 90 cm è utilizzato dalla parte della cucina come piano di lavoro, dalla parte del soggiono come bancone snack. La cappa e il piano cottura a gas non affacciano sul living ma sono nascosti dietro il muro.

COMPOSIZIONE A PARETE Di fronte, sempre su una lunghezza totale di 240 cm, sono stata predisposte 5 basi, tra cui un modulo a cassettiera e uno con due cassettoni estraibili. Il top con profondità di circa 90 cm è utilizzato dalla parte della cucina come piano di lavoro, dalla parte del soggiono come bancone snack. La cappa e il piano cottura a gas non affacciano sul living ma sono nascosti dietro il muro.

fiorentini-camera-01

  • Nella camera matrimoniale la zona del letto è individuata al primo sguardo dalla finitura total white, in contrasto con la tinteggiatura marrone nella fascia alta della parete. Di fronte c’è posto anche per un’ampia armadiatura: il passaggio rimane abbastanza largo da consentire una comoda apertura delle ante a battente. La stanza affaccia, tramite una portafinestra, sugli spazi all’aperto del terrazzo che si estende tra la stanza da letto e il soggiorno. Come nel resto della casa i serramenti sono in legno verniciato bianco, sia all’interno sia all’esterno. Per quanto riguarda gli arredi, prevalgono le finiture chiare, anche nei rivestimenti tessili. I comodini sono in alluminio. La maggior parte degli elementi d’arredo è realizzata su disegno del progettista, compreso il letto matrimoniale in laminato bianco. Sopra, una mensola a tutta parete permette di disporre, in aggiunta ai comodini, di un piano d’appoggio profondo circa 25 cm: in corrispondenza della testiera è stata installato nella parte sottostante un sistema a led che illumina la zona lettura.

 

Il letto matrimoniale  è attrezzato, sotto la rete, con due cassettoni apribili lateralmente: ciascuno ha profondità di circa 90 cm  e un’altezza di 30 cm.  Con questa soluzione  si recuperano almeno  10 metri cubi utili  per riporre cuscini,  coperte e biancheria.

LETTO CONTENITORE Il letto matrimoniale è attrezzato, sotto la rete, con due cassettoni apribili lateralmente: ciascuno ha profondità di circa 90 cm e un’altezza di 30 cm. Con questa soluzione si recuperano almeno 10 metri cubi utili per riporre cuscini, coperte e biancheria.

fiorentini-bagno-01

  • Le pareti e il pavimento del bagno sono rivestiti con piastrelle di gres porcellanato, in due formati rettangolari ma di dimensioni differenti. La finitura delle due tonalità scelte, beige e marrone è opaca, ma sembra quasi lucida grazie al riflesso delle luci a led dello specchio. Il box doccia quadrato, disposto nell’angolo, è parzialmente in muratura, mentre gli altri due lati che lo delimitano sono in cristallo trasparente con profili sottili. In questo modo l’impatto visivo della cabina è molto leggero, non interrompe la continuità dell’ambiente, non nasconde e non taglia nessun elemento.  ■ Sanitari: Tonic di Ideal Standard

 

La zona lavabo è arredata con un mobile sospeso profondo  circa 40 cm, sul quale poggia  un lavabo in ceramica  che sporge leggermente. Anche  i sanitari, installati sulla parete di fronte, sono modelli sospesi che “alleggeriscono” l’ambiente. Lo specchio a tutta  parete è distanziato  di alcuni centimetri  dal muro grazie a un supporto in legno, così  da lasciare lungo tutto  il perimetro lo spazio  per una scanalatura  nella quale sono  inseriti apparecchi  a led che diffondono  la luce intorno. L’alone luminoso fa sembrare  lo specchio staccato dalla parete e sospeso nell’aria.

PARETE CON LAVABO La zona lavabo è arredata con un mobile sospeso profondo circa 40 cm, sul quale poggia un lavabo in ceramica che sporge leggermente. Anche i sanitari, installati sulla parete di fronte, sono modelli sospesi che “alleggeriscono” l’ambiente. Lo specchio a tutta parete è distanziato di alcuni centimetri dal muro grazie a un supporto in legno, così da lasciare lungo tutto il perimetro lo spazioper una scanalaturanella quale sonoinseriti apparecchia led che diffondonola luce intorno. L’alone luminoso fa sembrarelo specchio staccato dalla parete e sospeso nell’aria.

 
IL PROGETTO

L’appartamento di 52 mq (al netto dei muri) è caratterizzato dalla pianta regolare, con la variante di un muro perimetrale obliquo sul lato dell’ingresso. L’abitazione si apre direttamente sulla zona pranzo e sul soggiorno, collegato con l’angolo cottura indipendente ma parzialmente a vista sul resto dell’ambiente.  Dal living un piccolo disimpegno ribassato da una controsoffittatura e chiuso da una porta scorrevole distribuisce la camera matrimoniale e il bagno. Quest’ultimo è cieco, ma collegato con una finestra interna all’adiacente lavanderia, accessibile dalla cucina. Grande attenzione è stata rivolta alla progettazione dei vani di servizio e di spazi per contenere su misura. Un valore aggiunto è rappresentato dal terrazzo di circa 13 mq, al quale si accede sia dalla zona giorno sia dalla camera: un’area esterna coperta che viene utilizzata come spazio per il pranzo all’aperto.pianta

fiorentini-ingresso-01

Nell’ingresso una rientranza appena a sinistra della porta ha permesso di inserire un guardaroba su misura per i cappotti e le scarpe, profondo circa 30 cm. L’apertura dell’anta specchiata non interferisce con quella della porta della cucina, che è invece di tipo scorrevole esterno muro.

La lavanderia è un locale indipendente che misura  circa 3,5 mq, comunicante  con la cucina. È arredata  con un lavatoio e una colonna  che nasconde dietro le ante  la lavatrice e un’asciugatrice installata a parete. Dotato  di un’ampia finestra protetta  da frangisole, il piccolo ambiente  è a norma per potere essere  utilizzato anche come stireria.

La lavanderia è un locale indipendente che misura circa 3,5 mq, comunicante con la cucina. È arredata con un lavatoio e una colonna che nasconde dietro le ante la lavatrice e un’asciugatrice installata a parete. Dotato di un’ampia finestra protetta da frangisole, il piccolo ambiente è a norma per potere essere utilizzato anche come stireria.

Progetto: arch. Alberto Barbieri Bda Studio, Milano – www.bdastudio.com
Foto: Cristina Fiorentini

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.68 / 5, basato su 25 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!