Schlumbergera russelliana – schlumbergera

Il “cactus” di Natale che fiorisce d'inverno ed è sempre in grado di stupirci.

schlubergeraFamiglia Cactaceae

Chiamata anche “cactus di Natale”, Schlumbergera russelliana fiorisce puntualmente ogni inverno, sempre copiosa, nei colori del rosso, del rosa o del bianco. Le forme leggere, nonostante si tratti di una pianta succulenta, la rendono riconoscibile e decorativa per tutto l’anno. Pianta senza variazioni per undici mesi, nel periodo della fioritura è capace di un’attività esplosiva che meraviglia sempre tutti, proprietari e ospiti.
Le foglie: la pianta non ha foglie vere e proprie, ma fusti piatti verdi che svolgono le funzioni della sintesi clorofilla. Sono divisi in segmenti a portamento ricadente.
I fiori: le piante forzate in serra fioriscono già a dicembre, in casa rifioriranno a partire da gennaio. I fiori, dalle forme delicate, sono rossi, rosa, lillà.
Come scegliere: Al momento dell’acquisto non lasciarsi tentare da piante di grande dimensioni senza prima averle osservate con cura. Saggiate la consistenza dei fusti che deve essere elastica, verifichiamo la presenza di un buon numero di boccioli, controlliamo che non sia infestata da cocciniglie e che non vi siano segni di marciumi.

La manutenzione

La cocciniglia è il parassita più diffuso. La conformazione della pianta non rende agevole il trattamento con alcool e cotone che deve essere ripetuto ogni 5 giorni fino alla scomparsa del problema.

Luce La pianta vuole una posizione molto luminosa evitando l’azione diretta del sole. Nella buona stagione può essere spostata all’aperto al riparo di un portico.
Acqua Teme gli eccessi idrici che possono causare marciumi. Bagnare in modo che il terreno sia solo leggermente umido. A fioritura terminata bagnare solo ogni due settimane.
Terreno Miscelare una parte di sabbia grossolana con una di terra di foglie e due di torba. Sul fondo del vaso porre cocci o ghiaia. Adattabile, riesce a prosperare anche nei terreni argillosi se raggiunge una grande taglia, i soggetti giovani in queste condizioni non riescono a crescere. 
Clima e
temperatura
 L’ideale è costante e intorno ai 18°C. Con temperature pari o inferiori a 13°C la pianta non fiorisce. Errore comune è tenere la pianta a temperature troppo elevate con umidità molto bassa, per favorire un’abbondante fioritura tenerla sulle scale dalla primavera fino a quando i boccioli si ingrossano.
Concime A partire dall’estate fino alla formazione dei boccioli somministrare nell’acqua di bagnatura un fertilizzante liquido universale.
Riproduzione A primavera si attaccano dai rami due segmenti uniti. Si lascia asciugare la ferita per due giorni e si pongono in un mix di sabbia e torba a 18°C.
Prezzo: 10 € in vaso di 18 cm di diametro

Foto di Alessandro Mesini