Hibiscus rosa-sinensis – ibisco

L'ibisco dal fiore grosso che dura solo un giorno: un classico sempre apprezzato.

Alessandro Mesini
A cura di Alessandro Mesini, Foto A&M Studio
Pubblicato il 16/07/2015 Aggiornato il 16/07/2015

hibiscus-rosa-sinensisFamiglia: Malvaceae

Originario della Cina questo splendido ibisco è considerata pianta subtropicale semirustica adatta ad essere coltivato in piena terra tutto l’anno solo in climi con inverni non troppo rigidi. Nelle zone d’origine raggiunge grandi dimensioni, formando cespugli rotondeggianti con diametro e altezza confrontabili, da 5 fino a 10 metri. Coltivato resta assai più contenuto, più allungato, tre metri d’altezza e due di diametro, nelle aree vocate. Altrove può essere coltivato in vaso come pianta di casa da portare all’aperto nei mesi estivi, o come arbusto da vaso da riparare durante l’inverno in locali non freddi e luminosi. Oggi sono disponibili varietà con fiori di colore diverso da quello tipico, anche variegati o bicolori, doppi e semidoppi. I fiori che spuntano all’ascella delle foglie hanno breve durata, uno al massimo due giorni, ma si rinnovano costantemente.

Foglie: dal margine dentato, acuminate all’apice, di forma ovata, sono di colore verde scuro, facilmente riconoscibili.
Fiori: di colore rosso acceso, sono grandi, con un diametro fino a 12 cm, campanulati, portati solitari, ma molto appariscenti anche per il pistillo molto sviluppato e gli stami di accompagnamento.
Come scegliere: al momento dell’acquisto scegliere soggetti a inizio fioritura, carichi di boccioli, con una vegetazione sana e abbondante, non ingiallita e senza ferite e ginocchiature alla base.

Manutenzione

Le piante allevate all’aperto non richiedono potature regolari se non per eliminare il secco e mantenere la forma. Subito dopo la fioritura accorciare i rami più lunghi.

 

LucePorre in pieno sole, in posizione riparata e calda. All’ombra fioriscono con minore intensità ma i fiori resistono più a lungo.
AcquaBagnare con regolarità per sostenere una fioritura abbondante e copiosa che inizia a giugno e termina a settembre. Evitare sempre i ristagni d’acqua eliminando quanto resta nei sottovasi dopo un quarto d’ora.
TerrenoGli ibischi richiedono sempre un terreno ben drenato e ricco, a base di terriccio fertile e torba per garantire alla pianta nutrimento, un substrato fresco, tendenzialmente acido.
Clima e
temperatura
Una volta cresciuti sopportano maggiormente il freddo, ma la temperatura minima perché le piante restino sempreverdi è di 13°C.
ConcimeUtilizzare un fertilizzante liquido per piante da fiore ogni due settimane a partire dalla comparsa dei boccioli.
RiproduzioneGli ibischi arbustivi perenni si moltiplicano per seme o per talea prelevata in luglio da rami laterali che non hanno portato fiori.
Prezzo: 13,50 € in vaso di 17 cm di diametro altezza 50 cm

Foto di Alessandro Mesini

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!