Medinilla magnifica var. “Belo”

La pianta da casa apprezzata per la magnifica fioritura. In questa nuova varietà per chi vuole un bel rosso acceso.
Alessandro Mesini
A cura di Alessandro Mesini, Foto A&M Studio
Pubblicato il 06/11/2014 Aggiornato il 06/11/2014

Medinilla magnifica var. “Belo” rosso

 

Famiglia: Melastomataceae

Utilizzata come pianta regalo nel periodo invernale per l’imponente e colorata fioritura, spesso ha vita breve perché accolta in ambiente non idonei o non potata dopo la fioritura. Anche senza fiori conserva un alto valore ornamentale per le foglie grandi e con venatura in rilievo da pulire solo con un panno asciutto. La varietà Belo è fra le prime a fiori di colore rosso acceso e intenso, quasi un corallo, che la fanno spiccare fra molte altre proposte di stagione e suppliscono al minor volume e opulenza delle infiorescenze paragonate alla forma classica. La novità del colore e la scarsa disponibilità sul mercato non hanno portato a un rialzo di prezzo.
Foglie: di forma ovale, caratterizzate da profonde nervature, sono molto decorative. Arrivano ad una lunghezza di 30 cm.
Fiori: sono riuniti in pannocchie portate pendule da lunghi rami e accompagnate da brattee dello stesso colore. Preferire piante con più fiori, di cui almeno uno già aperto e gli altri in boccio. Esponete i fiori alla luce evitando però di porli in modo che possano essere urtati nel passaggio.
Come scegliere: sul tronco breve devono innestarsi rami robusti e legnosi così da creare con le grandi foglie di consistenza cuoiosa una chioma espansa. Scegliere piante vigorose e non lasciarsi distrarre dall’imponenza della fioritura.

Manutenzione

Dopo la fioritura accorciare i rami a metà della loro lunghezza utilizzando non forbici normali ma cesoie da giardinaggio disinfettate per ottenere tagli netti, non sfilacciati e senza compressione. Teme luce, calore e umidità insufficienti che possono essere causa di mancata fioritura e condizioni stentate.

Scheda pianta: Medinilla magnifica var. “Belo”

LuceCollocare in posizione molto luminosa, ad esempio davanti ad una finestra non schermata da tendaggi, evitando sempre i raggi diretti del sole.
AcquaVerificare con le dita che l’asciugatura del terriccio sia solo superficiale bagnare di nuovo. Inumidire le foglie con un panno e acqua piovana per non lasciare macchie, sempre senza irrorare i fiori.
TerrenoDeve essere fertile e ben drenato. Arricchire il terriccio per piante da fiore con sabbia, torba e terra di foglie.
Clima e
temperatura
Solo nella buona stagione quando le temperature sono elevate e stabili può essere spostata all’aperto. Mai al di sotto dei 15°C la pianta sverna intorno ai 20°C e vegeta con forza a circa 25°C.
ConcimeImpiegare un fertilizzante liquido ogni 15 giorni da primavera all’autunno. Dopo la potatura sostituire lo strato di terriccio superficiale con materiale fresco.
RiproduzioneA primavera prelevare talee di 10 cm da porre in cassone caldo (30°C) in un mix di sabbia e torba.
Prezzo: 30 € in vaso di 24 cm di diametro

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!