95 mq con un bagno in più, cucina vicina al soggiorno e cabina passante al centro

Nuovo layout per la casa d'epoca con interni rivisitati e spazi di servizio organizzati. Per l'arredo, soluzioni su misura e pezzi vintage
Silvia Scognamiglio
A cura di Silvia Scognamiglio, Fotografo Claudio Tajoli, Stylist Rosaria Galli
Pubblicato il 03/01/2022 Aggiornato il 03/01/2022
zona giorno, parete vetrata scorrevole doppia, tavolo da pranzo vintage, portafinestra, poltrona grigia, tappeto con motivi geometrici, lampada a sospensione vintage, parete attrezzata destrutturata. parquet chevron, cornici in gesso a soffitto, rosone

La casa d’epoca si trova nel centro di Casale Monferrato, in Piemonte, in una palazzina storica che conserva in gran parte le architetture del primo ‘900. Il progetto di ristrutturazione ha modificato in modo radicale il layout degli interni della casa d’epoca, salvandone però l’essenza che ritroviamo – ambiente dopo ambiente – anche in alcuni elementi specifici come le porte e gli infissi in legno.

Dal punto di vista pratico, le richieste erano precise: ottimizzare gli spazi in modo da ricavare il secondo bagno e da avvicinare il più possibile la cucina al living, secondo una concezione più moderna dell’abitare. Al centro della pianta è stato possibile ritagliare una cabina armadio passante che introduce la camera matrimoniale e un locale lavanderia indipendente.

Nel relooking d’interni, le tonalità del legno e i colori – tinte calde nella zona giorno e sfumature di azzurro in cucina e nelle camere – appaiono come avvolti da una patina soft e pastello che, in un’atmosfera accogliente, avvicina il presente al passato.

Foto
  • Nella zona giorno una doppia porta scorrevole in vetro trasparente (programma Velaria di Rimadesio) mette in comunicazione la cucina con l'area living: la parete di fondo è arredata con un mobile-libreria su disegno dei progettisti; i vasi appoggiati sul piano basso sono il modello Dome di Carl Hansen & Son, design Kristina Dam. La lampada a sospensione a raggi è stata realizzata da Mercatino di Penelope. Il tappeto in lana da 200 x 300 cm è Afternoon Dream di I+I Collection. A sinistra il tavolo da pranzo vintage è accompagnato da sedie di Cult Furniture. L'applique a parete è Melete di Artemide, design Pino & Tito Toso.
  • Nella zona conversazione il divano rivestito in velluto viola è il modello Soderhamn di Ikea, i cuscini trapuntati in vari tessuti sono di Gabriel; il plaid è di Zara Home. La parete attrezzata, realizzata su disegno dei progettisti, è formata da moduli bassi e mensole e pensili sopra. Il vaso con piedini appoggiato sul piano è di Carl Hansen & Son.
  • La poltrona rivestita in tessuto a due colori è la New York bergère di Saba Italia, design Sergio Bicego con cuscino in velluto di Marina C.
  • La composizione su due lati e l'isola centrale sono su disegno dei progettisti, realizzate da Arredo 3; i piani di lavoro sono in solid surface. Le lampade a sospensione blu sono il modello Cohen di Frandsen. Sgabelli bianchi di gusto industrial di Cult Furniture. Gli elettrodomestici da incasso sono di Electrolux. Sul top del blocco centrale, piatti, vassoio, bicchieri e teiera sono di Coincasa. Piastrelle esagonali a pavimento serie Ines di Verso25.
  • La poltroncina è di Baxter con cuscino in velluto di Marina C. La lampada a sospensione è IC Lights di Flos, design Michael Anastassiades.
  • Nella lavanderia i pensili e il piano sono stati realizzati su disegno da Giacomo Moor. Le piastrelle in gres grigio a pavimento e a parete sono della serie Progress di Marazzi. La lavatrice con oblò maxi è di Samsung.
  • Il corridoio lungo e stretto che collega l'ingresso alla zona notte è arredato su un lato con armadi su misura (realizzati da Giacomo Moor), laccati nella stessa tonalità degli stipiti delle porte; queste ultime sono tutte originali restaurate. Il soffitto è stato leggermente ribassato per riproporzionare il passaggio e consentire l'incasso dei faretti.
  • Nella camera matrimoniale il letto in laccato bianco con testiera a doghe è di Ikea. L'applique in metallo è un modello vintage degli anni '40. Il completo con copripiumino e cuscini in lino è di Marina C., il plaid in mohair è di Zara Home. Il bicchiere e il vaso sul comodino sono di Carlo Moretti, in vendita da Carl Hansen & Son Store.
  • La componente decorativa del bagno è in larga misura affidata al rivestimento a parete: nelle grandi lastre di gres porcellanato grigio non smaltato a impasto omogeneo, texture e finiture hanno il colore e l'opacità del cemento, tanto da imitarlo perfettamente. Sempre più spesso utilizzato anche in contesti residenziali, ha prestazioni tecniche come quelle di un gres ad alta resistenza. Le lastre, di spessore 1,2 cm, sono realizzate con un processo industriale di ultima generazione, rettificate in modo che le linee di giunzione tra gli elementi risultino impercettibili.
  • Il lavabo da appoggio in solid surface è di Flora Style con rubinetteria a muro a due fori di Bellosta. Di Flora Style anche il piatto all'interno del box doccia in muratura. Sopra lo specchio tondo, applique Talo di Artemide. Gli accessori sono di Coincasa, le spugne di Marina C. Pavimento in parquet di rovere con posa chevron.
  • Nella cameretta il lettino da neonato, con sponde alte in faggio, illuminato dall'alto con una lampada da terra, è il modello Sniglar di Ikea con copripiumino e pecorella in peluche di Zara Home. Il mobile a destra è Paper Cabinet di Moooi. Tappeto in lana Hagga di Kasthall.

Il progetto della casa d’epoca

planimetria della casa d'epoca di 95 mq

1 Ingresso 2 Corridoio 3 Soggiorno 4 Zona pranzo 5 Cucina 6 Lavanderia 7 Bagno 8 Ripostiglio 9 Cabina armadio 10 Camera matrimoniale 11Disimpegno 12 Camera 13 Balcone

  • L’ingresso si apre di fronte verso il living, mentre a sinistra è prolungato da un corridoio cieco che, attrezzato con armadiature, introduce la zona notte.
  • Nel soggiorno con annessa zona pranzo, la pianta ha una forma irregolare, determinata dalla presenza di due pareti oblique, quella d’ingresso e quella con la portafinestra: l’edificio si trova in corrispondenza di un incrocio stradale. L’ambiente si apre su un balcone di forma poligonale di 6 mq circa.
  • La cucina ha preso il posto di una camera della casa d’epoca ed è ora collegata al living tramite una doppia porta scorrevole a scomparsa. È attrezzata ad angolo su due lati e al centro dove trova posto il blocco a isola.
  • La camera matrimoniale è completata dal bagno a uso esclusivo e da una cabina armadio passante, da attraversare per entrare nella stanza. Il volume di risulta tra l’ambiente di servizio e il guardaroba è servito per ricavare la lavanderia di circa 4 mq; il locale cieco è dotato di sistema di aerazione meccanica.
  • Il nuovo bagno, accessibile dal disimpegno, ha preso il posto dell’ex cucinotto, mentre la camera singola accanto è la vecchia sala da pranzo. La parete obliqua di elevato spessore confina con il vano scala e contiene anche le canne fumarie condominiali. La pianta trapezoidale dell’ambiente di servizio ha suggerito l’installazione della doccia sul lato della finestra dove il locale si restringe terminando quasi con una punta.
zona giorno, parete vetrata scorrevole doppia, tavolo da pranzo vintage, portafinestra, poltrona grigia, tappeto con motivi geometrici, lampada a sospensione vintage, parete attrezzata destrutturata. parquet chevron, cornici in gesso a soffitto, rosone

Nella zona giorno una doppia porta scorrevole in vetro trasparente (programma Velaria di Rimadesio) mette in comunicazione la cucina con l’area living: la parete di fondo è arredata con un mobile-libreria su disegno dei progettisti; i vasi appoggiati sul piano basso sono il modello Dome di Carl Hansen & Son, design Kristina Dam. La lampada a sospensione a raggi è stata realizzata da Mercatino di Penelope. Il tappeto in lana da 200 x 300 cm è Afternoon Dream di I+I Collection. A sinistra il tavolo da pranzo vintage è accompagnato da sedie di Cult Furniture. L’applique a parete è Melete di Artemide, design Pino & Tito Toso.

La parete attrezzata in soggiorno

La composizione ha un impatto leggero: sopra il mobile basso, ripiani e pensili lasciano ampi spazi liberi, i vuoti prevalgono sui pieni. Sulle mensole è esposta una curiosa collezione: una serie di miniature in resina di sedute di design, per la maggior parte di Vitra. Sono modellini realizzati in occasione delle varie edizioni del Salone del Mobile per fare conoscere e promuovere i nuovi prodotti.

soggiorno della casa d'epoca, dettaglio, zona conversazione, divano rivestito in velluto grigio, plaid, cuscino giallo. mobile basso, pensili, mensole, miniature di mobili. tappeto

Nella zona conversazione il divano rivestito in velluto viola è il modello Soderhamn di Ikea, i cuscini trapuntati in vari tessuti sono di Gabriel; il plaid è di Zara Home. La parete attrezzata, realizzata su disegno dei progettisti, è formata da moduli bassi e mensole e pensili sopra. Il vaso con piedini appoggiato sul piano è di Carl Hansen & Son.

zona conversazione della casa d'epoca, poltrona grigia e blu, portafinestra, parquet con posa a spina di pesce, mobile basso, pensile, vaso azzurro, tappeto

La poltrona rivestita in tessuto a due colori è la New York bergère di Saba Italia, design Sergio Bicego con cuscino in velluto di Marina C.

La cucina, che era prima dalla parte opposta della casa rispetto al living, è ora ad esso adiacente e direttamente collegata. La parete vetrata diventa quasi un filtro “flessibile” tra gli ambienti: quando le porte scorrevoli sono chiuse non si interrompe comunque la comunicazione visiva; quando l’apertura è totale, nel volume unico le finiture total white identificano al primo sguardo la zona operativa

Esagonette in gres e piani in quarzo

Per la pavimentazione della cucina, il progetto ha previsto la posa di piastrelle esagonali che alternano le tonalità del nero, bianco, canapa e avio secondo un libero schema e crea un bel contrasto con la finitura total white della composizione. Inoltre alcuni colori delle esagonette sono richiamati da dettagli come le due lampade a sospensione gemelle blu avio. Si tratta di piastrelle in gres porcellanato opaco che ricordano nell’estetica le cementine, ma hanno uno spessore molto inferiore: 1 cm anziché 3. Materiale interessante è quello dei piani di lavoro e del top dell’isola: ricomposto a tutta massa (solid surface) è a base di frammenti di quarzo naturale e resine. In questo caso le superfici, di colore bianco caldo puntinate di grigio, richiamano anche il granito. La resistenza agli urti, ai graffi e alle macchie è superiore a quella della pietra naturale; il solid surface offre inoltre maggiore versatilità nella lavorazione e nelle realizzazioni su misura. I piani hanno in genere uno spessore di circa 2 cm.

cucina, porta trasparente a doppio battente, basi e pensili in laccato bianco, isola, sgabelli bianchi, lampade a sospensione blu, piastrelle esagonali bianche e blu, pentola, teiera

La composizione su due lati e l’isola centrale sono su disegno dei progettisti, realizzate da Arredo 3; i piani di lavoro sono in solid surface. Le lampade a sospensione blu sono il modello Cohen di Frandsen. Sgabelli bianchi di gusto industrial di Cult Furniture. Gli elettrodomestici da incasso sono di Electrolux. Sul top del blocco centrale, piatti, vassoio, bicchieri e teiera sono di Coincasa. Piastrelle esagonali a pavimento serie Ines di Verso25.

Gli spazi di servizio

La zona centrale della casa non gode dell’esposizione all’esterno ed è quindi meno luminosa. Le modifiche al layout e agli impianti sono state finalizzate a una più funzionale organizzazione delle aree di passaggio e degli spazi di servizio, evitando di sprecare metri quadrati, ma garantendo ampia libertà di movimento. Il preesistente schema distributivo, con il corridoio che attraversa l’abitazione, è stato ben sfruttato nella sua lunghezza con armadiature su misura.

Nella zona d’ingresso, di fronte alla porta, l’incrocio non ortogonale di due pareti disegna un angolo aperto che si è pensato di sfruttare non con altre armadiature, bensì con una zona per la lettura e il relax; arredata in modo leggero, è illuminata dall’alto. L’area è definita da un inserto in resina, una sorta di “tappeto” centrale che interrompe il rivestimento in parquet.

disimpegno, porte modanate in legno, lampada a sospensione di design, poltroncina in pelle, tavolino rotondo, passatoia, miniatura, pavimento in parquet a spina di pesce

La poltroncina è di Baxter con cuscino in velluto di Marina C. La lampada a sospensione è IC Lights di Flos, design Michael Anastassiades.

La lavanderia indipendente

Era una delle richieste imprescindibili dei proprietari: i metri quadrati necessari sono stati recuperati ridimensionando il vecchio bagno. Pavimentato in gres, attrezzato su due lati con lavatrice, lavatoio, piano di lavoro e pensili, è chiuso da una porta a doppio battente in legno, originale della casa d’epoca: quando è chiusa, non lascia supporre che dietro ci sia una zona di servizio.

lavanderia, porte a battente d'epoca, lavatrice, mensola in legno, ferro da stiro, pensili, piastrelle in gres grigio, cestino dei rifiuti, biancheria piegata

Nella lavanderia i pensili e il piano sono stati realizzati su disegno da Giacomo Moor. Le piastrelle in gres grigio a pavimento e a parete sono della serie Progress di Marazzi. La lavatrice con oblò maxi è di Samsung.

Il fascino antico del parquet chevron

In tutta la casa, a eccezione della cucina e degli ambienti  di servizio, sopra l’impianto di riscaldamento a pannelli radianti e al nuovo massetto, i pavimenti sono stati rivestiti con listelli di rovere tagliati su misura e posati secondo una scenografica geometria a spina di pesce denominata “chevron”. Questo schema decorativo, molto diffuso in Europa fin dal XVI secolo,  era utilizzato anche in edifici storici come castelli e palazzi nobiliari. Oggi torna di grande attualità anche in contesti contemporanei. Qui, invece, si è assecondata con il rivestimento la componente classica degli interni, pur senza nascondere che si tratta di una produzione attuale. Nel parquet chevron, chiamato anche a spina francese, ogni listello (in genere in legno massello) viene tagliato a 45° sui lati corti; la posa, effettuata manualmente, richiede  una grande precisione per fare combaciare i singoli pezzi in modo da ottenere un incrocio a V con spina centrale perfettamente diritta. A seconda dell’ampiezza della superficie da ricoprire, si possono utilizzare listelli, listoni o plance di diverse lunghezze e larghezze. In questo caso i listelli misurano  60 x 6 cm e si adattano bene anche alle zone di passaggio.

corridoio della casa d'epoca, soffitto ribassato, faretti da incasso, parquet chevron, armadi in laccato bianco opaco, porta a battente modanata

Il corridoio lungo e stretto che collega l’ingresso alla zona notte è arredato su un lato con armadi su misura (realizzati da Giacomo Moor), laccati nella stessa tonalità degli stipiti delle porte; queste ultime sono tutte originali restaurate. Il soffitto è stato leggermente ribassato per riproporzionare il passaggio e consentire l’incasso dei faretti.

camera matrimoniale della casa d'epoca, parete blu, letto con testiera a doghe bianche, portafinestra, porta rasomuro del bagno, pavimento in parquet a spina di pesce, biancheria, plaid, applique vintage, tavolino rotondo in legno

Nella camera matrimoniale il letto in laccato bianco con testiera a doghe è di Ikea. L’applique in metallo è un modello vintage degli anni ’40. Il completo con copripiumino e cuscini in lino è di Marina C., il plaid in mohair è di Zara Home. Il bicchiere e il vaso sul comodino sono di Carlo Moretti, in vendita da Carl Hansen & Son Store.

La realizzazione del secondo bagno ha permesso di collegare quello principale già esistente direttamente alla camera matrimoniale, per un utilizzo esclusivo. L’equilibrio compositivo dell’ambiente è dato dallo sfondo grigio e materico della parete, che fa risaltare le geometrie tridimensionali degli elementi in bianco: sanitari, scaldasalviette, due pensili cubici sovrapposti. Lo specchio anticato, a contrasto, è a forma di trapezio.

È gres ma… quando l’apparenza inganna

La componente decorativa del bagno è in larga misura affidata al rivestimento a parete: nelle grandi lastre di gres porcellanato grigio non smaltato a impasto omogeneo, texture e finiture hanno il colore e l’opacità del cemento, tanto da imitarlo perfettamente. Sempre più spesso utilizzato anche in contesti residenziali, ha prestazioni tecniche come quelle di un gres ad alta resistenza. Le lastre, di spessore 1,2 cm, sono realizzate con un processo industriale di ultima generazione, rettificate in modo che le linee di giunzione tra gli elementi risultino impercettibili.

bagno della casa d'epoca, rivestimenti in grande lastre di gres grigio, mobile sospeso, piano in marmo, lavabo d'appoggio, specchio vintage, pensili bianchi, sanitari, scaldasalviette bianco, asciugamani appesi, applique

La componente decorativa del bagno è in larga misura affidata al rivestimento a parete: nelle grandi lastre di gres porcellanato grigio non smaltato a impasto omogeneo, texture e finiture hanno il colore e l’opacità del cemento, tanto da imitarlo perfettamente. Sempre più spesso utilizzato anche in contesti residenziali, ha prestazioni tecniche come quelle di un gres ad alta resistenza. Le lastre, di spessore 1,2 cm, sono realizzate con un processo industriale di ultima generazione, rettificate in modo che le linee di giunzione tra gli elementi risultino impercettibili.

La pianta del bagno accessibile dal disimpegno va restringendosi sul lato della finestra, ora integrata nel box doccia in muratura che sfrutta così l’angolo. Le pareti sono rivestite fino a 200 cm di altezza con una resina che impermeabilizza le superfici; lo stesso prodotto è stato impiegato sui piani e i fianchi della struttura su cui poggia il lavabo.

bagno, doccia walk-in a trapezio, finestra, mobile, lavabo da appoggio, rubinetteria a parete, specchio rotondo, applique, parquet a spina di pesce, porta in legno laccato bianco

Il lavabo da appoggio in solid surface è di Flora Style con rubinetteria a muro a due fori di Bellosta. Di Flora Style anche il piatto all’interno del box doccia in muratura. Sopra lo specchio tondo, applique Talo di Artemide. Gli accessori sono di Coincasa, le spugne di Marina C. Pavimento in parquet di rovere con posa chevron.

La camera del bambino, arredata ora con un lettino da neonato e pochi altri pezzi, si presta a essere trasformata e arricchita nel tempo per diventare una stanza singola completa. Nell’allestimento attuale, la carta da parati decorata a toni delicati e il mobile con struttura in legno e cartone ispirato al gusto classico, creano un’atmosfera avvolgente.

cameretta, portafinestra, lettino da neonato, lampada d aterra, passatoia azzurra, parquet, mobile in stile shabby chic, carta da parati decorata

Nella cameretta il lettino da neonato, con sponde alte in faggio, illuminato dall’alto con una lampada da terra, è il modello Sniglar di Ikea con copripiumino e pecorella in peluche di Zara Home. Il mobile a destra è Paper Cabinet di Moooi. Tappeto in lana Hagga di Kasthall.

Le porte interne della casa d’epoca

Tutte in legno, sono quelle originali della casa, restaurate, rilaccate e spesso spostate in stanze diverse da prima. Anche le cornici in gesso lungo i perimetri dei soffitti erano già esistenti, sono state soltanto integrate dove risultavano rovinate. Finestre e portefinestre, sempre in legno, sono state invece rifatte dal falegname sul modello di quelle preesistenti; con doppi vetri però, e prestazioni energetiche conformi agli standard attuali.

Indirizzi fornitori

• Arredo 3 Cucine, www.arredo3.it/cucine, Tel. 041/5899111 • Artemide, www.artemide.com, Tel. 800/834093 • Baxter, www.baxter.it, Tel. 031/35999 • Bellosta, www.bellostarubinetterie.com, Tel. 0322/956425 • Carl Handen & Son, www.carlhansen.com, Tel. 02/83249690 • Ceramica Cielo, www.ceramicacielo.it, Tel. 0761/56701 • Coincasa, www.coincasa.it, Tel. 041/2398000 • Cult Furniture, www.cultfurniture.com • Electrolux, www.electrolux.it, Tel. 800/800531 • Flora Style, www.florastyle.it, Tel. 0587/616284 • Flos, www.flos.com, Tel. 030/24381 • Frandsen, frandsen.com • Gabriel, www.gabriel.dk • Giacomo Moor, www.giacomoor.com, Tel. 02/45388430 • I+I Collection, www.i-and-i.it, Tel. 02/89513620 • Ikea, www.ikea.it, Tel. 199/114646 • Kasthall, kasthall.com, Tel. 02/80500338 • Marazzi Group, www.marazzi.it, Tel. 059/384203 • Marina C., www.marinac.it, Tel. 02/62690476 • Mercatino di Penelope, www.penelopeinterni.com, Tel. 02/39680588 • Moooi, www.moooi.com/eu • Mutina, www.mutina.it, Tel. 0536/910766 • Rimadesio, www.rimadesio.it, Tel. 0362/3171 • Saba Italia, www.sabaitalia.it, Tel. 049/9462227 • Samsung, shop.samsung.com/it/elettrodomestici, Tel. 800/7267864 • Zara Home, www.zarahome.com, Tel. 02/8180081

Progetto: Studio Dxp Architetti, Milano – www.dxparchitetti.it
Foto: Claudio Tajoli
Styling: Rosaria Galli

 

Tratto da Cose di Casa cartaceo

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.46 / 5, basato su 13 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!