Una casa con tante idee da copiare

L’appartamento di circa 170 mq prevede un’ampia zona giorno senza soluzione di continuità e una parte notte ben divisa e organizzata. Nicchie, controsoffitti e un sistema d’illuminazione studiato nel dettaglio definiscono gli ambienti e valorizzano le scelte cromatiche.

L’appartamento di circa 170 mq prevede un’ampia zona giorno senza soluzione di continuità e una parte notte ben divisa e organizzata. Nicchie, controsoffitti e un sistema d’illuminazione studiato nel dettaglio definiscono gli ambienti e valorizzano le scelte cromatiche. L’effetto d’insieme, nei diversi ambienti della casa, gioca sul contrasto mirato tra le finiture, in prevalenza chiare, e la calda tonalità di arancio scelta per alcuni dettagli e porzioni di pareti, che assumono così un particolare risalto visivo. Nel soggiorno, le due zone conversazione sono disposte in corrispondenza delle finestre, per usufruire della massima luce.
Clicca sulle immagini per vederle full screen

  • Il muretto in cartongesso e la controparete superiore formano una nicchia, illuminata da faretti che dirigono il fascio luminoso verso il basso, mettendo in risalto la collezione di vetri di Murano.

D099_010

  • Una porta scorrevole interno muro formata da un doppio pannello vetrato separa l’ingresso dal soggiorno, che si apre con una zona conversazione e lettura arredata con gusto etnochic. Al mobile basso e alle poltroncine finitura wengé, prodotte da Gervasoni, sono accostati un tappeto kilim e un vaso in fibre intrecciate.
Un sistema di illuminazione ben progettato

La zona giorno, priva di elementi divisori, gode del doppio affaccio sul giardino che permette di sfruttare al meglio l’illuminazione naturale. La disposizione dei mobili e i volumi del controsoffitto definiscono in modo netto le diverse aree. Lo spazio centrale, ampio e allo stesso tempo raccolto, è arredato con una serie di divani bianchi, vivacizzati da cuscini arancio. La composizione, rivolta verso il camino e lo schermo tv fissato alla parete, è completata da un tavolo basso su ruote con doppio piano d’appoggio in vetro.

D099_006

  • Il divano angolare e quello a due posti, rivestiti in tessuto bianco, sono di Molteni & C., come le poltroncine e il tavolo in wengé della zona pranzo, sistemato di fronte alla cucina. Misura 180x100x74h cm.
Il progetto della parete

Un intero lato del soggiorno è organizzato con un sistema di nicchie e contropareti, realizzate in muratura e cartongesso. Oltre a nascondere gli impianti, consentono di ricavare vani contenitori senza togliere spazio al locale. Il gioco di volumi della parete è stato pensato a partire da una rientranza preesistente, tra il camino e la zona tv: questa nicchia, larga 50 cm e profonda 40 cm, è attrezzata con ripiani per i libri e l’impianto hi-fi. Di nuova realizzazione è invece la controsoffittatura centrale in cartongesso che crea un ribassamento di circa 30 cm. Nello stesso materiale è la controparete con il camino, che scherma completamente la canna fumaria: sporgendo lateralmente di alcuni centimetri in corrispondenza della nicchia, nasconde l’impianto luminoso. Il camino è un monoblocco incassato, rifinito con una cornice in pietra piasentina. La parete prosegue con un lungo muretto, anche questo in cartongesso, che ha il top rivetito da una lastra di pietra piasentina. Sopra, è stata invece costruita un’altra controparete, distanziata dal muro di fondo in modo da ricavare uno spazio vuoto per nascondere i fili elettrici e i condotti del climatizzatore. La controparete definisce inoltre la profondità di una seconda nicchia, utilizzata come libreria.

fiorentini-casataurini-progetto2

Il muretto in cartongesso e la controparete superiore formano una nicchia, illuminata da faretti che dirigono il fascio luminoso verso il basso, mettendo in risalto la collezione di vetri di Murano.

Il muretto in cartongesso e la controparete superiore formano una nicchia, illuminata da faretti che dirigono il fascio luminoso verso il basso, mettendo in risalto la collezione di vetri di Murano.

Differenti tipologie di iluminazione

Il sistema, formato da più punti luce integrati nella parete, è progettato in modo da illuminare diffusamente tutto l’ambiente. In soggiorno è così possibile fare a meno delle sospensioni e le poche lampade singole hanno soltanto uno scopo decorativo. Le fonti luminose, di diversa intensità e natura, sono nascoste dalle strutture in cartongesso, che permettono di dirigere il fascio luminoso, mettendo in risalto volumi ed elementi d’arredo. La nicchia vicino alla finestra e il muretto che percorre la parete a destra del camino sono illuminati da faretti alogeni a bassa tensione da 30 W. Incassati nel tamponamento delle contropareti, dirigono la luce verso il basso. Nell’altra nicchia e nello spazio di circa 30 cm tra soffitto e controsoffitto sono invece alloggiati tubi fluorescenti al neon, a luce calda, fissati in posizione verticale.

Tavolo e sedie ad alta definizione

La zona pranzo, arredata in modo sobrio e funzionale, riprende il contrasto tra la tonalità scura del tavolo e del mobile contenitore in wengé, l’arancio deciso delle sedie imbottite e le tonalità neutre che caratterizzano il resto dell’ambiente. Una nicchia longitudinale corre lungo tutta la parete e nasconde faretti a luce orientata che illuminano una collezione di vetri colorati e ceramiche.

D099_004D099_009

  • Il mobile contenitore della zona pranzo (Molteni & C.), è in finitura wengé e ha due vani con ante scorrevoli e una vetrina laterale.
Per la cucina: doppio ingresso, due pavimenti, seconda zona pranzo

Come in altri ambienti della casa, in cucina il pavimento è caratterizzato dall’alternanza di due materiali, la ceramica e il parquet. Il lavoro di posa prevede la stesura di un sottofondo, sul quale vengono prima incollate le piastrelle: in questo caso si tratta di monocottura di formato 30 x 60 cm, che imita l’effetto della pietra piasentina. Le piastrelle che dovranno essere accostate ai listelli in legno vengono poi tagliate tenendo conto del disegno, spesso curvilineo, della linea di contatto. Sul pavimento rimanente viene poi creato un sottofondo che permette di colmare la differenza di spessore tra piastrelle e parquet. A questo punto è possibile incollare i listelli, anch’essi da tagliare in opera, posandoli a filo rispetto al resto del rivestimento. Poiché il parquet è soggetto a dilatazioni termiche (il più stabile è il prefinito multistrato), bisogna prevedere un adeguato giunto tra listelli e piastrelle.

D099_001

  • Alla cucina,  in laminato bianco opaco con zoccolino in acciaio realizzata su disegno, si accede sia dal soggiorno sia dal disimpegno che comunica con l’ingresso. L’ambiente è arredato con blocchi funzionali, distribuiti su due lati. Da una parte sono concentrate le zone cottura e lavaggio: la parete è protetta con un’alzata in vetro acidato colorato e i pensili sono sostituiti da una mensola. Ma le soluzioni per contenere non mancano: la composizione con forno e frigorifero è completata da basi e colonne, mentre il disimpegno è attrezzato con un armadio dispensa.
 
  • D099_003Le dimensioni della casa consentono di avere a disposizione varie aree, per fruire degli ambienti nel modo più comodo. In cucina, ad esempio, è stato ricavato uno spazio conviviale aggiuntivo: il tavolo è allungabile e l’angolo è completato da una mensola angolare per il televisore. Le sedie arancio sono il modello Alfa di Molteni & C. Il collegamento con il soggiorno è sottolineato dallo stesso rivestimento in legno doussié.
Zona notte con contrasti bicolore

Dai mobili di linea essenziale ai complementi, gli arredi della camera matrimoniale puntano sul bianco totale, messo in particolare risalto dal contrasto con la parete colorata. Il letto è un modello tessile con testiera alta imbottita; i comodini, sempre chiari, hanno una struttura semplice e squadrata.

D099_016

  • Il letto matrimoniale tessile con testata imbottita alta 143 cm è il modello Plaza di Flou. Il copripiumino bianco coordinato è sempre Flou.

D099_015

  • Alla camera matrimoniale si accede attraverso un disimpegno sul quale si aprono il bagno e il guardaroba. Quest’ultimo, ricavato in un piccolo locale indipendente dotato di finestra, è attrezzato con armadiature su due lati. Il doppio pannello scorrevole in vetro stratificato bianco latte ha finitura acidata per nascondere l’interno alla vista.

D099_017

  • Il bagno ripropone l’alternanza cromatica che caratterizza l’intera abitazione: la fascia bassa delle pareti è rivestita con piastrelle in bicottura bianche e arancio di piccolo formato, posate a scacchiera. Il lavabo e i sanitari sono modelli sospesi di dimensioni compatte che, oltre ad alleggerire visivamente l’insieme, non interrompono il rivestimento a terra in parquet. Il box doccia angolare ha un profilo arrotondato che toglie meno spazio. È il modello Half-Moon di Cesana. Il piatto doccia misura 152×75 cm. Costa 1.785,00 euro. I sanitari sospesi sono della serie Join di Pozzi-Ginori.
Il progetto: living aperto e ambienti distribuiti con razionalità

La pianta dell’abitazione, situata al piano terra, si articola in modo simmetrico, a destra e a sinistra dell’ingresso.

  • Da una parte si sviluppa la zona giorno, disposta a elle intorno alla cucina abitabile.
  • Quest’ultima occupa un locale indipendente che comunica con il soggiorno e anche con il disimpegno adiacente la lavanderia.
  • Nell’altra parte della casa, riservata alla zona notte, gli ambienti sono disimpegnati da un corridoio. L’ampia camera matrimoniale è completata dalla cabina armadio e da un bagno a uso esclusivo. Sono stati poi ricavati un’altra camera, il secondo bagno e un piccolo studio.

fiorentini-casataurini-progetto

Studio Ratto – Testa, Lodi, Tel. 0371/35257 – Foto di Cristina Fiorentini