La fioriera elegante con fiori rosa e graminacee

Per abbellire il giardino con un tocco elegante e allo stesso tempo di effetto "naturale", ecco una composizione in un ampio contenitore in pietra grigia con Cosmos bianchi e rosa e Lagurus ovatus. Un insieme perfetto in grado di resistere anche nei mesi più caldi, perché richiede poca acqua.
Fotografo Dario Fusaro
A cura di Fotografo Dario Fusaro, Elisabetta Pozzetti
Pubblicato il 01/07/2021 Aggiornato il 01/07/2021
La fioriera elegante con fiori rosa e graminacee

Che cosa ci occorre
• 1 contenitore in terracotta con argilla di Impruneta, diametro 50 cm, h 38 cm, colore grigio lava
• Substrato per piante da giardino con buona ritenzione idrica
• Argilla espansa di piccola pezzatura o pomice
• 2 Lagurus ovatus ‘Bunny Tails’, vaso 12 cm
• 2 Cosmos ‘Sonata White’, vaso 11 cm
• 2 Cosmos ‘Sonata Pink’, vaso 11 cm
• 3 Cosmos ‘Sonata Pink Blush’, vaso 11 cm
• 3 Ipomea batatas ‘Sweet Caroline Light Green’, vaso 12 cm

versare terra

1. Innaffiare le piante un paio di ore prima di procedere. Versare sul fondo del mastello uno strato di argilla espansa di circa 2 cm, quindi aggiungere il substrato, un terriccio di buona capacità drenante, fino a riempire circa 2/3 dell’altezza del contenitore. Versare due manciate di argilla o pomice e mescolare bene.

Lagurus cultivar ‘Bunny Tails’

2. Togliere dal vasetto di acquisto le due piante di Lagurus cultivar ‘Bunny Tails’ che significa “code di coniglio” perché le sue spighette ellittiche sono leggere e soffici come la coda di un coniglio. Di solito, quando si acquistano, le piante hanno un apparato radicale fascicolato e quindi occorre estrarle dal vaso evitando strappi. Liberare dal fascicolo qualche radice per consentire l’esplorazione del nuovo terriccio.

Posizionare le due piante in posizione allineata e ben distanziate sul retro del vaso

3. Posizionare le due piante in posizione allineata e ben distanziate sul retro del vaso, in modo che per il primo periodo creino uno sfondo per le piante di Cosmos ancora piccole. Esercitando una leggera pressione, interrarle per circa 2/3 di profondità nel terriccio.

svasare cosmos

4. Con molta delicatezza, svasare anche tutte le altre piante facendo attenzione a non spezzarne gli steli e a non rompere le radici.

inserire i cosmos

5. Iniziare a disporre i tre Cosmos ‘Sonata Pink Blush’ (quelli con l’occhio centrale più scuro): il primo davanti e in mezzo ai due Lagurus ma ben distanziato, il secondo avanzato e quasi vicino al bordo destro del vaso e il terzo ancora più avanti e quasi vicino al bordo sinistro.

Interrare i Cosmos ‘Sonata Pink’

6. Interrare i Cosmos ‘Sonata Pink’ (con la corolla rosa) tra gli altri Cosmos, ma non allineati tra di loro. Terminare con le piante dai fiori bianchi: la prima nello spazio tra Lagurus sinistro e Cosmos ‘Sonata Pink Blush’ sinistro, la seconda vicino al bordo destro del vaso un po’ avanti.

inserire ipomea

7. Terminare inserendo le Ipomea batatas. Disporre la prima sul retro del contenitore e in mezzo ai due Lagurus, le altre due nella parte anteriore del vaso, sempre distanziate. Questa cultivar di Ipomea ha foglie lobate verde chiarissimo e bordate da una sottile linea di color bordeaux che riprende il colore scuro dei Cosmos. Crescendo si allungherà verso il basso a decorare il vaso creando un allegro contrasto di colore.

Per concludere, aggiungere il terriccio a manciate fino a poco prima del bordo del vaso, quindi premerlo leggermente per evitare la formazione di sacche di aria e bagnare. Quando tra poche settimane i Cosmos saranno cresciuti, con le loro corolle eleganti e colorate diventeranno i veri protagonisti di questa bella composizione.

Per concludere, aggiungere il terriccio a manciate fino a poco prima del bordo del vaso, quindi premerlo leggermente per evitare la formazione di sacche di aria e bagnare. Quando tra poche settimane i Cosmos saranno cresciuti, con le loro corolle eleganti e colorate diventeranno i veri protagonisti di questa bella composizione.

Si ringraziano il FAI Castello e parco di Masino e l’Accademia Piemontese del Giardino per l’ospitalità durante la manifestazione Tre Giorni per il Giardino, Floricoltura Graziella (www.floricolturagraziella.it) per le piante e Terrecotte Poggi Ugo (www.poggiugo.it) per il vaso.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!