Veronica ‘Blue Plume’

Una pianta a bassa manutenzione dalla lunga fioritura violetta che attira le farfalle.
Alessandro Mesini
A cura di Alessandro Mesini
Pubblicato il 19/09/2021 Aggiornato il 19/09/2021
Veronica Blue Plume

Famiglia: Plantaginaceae

Veronica ibrida ottenuta dall’incrocio di V. spicata x V. longifolia, appartiene alla serie a marchio registrato ‘Plumose’. Pianta slanciata, robusta ma leggera, capace di ondeggiare liberamente al vento, incanta per il color lavanda delle sue infiorescenze allungate, perfette per attirare le farfalle e molti altri insetti pronubi, utile anche per nutrire le api. Raggiunge i 60 cm di altezza e i 40 di larghezza formando cespi folti, eretti e compatti. Inizia a fiorire a fine primavera e continua per tutta l’estate. Ottima, per i lunghi steli, anche come fiore reciso. Si utilizza come macchia di colore o come elemento da inserire in bordure di media altezza o come secondo o terzo elemento in ordine di altezza. La pianta è molto popolare nei paesi dell’Est Europa.

  • Foglie: di forma lanceolata, hanno il margine dentato e sono di colore verde scuro.
  • Fiori: le infiorescenze sono racemi allungati posti in posizione terminale, di colore variabile dal blu intenso al lavanda. I singoli fiori sono piccoli e in forma di stella.
  • Come scegliere: preferire cespi folti, con fogliame intensamente colorato e senza segni di tagli degli steli che denunciano un avanzato stadio di sviluppo della pianta.
  • Manutenzione: Pianta resistente ai parassiti, deve essere ripulita dalle infiorescenze una volta che si sono seccate. Per la bassa manutenzione richiesta è pianta indicata per chi si dedica al giardino soli nei fine settimana.

Schede piante: Veronica ‘Blue Plume’

veronica blue

LuceRiesce bene sia in pieno sole sia in penombra parziale dove i colori saranno meno decisi.
AcquaBagnare con regolarità senza eccedere e senza mai lasciare asciugare il terreno.
TerrenoIndifferente nei confronti dell’acidità del terreno, richiede substrati mantenuti freschi o leggermente umidi, ma sempre e ben drenati, di fertilità moderata. Si adatta ai terreni marginali ricchi di scheletro.
Clima e
temperatura
Pianta resistente al freddo, si può coltivare ovunque purché siano garantiti sufficienti apporti idrici senza ristagni. Sopporta bene anche il caldo intenso dell’estate.
ConcimeDistribuire due volte l’anno, in primavera e in autunno, terricciato di letame maturo o compost da incorporare nel primo strato di terreno.
RiproduzioneLa migliore tecnica è la divisione dei cespi che si esegue in autunno, non troppo tardi, o in primavera, estraendo dal terreno la zolla, dividendola in due parti da ricollocare nel terreno subito.
Prezzo: 7 € in vaso di 14 cm di diametro