Tropaeolum majus Alaska ‘Raspberry’ – nasturzio

Il nasturzio, per chi non rinuncia alla vivacità delle fioriture annuali, con fiori e foglie commestibili.

Alessandro Mesini
A cura di Alessandro Mesini
Pubblicato il 30/05/2019 Aggiornato il 30/05/2019

Tropaeolum-majusFamiglia: Tropaeolaceae

I nasturzi appartengono a quel giardinaggio povero che per anni è vissuto di scambi e regalie di semi espandendo a poco a poco l’areale di diffusione delle diverse specie. A favorirne la diffusione in tempi passati, e di nuovo anche oggi, è il possibile utilizzo alimentare di foglie, boccioli e fiori. Nei climi caldo-temperati, come sulla costa ligure, riescono a sfuggire alla coltivazione formando ricchi tappeti.

La varietà ‘Raspeberry’ appartiene alla serie dei nasturzi Alaska che offre la possibilità di scegliere fra fiori di colore diverso. Tutte le varietà della serie, alte non più di 30 cm ma capaci di allargarsi sul terreno fino a 150 cm, hanno foglie piccole e vegetazione compatta. Può essere utilizzata in aiuole per creare una massa fiorita o un tappeto capace di coprire il terreno, in vasi o in basket appesi come ricadente.

  • Foglie: di forma rotondeggiante con venature radiali sono di colore verde chiaro con la particolarità di essere variegate in bianco crema così da porre ancor più in risalto il colore intenso della fioritura.
  • Fiori: con corolla tubuliforme e cinque lobi terminali arrotondati sono di un vistoso colore rosso lampone. Ha un diametro di 6 cm e sboccia in continuazione da giugno ai primi freddi.
  • Come scegliere: preferite piante ben accestite con fogliame folto, fusti elastici e a inizio fioritura.
  • Manutenzione: il nasturzio non richiede particolari manutenzioni se non l’eliminazione di eventuali parti secche o ingiallite.
LucePorre le piante sempre in pieno sole e solo nei climi caldi preferite un’esposizione a mezz’ombra.
AcquaIl nasturzio desidera bagnature regolari per avere un terreno mantenuto costantemente fresco.
TerrenoNon ha esigenze particolari in fatto di terreno, ma predilige i terreni poveri e ben drenati, tanto che si diffonde per seme anche nelle roccaglie e nei muri a secco.
Clima e
temperatura
Si può coltivare in tutto il territorio nazionale escludendo le zone fredde anche in estate. I nasturzi amano un clima temperato e una buona esposizione al sole.
ConcimePiante poco esigenti non hanno bisogno di concimazioni,
RiproduzioneTrattandosi di piante annuali è necessario riseminarli tutti gli anni o lasciarli liberi di diffondersi. Raccogliete i semi quando si staccano dalla pianta, conservateli in luogo fresco fino a primavera quando li seminerete in vasetto per poi trapiantarli.
Prezzo: 5 € in vaso di 12 cm di diametro
Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.33 / 5, basato su 3 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!