Hemerocallis middendorffii

Hemerocallis che dà un tocco naturale al giardino.

Alessandro Mesini
A cura di Alessandro Mesini
Pubblicato il 05/06/2022 Aggiornato il 05/06/2022
Hemerocallis middendorfii

Famiglia: Liliaceae

Chi desidera introdurre in giardino fiori dall’aspetto naturale e non vuole rinunciare alle hemerocallis, può optare per le specie botaniche. Come H. middendorffii che, a dispetto dell’aspetto nostrano, proviene dall’Estremo Oriente. Pianta erbacea perenne, forma un piccolo cespo di foglie lineari leggere e arcuate da cui emergono gli scapi fiorali che possono aprirsi già a maggio, anche se normalmente accade a luglio, per poi ripresentare nuove corolle ad agosto o, anche più tardi, a settembre. In Asia si coltiva per consumarne i fiori.

  • Foglie: sono arcuate, di colore verde luminoso, lunghe fino a 60 cm, formano un cespo che può raggiungere un diametro di 45-60 cm.
  • Fiori: in forma di grande campanula portati orizzontalmente sono di colore giallo arancio, più scure all’esterno o quando in fase di bocciolo.
  • Come scegliere: preferite piante ben accestite, vigorose, sane, senza segni di muffa o rammollimenti, se possibile con un fiore per identificarne la varietà, senza curarvi troppo della produzione nel primo anno perché è nel tempo che gli hemerocallis danno il meglio di sé.
  • Manutenzione: eliminare le capsule che contengono i semi per favorire un accumulo di sostanze nutritive negli organi ipogei e un loro maggiore sviluppo.

Schede piante: Hemerocallis middendorffii

Hemerocallis middendorffii

LucePorre in pieno sole, all’ombra non fioriscono.
AcquaLe hemerocallis temono la siccità e nei mesi più caldi è necessario irrigare tutti i giorni per mantenere il terreno fresco.
TerrenoDeve essere profondo, fresco, ben drenato e fertile per ottenere fioriture copiose, meglio se a reazione leggermente acida, in terreno pesante e argilloso le piante stentano e fiorisce solo occasionalmente.
Clima e
temperatura
Si possono coltivare dal piano sino oltre i 1000 metri di quota, ricorrendo a una pacciamatura invernale di protezione. Questa specie è fra le più resistenti al freddo.
ConcimeImpiegare un prodotto liquido e bilanciato ogni 20 giorni nel periodo vegetativo.
RiproduzioneIn primavera prima della ripresa vegetativa o nel tardo autunno dividere i cespi e ricollocarli a circa 50 cm uno dall’altro per dar modo alla pianta di allargarsi. Le piante ottenute da seme impiegano tre anni almeno per salire a fiore. Trattandosi di specie botanica ripete i caratteri della pianta madre a meno che non siano avvenute ibridazioni con altre specie presenti in giardino.
Prezzo: 18 € in vaso di 18 cm di diametro
Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!