Bilocale grande, 76 mq essenziali e contemporanei a tinte soft

Un progetto "su misura" migliora la vivibilità degli interni trasformando il trilocale in bilocale grande. Con poche e strategiche modifiche al layout.
Silvia Scognamiglio
A cura di Silvia Scognamiglio
Pubblicato il 23/08/2021 Aggiornato il 23/08/2021
soggiorno del bilocale, parete attrezzata effetto incasso in laccato bianco e rovere, divano angolare, pannelli in mdf, tavolino nero basso, faretti a soffitto, zona pranzo, tappeto grigio, lampada ad arco

Siamo in un piccolo comune lombardo in provincia di Brescia, Orzinuovi: la palazzina di tre piani degli anni ’70 in cui si trova questo bilocale è nel centro storico, a poche centinaia di metri dalla piazza principale risalente al 1500. Gli interni sono stati ristrutturati a partire da un layout tradizionale attualizzato con modifiche mirate. Segno distintivo del progetto è l’utilizzo degli elementi d’arredo, perlopiù customizzati, anche con funzioni architettoniche di ridefinizione degli spazi. Gli ambienti sono contemporanei, caratterizzati dall’essenzialità delle linee e da tonalità neutre e sobrie, con contrasti appena accennati. Le aggiunte decorative sono calibrate, spesso affidate a pezzi di design e in particolare ad alcune lampade iconiche, che si alternano a luci tecniche fondamentali nel definire il progetto di illuminazione nelle diverse aree del bilocale.

Foto bilocale ristrutturato 76 mq

  • Nel soggiorno aperto la zona conversazione ruota intorno alla parete attrezzata multifunzionale: realizzata su disegno da Falegnameria PMP con frontali in mdf laccato grigio e rovere, quasi non ha soluzione di continuità con l'altro lato della stanza, che integra la porta rasomuro del bagno degli ospiti (la maniglia è di Olivari). Il divano destrutturato rivestito in tessuto grigio chiaro è di Living Divani. I due pannelli sul muro sono stati realizzati su ordinazione da Innovative Surface. Faretti a soffitto di Delta Light, pavimento in parquet prefinito di rovere di Clio Project. In armonia con lo stile minimal che contraddistingue tutta la zona giorno, l'unico elemento decorativo introdotto - sulla parete sopra il divano - è quello di due pannelli rettangolari affiancati in verticale: sono in mdf, texturizzati da un rivestimento in cemento.
  • Nel living la parete attrezzata in mdf è stata realizzata su disegno dei progettisti da Falegnameria PMP. Sopra lo scrittoio sospeso impiallacciato rovere, è appoggiato sulla mensola l'Eames House Bird di Vitra in legno verniciato; i vasi sono di 101 Copenhagen. Lo sgabello è il modello Brera S di Pedrali.
  • parete-attrezzata-tv
  • Nella zona pranzo il tavolo ovale e le sedie in legno verniciato nero sono rispettivamente il modello Galileo e Neve di Porro.La lampada da terra che illumina il piano è la Arco di Flos, design di Achille e Pier Giacomo Castiglioni. I faretti orientabili a soffittosono di Delta Light. Il vaso bianco appoggiato sulla credenza è di HKliving.
  • In cucina la composizione è stata realizzata su disegno in mdf laccato grigio. La lampada a sospensione è Aim di Flos. Gli sgabelli accostati al bancone a penisola impiallacciato rovere sono il modello Brera di Pedrali. Composizione floreale di Flor Up.
  • Nella zona lavaggio, la vasca in Corian® è integrata senza soluzione di continuità nel piano di lavoro nello stesso materiale. La piastra di cottura è un modello a induzione in vetroceramica di Smeg installato filotop; anche tutti gli altri elettrodomestici da incasso sono di Smeg. Su un lato basi e pensili, sull'altro moduli a colonna: nei mobili della cucina, gli scomparti sono tutti provvisti di ante e poco o nulla è lasciato a vista; la mensola nera, sul terzo lato, è quasi un segno grafico che dialoga con le lampade. Accentuata la concordanza stilistica con la parete attrezzata del living, in un progetto armonico e rigoroso nell'insieme. Il tamponamento con velette in cartongesso nella fascia superiore delle pareti fa sembrare la composizione incassata in nicchia.
  • Nella camera matrimoniale, il letto con testiera a doghe appoggiata alla boiserie in rovere è il modello Tadao di Flou. Sul comodino sospeso realizzato su disegno, la lampada da tavolo è il modello Luccellino di Ingo Maurer, mentre il lampadario a sospensione è Zettel'z, sempre di Ingo Maurer. Coperta di Fazzini.
  • armadio-camera
  • Nel bagno principale i sanitari sono di Simas, il piano in Corian® con lavabo integrato è di Brera Group con rubinetteria a muro di Cea Design. Il pavimento e le pareti sono rivestiti con resine epossidiche in finitura grigio chiaro, fornite e posate da SaiaGliimbianchini. L'impianto di climatizzazione canalizzato a soffitto è di Haier. Le spugne sono di Marimekko, i flaconi di Fragrant
  • Nel bagno degli ospiti accessibile dal soggiorno, uno specchio verticale raddoppia visivamente le dimensioni minime del locale. Il lavamani in Corian® è di Brera Group con rubinetteria di Cea Design.
  • La doccia walk-in non ha soluzione di continuità rispetto al resto del locale: occupa per intero uno dei lati corti e soltanto un pannello fisso in vetro trasparente separa il volume dalla zona lavabo di fianco. Il piatto doccia è a pavimento, rivestito in resina grigia idrorepellente, come le altre superfici, e con una leggera pendenza per consentire lo scarico dell'acqua.

Il progetto del bilocale

La casa d’impianto anni ’70 risultava ancora attuale sotto alcuni aspetti: ha richiesto pochi interventi murari, fondamentali e indispensabili però per apportare funzionali modifiche che la rendono più fruibile. In sintesi, si è scelto di rinunciare a una delle due camere per poter disporre di un soggiorno più ampio e aperto; e si è ricavato un secondo bagno cieco adiacente a quello che già esisteva. Le soluzioni d’arredo, quasi tutte su disegno, sono parte integrante del progetto e contribuiscono in modo determinante alla nuova continuità degli spazi.

planimetria del bilocale di 76 mq con pianta demolizioni e costruzioni

1 Ingresso 2 Zona pranzo 3 Soggiorno 4 Parete attrezzata 5 Bagno 6 Camera matrimoniale 7 Cucina 8 Balcone

  • Il living del bilocale, grazie alla ridistribuzione degli spazi nella zona giorno, è ora un open space. La parete attrezzata, realizzata sul lato opposto a quello delle finestre, raccorda l’area living con i divani e quella con il tavolo da pranzo, più vicina all’ingresso.
  • La cucina continua a occupare come in precedenza un ambiente indipendente, la cui porta d’ingresso è parte integrante della parete attrezzata del soggiorno. La composizione su tre lati e completata da una penisola con piano snack che si allunga a centro stanza.
  • Il mini bagno degli ospiti del bilocale attrezzato con lavamani salvaspazio e vaso, è stato ricavato in fase di ristrutturazione dividendo con un tramezzo quello unico preesistente di forma lunga e stretta. Dal momento che gli ambienti di servizio sono contigui non ci sono stati problemi impiantistici; nel nuovo locale, accessibile dal living e privo di aperture, è stato installato un sistema di aerazione meccanica.
  • La camera matrimoniale, affacciata su un balcone di circa 5 mq, si è estesa come superficie in quanto è stata eliminata la seconda stanza da letto adiacente. Poiché è stato ricavato il secondo bagno, quello principale che già esisteva è diventato a uso esclusivo dell’ambiente notte.
soggiorno del bilocale, parete attrezzata effetto incasso in laccato bianco e rovere, divano angolare, pannelli in mdf, tavolino nero basso, faretti a soffitto, zona pranzo, tappeto grigio, lampada ad arco

Nel soggiorno aperto la zona conversazione ruota intorno alla parete attrezzata multifunzionale: realizzata su disegno da Falegnameria PMP con frontali in mdf laccato grigio e rovere, quasi non ha soluzione di continuità con l’altro lato della stanza, che integra la porta rasomuro del bagno degli ospiti (la maniglia è di Olivari). Il divano destrutturato rivestito in tessuto grigio chiaro è di Living Divani. I due pannelli sul muro sono stati realizzati su ordinazione da Innovative Surface. Faretti a soffitto di Delta Light, pavimento in parquet prefinito di rovere di Clio Project. In armonia con lo stile minimal che contraddistingue tutta la zona giorno, l’unico elemento decorativo introdotto – sulla parete sopra il divano – è quello di due pannelli rettangolari affiancati in verticale: sono in mdf, texturizzati da un rivestimento in cemento.

parete attrezzata del soggiorno, armadiature in laccato bianco senza maniglie, zona studio integrata, scrittoio sospeso, sgabello in legno, mensole, zona pranzo, tavolo e sedie neri

Nel living la parete attrezzata in mdf è stata realizzata su disegno dei progettisti da Falegnameria PMP. Sopra lo scrittoio sospeso impiallacciato rovere, è appoggiato sulla mensola l’Eames House Bird di Vitra in legno verniciato; i vasi sono di 101 Copenhagen. Lo sgabello è il modello Brera S di Pedrali.

Arredi discreti e senza maniglie

Nel bilocale di media metratura, meno di 80 mq, la zona giorno -pur trasformata in open space – non è particolarmente ampia né profonda. Di questo aspetto si è tenuto conto nella progettazione della parete attrezzata del soggiorno, realizzata su misura dal falegname. La struttura, in mdf laccato nelle parti in finitura grigia e impiallacciata in quelle in rovere, integra elementi con varie funzioni in una profondità di soli 45 cm. Ci sono moduli libreria a giorno, scomparti chiusi, un ripostiglio a tre ante, la zona studio e il vano per la tv. Quest’ultimo può essere nascosto alla vista da un pannello scorrevole largo 180 cm che si sposta lungo la fascia centrale del mobile chiudendone alternativamente una parte o l’altra. La composizione nasconde anche, sul retro, un pilastro portante che sporge lungo la parete. Il tamponamento in alto con una veletta in cartongesso fa sembrare i mobili incassati nel muro e l’ingombro risulta quindi mimetizzato; l’effetto è accentuato dalla completa assenza di maniglie, anche nei cassetti dello scrittoio sospeso.

soggiorno del bilocale, parete attrezzata, anta scorrevole che chiude il tv, zona studio, parquet in rovere, sgabello

Il parquet in rovere prefinito, senza nodi e con finitura naturale, è formato da listelli in un particolare formato lungo e stretto (180×40 cm) che ricordano quelli utilizzati per le barche. Il rivestimento, posato a correre, perpendicolare o parallelo alle pareti, ottiene l’effetto di allungare visivamente l’ambiente.

zona pranzo del bilocale, tavolo ovale nero, sedie nere, madia, ante vetrate, porta, lampada ad arco, pavimento in parquet

Nella zona pranzo il tavolo ovale e le sedie in legno verniciato nero sono rispettivamente il modello Galileo e Neve di Porro.La lampada da terra che illumina il piano è la Arco di Flos, design di Achille e Pier Giacomo Castiglioni. I faretti orientabili a soffitto sono di Delta Light. Il vaso bianco appoggiato sulla credenza è di HKliving.

La cucina occupa come in precedenza un locale indipendente che, per la struttura stessa dell’edificio, risulta aggettante rispetto al volume principale dell’abitazione. La pianta quadrangolare si presta a ospitare una composizione che sfrutta le tre porzioni di pareti libere e si estende poi verso il centro della stanza con un penisola-bancone snack. I colori neutri delle finiture non si discostano da quelli del living: grigio chiaro con inserti in rovere e in nero per gli elettrodomestici da incasso, la mensola e il lampadario.

ingresso della cucina del bilocale, colonna forni, bancone snack, sgabello da bar, lampada a sospensione destrutturata nera

In cucina la composizione è stata realizzata su disegno in mdf laccato grigio. La lampada a sospensione è Aim di Flos. Gli sgabelli accostati al bancone a penisola impiallacciato rovere sono il modello Brera di Pedrali. Composizione floreale di Flor Up.

Riscaldamento e climatizzazione

Durante la ristrutturazione sono stati rifatti ex novo l’impianto termico e quello per il raffrescamento estivo. Il primo è realizzato con pannelli radianti installati a pavimento dopo avere rimosso i rivestimenti ceramici preesistenti; è stato quindi gettato il nuovo massetto e posato il parquet prefinito (nel bagno, invece, una resina). Il riscaldamento a pannelli radianti presenta diversi vantaggi, primo tra tutti quello dell’alto rendimento a fronte di un considerevole risparmio energetico, dal momento che nei collettori circola acqua a basse temperature. La caldaia autonoma a gas è installata in cucina. Per quanto riguarda la climatizzazione, l’impianto canalizzato ha sfruttato il ribassamento a soffitto nei due bagni per l’installazione di due unità motocondensanti, una a uso della zona notte e una per l’area living. L’aria fresca fuoriesce attraverso tagli, molto discreti, praticati nei controsoffitti dei diversi ambienti che sono stati tutti riproporzionati in altezza.

cucina del bilocale, composizione su due lati bianco ghiaccio, colonna forno, basi e pensili, bancone snack a penisola, mensola nera, lampada a sospensione destrutturata

Nella zona lavaggio, la vasca in Corian® è integrata senza soluzione di continuità nel piano di lavoro nello stesso materiale. La piastra di cottura è un modello a induzione in vetroceramica di Smeg installato filotop; anche tutti gli altri elettrodomestici da incasso sono di Smeg. Su un lato basi e pensili, sull’altro moduli a colonna: nei mobili della cucina, gli scomparti sono tutti provvisti di ante e poco o nulla è lasciato a vista; la mensola nera, sul terzo lato, è quasi un segno grafico che dialoga con le lampade. Accentuata la concordanza stilistica con la parete attrezzata del living, in un progetto armonico e rigoroso nell’insieme. Il tamponamento con velette in cartongesso nella fascia superiore delle pareti fa sembrare la composizione incassata in nicchia.

Ricavare una camera più grande

Per venire incontro alle mutate esigenze abitative, nella zona notte del bilocale la camera matrimoniale è stata ampliata inglobando una parte della seconda stanza, eliminata in base al nuovo layout. Gli arredi sono essenziali, progettati anche per specifiche necessità pratiche, come nel caso della boiserie che riveste la parete e nasconde i cavi del sistema di illuminazione. Uniche concessioni décor sono le scultoree lampade di design contemporaneo a soffitto e sul comodino.

camera matrimoniale del bilocale, boiserie, letto con testiera a doghe, comodino sospeso, lampada da tavolo, illuminazione a led dietro la testata, lampada a sospensione di design, tendaggi bianchi

Nella camera matrimoniale, il letto con testiera a doghe appoggiata alla boiserie in rovere è il modello Tadao di Flou. Sul comodino sospeso realizzato su disegno, la lampada da tavolo è il modello Luccellino di Ingo Maurer, mentre il lampadario a sospensione è Zettel’z, sempre di Ingo Maurer. Coperta di Fazzini.

La boiserie in rovere

Alle spalle del letto, discostata di 4-5 cm rispetto alla parete retrostante, consente l’installazione di apparecchi a led che producono un alone luminoso intorno. Altre luci sono montate dietro i comodini sospesi, lungo il perimetro degli incavi quadrangolari. Le due porzioni di pareti di fronte e a destra del letto, prive di aperture, sono state sfruttate per inserire un’armadiatura su misura che si sviluppa ad angolo e comprende anche il vano per la tv. La tipologia delle ante senza maniglia, il tamponamento superiore con velette in cartongesso e le finitura in laccato grigio chiaro e rovere dei frontali sottolineano la continuità stilistica con i mobili di soggiorno e cucina: quest’armadio è ugualmente essenziale e a effetto incasso.

camera matrimoniale del bilocale, armadio ad angolo su due lati, ante in laccato bianco, zona tv integrata, sospensione di design

L’armadio angolare in mdf della camera matrimoniale è stato realizzato da Falegnameria PMP; il lato lungo della composizione integra anche la porta del bagno a uso esclusivo, nella stessa finitura grigio chiaro. La lampada
a sospensione è di Ingo Maurer.

Lampade scultoree, ma in leggerezza

Il design di un lampadario può, da solo, conquistare la scena in una stanza arredata (come in questo caso) in modo essenziale e a colori sobri. Con un impatto visivo di grande effetto ci sono modelli di sospensioni comunque alleggeriti dalla combinazione dei materiali e dall’alternanza di pieni e vuoti dal concept “destrutturato” del diffusore che crea particolari effetti luminosi.

tre lampadari a sospensione di design destrutturati

1. Si ispira alla tradizione giapponese la sospensione a led Hanami di Slamp con il diffusore formato da fiori plissettati in Lentiflex®. Nella versione media costa 624 euro.
2. Destrutturato e componibile a piacere, il lampadario Simbiosi di Davide Groppi è costituito da corpi illuminanti cilindrici uniti da un sottile filo rosso. Costa 2.430 euro.
3. La sospensione Big Bang di Foscarini in metacrilato e alluminio verniciato ha il diffusore formato da piani che si intersecano. La più piccola a led costa a partire da 1.128 euro + Iva.

Nel bagno del bilocale, dove pavimento e pareti sono uniformati dal rivestimento in resina, il contrasto in chiaroscuro è più preciso e marcato che negli altri ambienti: in bianco le grandi superfici, in nero i dettagli dalle linee minimal concepiti, dal radiatore d’arredo alla mensola e alla cassettiera su ruote, come disegni grafici su uno sfondo omogeneo

bagno del bilocale, quinta, bidet sospeso, mensola e spugna nere, specchio orizzontale, lavabo sospeso, mobile basso nero

Nel bagno principale i sanitari sono di Simas, il piano in Corian® con lavabo integrato è di Brera Group con rubinetteria a muro di Cea Design. Il pavimento e le pareti sono rivestiti con resine epossidiche in finitura grigio chiaro, fornite e posate da SaiaGliimbianchini. L’impianto di climatizzazione canalizzato a soffitto è di Haier. Le spugne sono di Marimekko, i flaconi di Fragrant

Superfici uniformi in resina

Nel bagno del bilocale, una volta rimossi i rivestimenti esistenti, a terra è stato rifatto il massetto in cemento. Si è optato poi per un rivestimento omogeneo in resina, lo stesso sulle superfici verticali e orizzontali così da creare un guscio continuo senza giunzioni, impermeabile all’acqua e resistente all’umidità. È stata impiegata una resina epossidica bicomponente a base minerale, stesa manualmente a spatola con effetto materico; il colore è un grigio molto chiaro, la finitura satinata. Il prodotto è posato in due strati, carteggiando tra l’uno e l’altro le superfici; viene quindi stesa una resina protettiva trasparente che aumenta l’idrorepellenza (quest’ultimo trattamento andrebbe ripetuto ogni 2-3 anni). Lo spessore totale del rivestimento è di circa 3 mm.

secondo bagno, lavabo autoportante, specchio verticale, mensola nera, pianta in vaso

Nel bagno degli ospiti accessibile dal soggiorno, uno specchio verticale raddoppia visivamente le dimensioni minime del locale. Il lavamani in Corian® è di Brera Group con rubinetteria di Cea Design.

bagno, controsoffitto, doccia in muratura, pannello in vetro trasparente, lavabo sospeso, mobile basso nero, specchio orizzontale, radiatore nero, spugna bianca

La doccia walk-in non ha soluzione di continuità rispetto al resto del locale: occupa per intero uno dei lati corti e soltanto un pannello fisso in vetro trasparente separa il volume dalla zona lavabo di fianco. Il piatto doccia è a pavimento, rivestito in resina grigia idrorepellente, come le altre superfici, e con una leggera pendenza per consentire lo scarico dell’acqua.

Indirizzi

• 101 Copenhagen, www.101cph.com • Brera Group, www.breragroup.it, Tel. 0721/1544648 • Cea Design, www.ceadesign.it, Tel. 02/91526071 • Davide Groppi, www.davidegroppi.com, Tel. 0523/571590 • Delta Light, www.deltalight.com/it, Tel. 0571/82226 • Falegnameria PMP, www.falegnameriapmp.it, Tel. 035/4428087 • Fazzini, www.fazzinihome.com, Tel 0331/263127 • Flos, www.flos.com • Flor Up, www.florup.it, Tel 015/8493799 • Flou, www.flou.it/it, Tel. 0362/3731 • Foscarini, www.foscarini.com, Tel. 041/5953811 • Fragrant, www.fragrart.com, 370/3652149 • Haier, www.haiercondizionatori.it, Tel. 0332/245111 • HKliving, www.hkliving.nl • Ingo Maurer, www.ingo-maurer.com/it • Innovative Surface, www.innovativesurface.it, Tel. 030/5356778 • Living Divani, livingdivani.it, Tel. 031/630954 • Marimekko, www.marimekko.com • Olivari, www.olivari.it, Tel. 0322/835080 • Parquet Clio Project, parquetclio.it, Tel. 035/838767• Pedrali, www.pedrali.it, Tel. 035/83588 • Porro, www.porro.com/it, Tel. 031/783266 • SaiaGliimbianchini, www.saiaglimbianchini.it, Tel. 030/941640 • Simas, www.simas.it, Tel. 0761/518161 • Slamp, www.slamp.it, Tel. 06/9162391 • Smeg, www.smeg.com, Tel. 0522/8211 • Veneta Cucine, www.venetacucine.com, Tel. 0422/8471 • Vitra, www.vitra.com, distr. Molteni & C., Tel. 800/505191

Progetto: arch. Ezio Zupelli, ZDA-Zupelli Design Architettura, Orzinuovi (Bs), Tel. 030/5243585 – www.zupellidesignarchitettura.com –
Foto: Studio Roy
Styling: Lidia Elisa Covello

Tratto da Cose di Casa ottobre 2020