117 mq con un protagonista d’eccezione: la tappezzeria a soffitto e in bagno

Una casa - valorizzata da un progetto di interior originale e d'effetto, che ha puntato fra l'altro sull'uso della carta da parati a soffitto e nel bagno - è stata ristrutturata, ricavando una zona verandata con la palestra e una sorta di suite separata, con camera, cabina armadio e bagno.

A cura di Giovanna Strino
Pubblicato il 18/07/2022 Aggiornato il 10/08/2022
casa 117 mq boiserie verde e tappezzeria soffitto

Un appartamento in un edificio signorile, nel centro di Milano, pur mantenendo la propria impronta, si trasforma e cambia volto con un progetto d’interior che si sviluppa in percorsi aperti tra gli ambienti, nuovi arredi su misura alternati a pezzi di design e interventi décor originali che caratterizzano i soffitti. Un rinnovamento che si affida molto al colore, anche attraverso l’utilizzo di carte da parati e boiserie, elementi tradizionali della decorazione d’interni che vengono qui riproposti in chiave contemporanea.

La casa, inoltre, può contare anche su un altro plus, ovvero un piacevole affaccio sul cortile interno grazie alla panoramica balconata che costituisce un prezioso spazio extra, e che il progetto ha sfruttato con un interessante dialogo in-outdoor in cucina e nella zona notte.

Foto casa 117 mq

  • soggiorno con boiserie verde e tappezzeria a soffitto
  • tavolo-da-pranzo
  • libreria-soggiorno
  • cucina-terrazzo
  • terrazzo
  • cucina
  • Nella cornice della tappezzeria su muri e soffitto, risaltano i sanitari bianchi dalle forme appena stondate: il vaso è il modello Stark 2, con appoggio a pavimento (tramite sistema di fissaggio brevettato) e il lavabo è DuraSquare da parete, entrambi di Duravit (duravit.it), come l’arredo in nero. La rubinetteria è di Bongio (bongio.com). A terra, parquet originale in rovere a spina di pesce.
  • camera-matrimoniale
  • camera-da-letto
  • palestra
  • disimpegno
  • bagno-lavabo
  • bagno-doccia

Il progetto

Le modifiche più significative, con interventi decisi, sono avvenute in cucina e nel bagno padronale. Nel primo ambiente, per esempio, il ripostiglio è stato convertito in lavanderia; nel bagno principale, al posto della vasca, è stata realizzata una grande doccia a tutta parete.

La trasformazione è più che altro merito del progetto d’interior – un sapiente mix di arredi custom made e interventi di decorazione – al quale si sono aggiunti piccole e mirate opere di muratura, come nel bagno di servizio, per ridefinire la nuova veste dell’abitazione, ora decisamente più rispondente ai desideri dei padroni di casa.

planimetria casa 117 mq

  • L’ingresso è aperto direttamente sul living, un ambiente spazioso e pieno di luce, che si divide in salotto e area pranzo. Al centro, una libreria a tutt’altezza scherma senza separare di netto.
  • Dal soggiorno, un corridoio conduce prima a un bagno di cortesia e poi alla cucina. Questa è dotata di un piccolo locale lavanderia.
  • L’accesso alla camera avviene tramite un volume vetrato di passaggio – delimitato sul terrazzo – che collega i due corpi del fabbricato ed è adibito a spazio fitness.
  • La zona notte è una vera e propria suite con camera da letto, cabina armadio, antibagno e bagno. Tre ampie finestre si aprono sulla balconata panoramica.
  • Esemplare il taglio razionale dei collegamenti che sfrutta al centimetro la pianta dell’appartamento, per aggiungere moduli contenitori che in una casa sembrano non bastare mai. Ne sono stati ricavati in entrambe le zone di passaggio che, dalla cucina, conducono alla camera.

Soffitto décor in carta da parati effetto 3D 

L’ampio living è suddiviso in due aree – pranzo e zona relax – grazie a una libreria terra-cielo in metallo, un pezzo di design particolarmente indicato per ambienti dai soffitti così alti. Protagonista è qui l’elegante tavolo ovale con top in marmo, dalle venature che riprendono il colore Paris utilizzato per la boiserie (un grigio-petrolio opaco), fissato su una base in legno progettata dall’interior designer. Il vero “coup de théâtre” è però il wallpaper: una carta da parati effetto tridimensionale posata sul soffitto dell’intero living. Un uso insolito e di grande impatto decorativo, che ripropone in chiave attualizzata l’effetto del plafone affrescato.

Alternative di carta da parati

Come un moderno affresco, valorizza l’architettura della casa e l’arredamento, donando agli interni uno stile personale. Una soluzione adatta per ambienti alti dai 300 cm in su. In questo caso, la texture geometrica effetto 3D sostituisce in modo inaspettato i classici stucchi sui bordi terminali delle pareti e sui soffitti. E se il soggetto fosse floreale?

wall paper

1. Decoro Malwin grigio antracite di Carta da parati degli anni ’70 (www.cartadaparatideglianni70.com).
2. Soggetto Inkafmp1902 della collezione Inediti Cruise, serie 01-02-03 – Intarsi di Inkiostrobianco (www.inkiostrobianco.com).
3. Motivo Pop-corn-WP-49 di Wallpepper Group (www.wallpeppergroup.com).

 

La libreria che divide il soggiorno

zona pranzo

Per l’illuminazione della zona pranzo, con il tavolo ovale dal piano in marmo variegato bianco & grigio e le sedie in velluto verde, sono state scelte due lampade gemelle a sospensione, di modernariato. La libreria al centro della stanza è Infinito di Cassina (cassina.com), un’icona del design ideata da Franco Albini.

 
soggiorno con boiserie verde e tappezzeria a soffitto
 
Arredare con il colore verde: boiserie, divano e sedie imbottite

Nel soggiorno, il committente ha scelto un divano angolare dalle linee contemporanee e dalle dimensioni generose: un mix intrigante di pelle e tessuto sui toni del verde che riprende i colori usati nell’arredo dell’intero living. In particolare: sulla boiserie (dal battiscopa alto e i profili importanti) e sulla carta da parati a soffitto.

libreria soggiorno

Il divano componibile ad angolo di Egoitaliano (egoitaliano.com) consente una comoda seduta per 4-5 persone. La carta da parati a disegno tridimensionale è di Londonart (londonart.it); il tappeto è di Arazi Home (arazihome.it). Il parquet di rovere era già presente: è stato recuperato con un normale intervento di lamatura.

 

Cucina bianca con pavimento in parquet

cucina

Il nuovo arredamento per la cucina di forma rettangolare è una doppia composizione lineare in laminato grigio realizzata su misura per sfruttare al meglio le due pareti lunghe. Da una parte, la zona di preparazione con basi e pensili; sul lato opposto quella per contenere, con una colonna forno e mensole. I mobili sono stati disegnati dall’interior designer Andrea Castrignano e prodotti da Stillegno (stillegnoarredamenti.it).

Affaccio della cucina con mini zona prazo esterna

La prossimità di questo ambiente con il terrazzo a “elle”, che abbraccia l’appartamento, prolunga all’esterno lo spazio della casa e favorisce l’utilizzo della superficie a cielo aperto. Nel passaggio, il serramento è quello originale, come gli altri, ed è stato recuperato in un intervento in più fasi: carteggiatura, preparazione e ritinteggiatura.

cucina

Sul terrazzo, appena fuori dalla cucina, un delizioso angolo colazione/pranzo è arredato anche con una lampada da terra, per essere utilizzato oltre il tramonto. I pezzi, resistenti agli agenti esterni, sono di Talenti (talentisrl.com).

Pavimento in legno: lamatura e protezione

In tutta la casa, compresi cucina e bagni, si è mantenuto il parquet preesistente in listelli di rovere posati a spina di pesce e bordati in noce. Un disegno elegante e resistente, che evita al legno di “muoversi” in seguito al calpestio prolungato negli anni e ai cambiamenti di temperatura. Rovere e noce sono essenze dure e compatte, ideali da posare, e mantenere anche in ambienti “difficili” (come quelli di servizio). L’impresa che ha seguito questa ristrutturazione ha lamato e trattato il parquet, a fine lavori e – dato che come in tutte le cucine il pavimento in legno è soggetto a inevitabili contatti con liquidi vari e acqua – oltre a essere anche esposto ai raggi solari provenienti dall’apertura sul terrazzo, si è provveduto poi a usare una vernice protettiva resistente a muffe e funghi (molte in commercio, sono a base di oli naturali).

Tappezzeria effetto scatola in bagno: a soffitto e su tre pareti 

È uno dei locali che il committente ha voluto fortemente riqualificare. L’idea vincente è stata quella di utilizzare la stessa carta da parati impiegata in soggiorno per foderarne interamente il volume. Si è ottenuto così un sorpendente effetto “scatola psichedelica” di grande impatto (che lo specchio riflette lateralmente). In nuance gli elementi d’arredo, per un totale accordo cromatico.

bagno con tappezzeria a soffitto e pareti

Nella cornice della tappezzeria su muri e soffitto, risaltano i sanitari bianchi dalle forme appena stondate: il vaso è il modello Stark 2, con appoggio a pavimento (tramite sistema di fissaggio brevettato) e il lavabo è DuraSquare da parete, entrambi di Duravit (duravit.it), come l’arredo in nero. La rubinetteria è di Bongio (bongio.com). A terra, parquet originale in rovere a spina di pesce.

 

Palestra in casa, nella veranda

Ricavata nel passaggio tra il disimpegno e la camera da letto, l’area fitness è una lunga veranda con due pareti vetrate gemelle vis-a-vis. Una dà sul terrazzo, l’altra su una piccola balconata ricca di piante che regala un affaccio sul verde. Una successione di aperture sagomate senza porte accompagna l’inclinazione di porzioni di soffitto. Su cornici, pareti e plafoni prosegue la tinteggiatura all over color petrolio.

palestra

La tonalità Petrol di muri e soffitto fa parte della cartella colore di Covema Vernici (covema.it), firmata da Andrea Castrignano. Ben si accosta al nero dei profili delle vetrate e al grigio chiaro dei pavimenti in pietra opaca (di MGS, mgsitaly.com). In tinta anche la cyclette. Nella parte inferiore delle pareti, sulle zoccolature, sono montati faretti puntiformi che danno luce al passaggio.

 
Zona di servizio

Grande cura è stata dedicata alle scelte cromatiche, anche nelle zone di servizio che così trovano la giusta uniformità con gli spazi principali. Lo si nota nel disimpegno passante dal corridoio all’angolo fitness, caratterizzato dal soffitto inclinato e sagomato. Tutte le superfici, compresi i mobili su misura, con la sola eccezione del parquet in rovere originale, sono tinteggiate come pareti e soffitti.

disimpegno

Il locale disimpegno prende luce dalle aperture sagomate senza porte e dal taglio verso la zona notte. Punti luce collocati all’interno delle armadiature alte 120 cm si accendono all’apertura delle ante (mobili in legno laccato su misura, realizzati da falegnameria Stillegno).

 

Una suite con camera, cabina armadio e bagno

Dalla camera da letto, un locale antibagno fa da “bussola” per riporre biancheria e calzature prima di entrare nella stanza da bagno. È un sistema efficace per evitare di impilare o lasciare ovunque capi e accessori (particolarmente utile per gli sportivi). Quando ci si sposta dall’antibagno alla zona notte vera e propria, le due ante a specchio che si aprono sulla cabina armadio, ampia e attrezzata, servono per un ultimo check dei capi scelti, oltre che per raddoppiare visivamente lo spazio.

camera da letto

Non convenzionale e accogliente la camera: con la testata del letto accostata al muretto che separa dal vano color petrolio (il disimpegno passante) e, a lato, un’avvolgente poltrona vintage in pelle. Ogni cosa è al posto giusto, ideata per rispondere ai gusti del committente e in armonia con gli altri ambienti.

camera

La camera è giocata sui toni Petrol di Covema Vernici alle pareti e sui complementi en pendant (vedi pagina accanto). Alle finestre, doppie tende, una leggera e filtrante, l’altra in tessuto più pesante per oscurare: sono di Mapi (tendemagenta.it).

Progetto di interior design a due colori

L’intero progetto di interior decoration di questa abitazione si affida principalmente a due colori, Petrol e Paris. Si tratta di due personalissime tonalità cromatiche che attingono dal blu e dal verde, che sono state formulate da Andrea Castrignano e prodotte da Covema Vernici. Entrambe fanno parte della collezione Shades, a cui appartengono anche le tinte di tendenza Army, Ametista, Ardesia, Balena, Wengè e Rouille. Per ciascuna, sono previste 5 sfumature, cosicché diventa facile creare abbinamenti coerenti e armonici. Per la stessa azienda, molte altre proposte cromatiche che comprendono anche l’oro, di grande attualità.

Doccia maxi nel bagno

Il pavimento in gres porcellanato con superficie antiscivolo, effetto seminato veneziano di Florim (florim.com), prosegue nella grande cabina doccia di Arblu (arblu.it) che ha apertura salvaspazio scorrevole e profili neri. All’interno è ricavata una comoda seduta inserita in nicchia. Per lasciare spazio a un ampio mobile contenitore su misura, si è scelto di eliminare il bidet, a favore di un vaso completo di doccino (è il modello DuraSquare di Duravit, duravit.it ).

bagno doccia

 

Bagno nero, superchic

Nel bagno padronale, trasformato completamente per allinearlo ai gusti del committente, regna il contrasto tra le pareti in marmo nero Marquinia (di MGS, mgsitaly.com) e il gres porcellanato effetto seminato veneziano a pavimento (di Florim, florim.com). In perfetta armonia con lo stile della casa, la cornice della porta è sagomata come negli altri locali di servizio. Il colore nero, leitmotiv di questa stanza, viene ripreso anche dalle placche elettriche e dal mobile del lavabo, costruito su misura e su disegno del progettista con un legno laccato lucido. Rubinetteria, portasciugamani e specchio orientabile a parete, in metallo cromato, sono di Bongio (bongio.com).

bagno lavabo

 

Progetto: Studio Andrea Castrignano Via Adige, 11 – Milano  Tel. 02/76317782 – www.andreacastrignano.it
Foto: Armando Moneta

 

 

 

Tratto da Cose di Casa di ottobre 2021

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.08 / 5, basato su 12 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!