Una casa personalizzata con soluzioni décor

Interessanti e originali soluzioni décor, nella casa di 130 mq su due livelli, soddisfano un'esigenza funzionale e sfruttano bene lo spazio.
Stylist Rosaria Galli
A cura di Stylist Rosaria Galli, Giovanna Strino
Pubblicato il 06/12/2021 Aggiornato il 06/12/2021
living

Un’abitazione di città, di 130 mq su due livelli, racconta un riuscito progetto di interior design, che ha previsto per i due piani una serie di soluzioni d’arredo su misura e di décor estremamente raffinate.

Seppure non modificato, il layout originario ora può offrire nuove prospettive, maggiore fluidità, grande comfort visivo, grazie anche all’uso di una palette di colori intensi che comprende verdi e marroni, e materiali caldi come il legno.

Grande merito va poi alla sorprendente scelta di sostituire alcune porte con scenografici quanto inusuali teli a soffietto. Ecco il risultato: interni accoglienti, eleganti, dalla forte personalità.

Foto

  • ingresso casa 130 mq su due livelli
  • particolare primo ambiente piano terra
  • divani velluto nel salotto al piano terra
  • soggiorno con boiserie che contiene e libreria sospesa
  • cucina arredata su due fronti
  • particolare della zona pranzo in cucina
  • particolare della scala che porta al livello superiore
  • camera da letto al piano superiore
  • particolare della camera da letto con pannello in tessuto plissettato
  • dettaglio quinta scorrevole
  • bagno con doccia ampia e doppio lavabo

Il progetto della casa di 130 mq su due livelli

Si potrebbe definire un lavoro sartoriale quello operato su questa casa. Il progetto d’interni ha previsto una serie di accorgimenti puntuali che hanno dato vita a deliziosi angoli domestici, a cominciare dalla “bussola” d’ingresso. Senza mai venire meno in funzionalità, ogni scelta – compresa quella di utilizzare separazioni mobili in tessuto anziché porte tradizionali – ha puntato su impatto visivo e comfort, ricorrendo a materiali di pregio per mobili realizzati appositamente.

planimetrie casa 130 mq su due livelli

Ingresso con bussola

Nello spazio di sosta e disimpegno d’entrata la decorazione all over con carta da parati dal soggetto floreale, nei toni del verde che troveremo in tutta la casa, crea un suggestivo effetto scatola. A destra si apre la porta di ingresso, a sinistra quella a tutt’altezza, scorrevole, che conduce agli interni del piano inferiore.

ingresso casa 130 mq su due livelli

La carta da parati che riveste la bussola d’ingresso è il soggetto Gisah di Carta da parati degli anni 70. Lo svuotatasche a parete, disegnato dall’architetto, è realizzato da Lineoarredo. Il vaso è di Iittala, design Harri Koskinen.

Svuotatasche double face

Disegnato appositamente dall’architetto che ha curato il progetto, come gran parte degli elementi d’arredo di questa casa, e realizzato su misura, questo modulo sospeso è collocato nella zona di ingresso, sulla parete a destra della porta principale. È fissato al muro, in alto e in basso, e lo attraversa da parte a parte. Ha, infatti, una duplice funzione: dal lato ingresso è una pratica colonnina con ripiani, con illuminazione a led sui lati; dal lato soggiorno è un pannello decorativo con superficie riflettente, grazie a un pannello di tamponamento in policarbonato. I fianchi sono rifiniti con laccatura di colore verde, leitmotiv degli interni. Si tratta di una particolare tonalità definita “Green smoke”, che fa parte della cartella colori dell’azienda Farrow & Ball.

disegno svuotatasche ingresso

Toni caldi e freddi per gli interni

Aperto il pannello scorrevole a tutt’altezza, si entra nel primo ambiente domestico del piano inferiore che è il soggiorno. Ampio e luminoso, grazie all’intera parete su cui si aprono le finestre, è anche uno spazio di passaggio. Aspetto che è stato valorizzato da un uso sapiente del colore e dei materiali, che ha messo in evidenza questa lunga prospettiva, creando la possibilità di avere scenari diversi. Sofisticato il mix di tessuti, legno, metallo e palette cromatica con verde e marrone.

particolare primo ambiente piano terra

Nella foto, alle spalle della poltroncina Husk di Moroso (design Marc Thorpe), si vede il lato “specchiato” dello svuotatasche e, a seguire, il grande pannello scorrevole laccato verde tramite il quale si accede agli interni domestici. Di fronte, la porta della lavanderia: un’anta integrata nel mobile del soggiorno a tutta parete. A terra, il tappeto Hagga di Kasthall, nella tonalità beige-white.

divani velluto nel salotto al piano terra

I divani in velluto marrone sono il modello storico Maralunga di Cassina; la lampada da terra è Rio di Leucos; quella a parete è della serie IC Lights di Flos. Il tendaggio in misto lino è stato acquistato da Efimera Milano. Sul coffee table, Collection bowl di Iittala.

La parete colorata che fa da sfondo

L’ambiente, in origine irregolare, è stato reso più lineare grazie al mobile all over in legno, con un vantaggio in termini di vivibilità e di impatto visivo. I divani sono posizionati sotto le alte finestre, dove peraltro lo spazio si amplia. La libreria in metallo, che sembra sospesa sul muro in fondo, è un elemento che alleggerisce l’insieme.

soggiorno con boiserie che contiene e libreria sospesa

Il soggiorno è caratterizzato dal mobile-boiserie in noce canaletto con fianchi laccati, disegnato e realizzato appositamente. Sullo sfondo, la parete nell’intensa tonalità Green smoke di Farrow & Ball è lo “schienale” della libreria in metallo nero Sistema K1 di Kriptonite. A lato, la porta a soffietto in tessuto verde scuro, con ferramenta nera, è di Dooor.

La boiserie che contiene

In soggiorno, l’articolazione dello spazio, con l’accesso alla lavanderia e una sorta di nicchia a seguire, ha richiesto un intervento per uniformare il volume e valorizzare il concetto di ambiente-percorso. L’architetto ha dunque disegnato una composizione dinamica che integra diversi elementi, ma che si presenta con un fronte unico, scandito da profili verticali (le maniglie). L’estetica è quella di una imponente ed elegante boiserie in legno che fodera la parete lunga circa 400 cm di fronte ai divani e, dall’ingresso, si sviluppa fino alla porta in tessuto in fondo.

progetto boiserie che contiene per il soggiorno

La cucina in due blocchi

Per arredare la cucina di circa 14 mq, di forma rettangolare, l’architetto ha pensato a due blocchi lineari, da posizionare uno di fronte all’altro ai lati della finestra. Le due composizioni, che misurano ciascuna 275 cm, come la parete più corta, lasciano uno spazio sufficientemente ampio per la zona pranzo arredata con il tavolo di famiglia. I due blocchi sono stati progettati secondo criteri ergonomici: c’è la parte dedicata alla preparazione dei cibi, con lavello, piano cottura e superficie di lavoro e, di fronte, l’office con frigorifero, forni e dispensa. Design e materiali sono coordinati al mobile del soggiorno, in particolare i moduli dell’office lo richiamano con le ante in noce canaletto e le maniglie verticali a tutt’altezza. La parte con basi e pensili, invece, introduce una nuova tonalità con il grigio chiaro (Ral 9002) dei pensili, alleggerendo così l’insieme. Mentre il piano dal forte spessore (ben 4 cm) è realizzato in marmo bianco di Carrara lucido e prosegue in verticale, con uno spessore minore, a comporre l’alzatina, come da disegno del progettista.cucina arredata su due fronti

 

progetto della cucina

particolare della zona pranzo in cucina

L’atmosfera personale della stanza è merito del mix che fa convivere pezzi vintage a elementi realizzati su misura: il risultato è un insieme armonioso, con materiali di pregio assortiti bene. Al tavolo di famiglia, con piano in marmo e gambe laccate, sono abbinate sedie di Chiavari con seduta in velluto verde, acquistate presso VecchioMio di Milano. La sospensione è la AM4C di Nemo. A parete, lo specchio rotondo è di fronte alla porta: quando questa è aperta, riflette la visuale sul soggiorno, con la lunga prospettiva d’insieme.

particolare della scala che porta al livello superiore

Il vano scala è l’ideale proseguimento della bussola d’ingresso, grazie al rivestimento decorativo che circonda la rampa. I gradini sono rivestiti
in legno di rovere, la cui tonalità miele si sposa con la nuance verde.

Note romantiche per la camera da letto

Al piano superiore il progetto d’interni cambia registro e si affida a tonalità più luminose e accese. Si concentra sulla definizione della zona con il letto matrimoniale, facendo ricorso ancora una volta alle quinte scorrevoli a soffietto, ma realizzate in ecopelle. L’ambiente prosegue oltre, sino al disimpegno del bagno e della seconda camera.

camera da letto al piano superiore

La tenda è realizzata con tessuto in cotone, lino e poliestere; è il soggetto So Avantgardening! di Christian Fischbacher. Ai lati della portafinestra, le applique sono il modello Foglio di Flos.

particolare della camera da letto con pannello in tessuto plissettato

Il letto è Notturno 2 di Flou, con base e testata in tessuto sfoderabile.

Pannello in tessuto plissettato per schermare

L’ampio spazio che si apre all’arrivo della scala è stato ridefinito e reso meno dispersivo con l’introduzione della quinta a soffietto composta da più sezioni. Questa soluzione, movibile quando occorre, scherma la parte privata rispetto al percorso che porta al disimpegno. Il movimento avviene tramite un binario a soffitto sostenuto da montanti laterali. Lateralmente, si raccorda a un pannello a tutt’altezza in policarbonato opalino che lascia filtrare la luce. Dalla parte opposta, è organizzata la cabina armadio.

dettaglio quinta scorrevole

La lunga quinta scorrevole in ecopelle color mattone con ferramenta nera è di Dooor. Di fianco al letto, l’armadio è stato realizzato su misura da Lineoarredo, con disegno del progettista.

Cabina armadio su misura con elementi di produzione

Per quanto piccolo possa essere un vano di 168 x 185 cm, da dedicare alla cabina armadio, se attrezzato bene risulta funzionale. In questo caso il progettista ha sfruttato i 3 mq scegliendo una versatile struttura di produzione (il sistema K2 di Kripronite), con montanti e accessori che permettono configurazioni personalizzate, definendo uno schema compositivo ad hoc sulla base delle esigenze dei proprietari. Il guardaroba è stato poi completato con pratiche cassettiere low cost messe a terra (di Ikea). Per integrare la cabina armadio, il progettista ha disegnato un guardaroba, che è stato realizzato artigianalmente, da affiancare al letto. È composto da due moduli gemelli di 124 cm, ciascuno a doppia anta, con profondità di 60 cm. Interamente in nobilitato, ha gli interni in finitura rovere nevada oak; mentre le ante sono coordinate al letto in finitura grigio chiaro antigraffio. Ogni modulo è organizzato in quattro vani: una doppia appenderia, una cassettiera e uno spazio con ripiani.

progetto arredo cabina armadio

Bagno extra comfort

Al piano superiore, il bagno della zona notte è ampio e luminoso ed è stato reso confortevole con un’ampia doccia che sfrutta la larghezza di 170 cm del locale, mentre le pareti di 270 cm sono state utilizzate, rispettivamente, per un mobile con doppio lavabo e, di fronte, per i sanitari.

bagno con doccia ampia e doppio lavabo

Per la doccia: box Quadra di Duka e piatto Quadro di Hidrobox by Edoné. A parete, il rivestimento è della serie Dreaming, finitura Calacatta, di Lea Ceramiche. La rubinetteria è la serie Bambù di Bellosta Rubinetterie.

Doppi lavabi per il bagno

La customizzazione degli elementi d’arredo riguarda anche il bagno della zona notte, ambiente per il quale è stata progettata una zona lavabo doppia, con tanto volume per contenere. È stato scelto un top in Solid surface con vasche integrate, di produzione, per il quale l’architetto ha disegnato una base d’appoggio di L 150 cm, organizzata in due vani separati, estraibili. A parete, stessa larghezza naturalmente per il pensile fissato a 120 cm da terra e completo di ante riflettenti, soluzione preferita al classico specchio, in modo da avere più vani chiusi. Questo elemento sospeso integra il sistema di illuminazione, composto da luci a led posizionate lungo i fianchi e il bordo superiore, e anche le prese elettriche.

progetto mobile lavabo per due

Riferimenti fornitori

• Bellosta Rubinetterie, www.bellostarubinetterie.com, Tel. 0322/956425 • Carta da parati degli anni 70, www.cartadaparatideglianni70.com • Cassina, www.cassina.com • Christian Fischbacher, www.fischbacher.com • Dooor, dooor.it • Duka, www.duka.it, Tel. 0472/273100 • Efimera, Tel. 02/54107217 • Farrow & Ball, www.farrow-ball.com, distr. Marino Decorazioni, www.marinodecorazioni.it • Flos, flos.com, Tel. 030/24381 • Flou, www.flou.it, Tel. 0362/3731 • Gruppo Porcelanosa, www.porcelanosa.com • Hidrobox by Edoné, www.hidrobox.com, distr. Agorà, Tel. 0472/273100 • Ikea Italia Retail, www.ikea.com, Tel. 199/114646 • Iittala, www.iittala.com • Kasthall, kasthall.com, Tel. 02/80500338 • Krion, www.krion.com • Kriptonite, www.kriptonite.com, Tel. 02/6590439 • Lea Ceramiche, www.leaceramiche.it, Tel. 0536/837811 • Leucos, www.leucos.com, Tel. 041/5741111 • Lineoarredo, www.lineoarredo.it, Tel. 02/23166026 • Moroso, moroso.it • Nemo, nemolighting.com, Tel. 0362/1660500 • Vecchio Mio, www.vecchiomio.com, Tel. 02/94155708

Progetto d’interni: architetto Andrea Rubini, Via Tertulliano, Milano, andrearubini@gmail.com, www.andrearubini.com
Foto: Carola Merello – Stylist: Rosaria Galli

Tratto da Cose di Casa numero di novembre 2020

Idee décor per personalizzare gli interni

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 3.29 / 5, basato su 7 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!