Hebe speciosa – Veronica Hebe

Un cespuglio sempreverde resistente e fiorifero
Alessandro Mesini
A cura di Alessandro Mesini, Foto A&M Studio
Pubblicato il 05/12/2013 Aggiornato il 05/12/2013

Hebe speciosa – Veronica Hebe colore blu

 

Famiglia: Scrophulariaceae

Questi cespugli sempreverdi sono un’ottima soluzione per chi a fine stagione deve riempire un vuoto creatosi dalla perdita di un’altra pianta durante la stagione estiva. Originarie della Nuova Zelanda le specie appartenenti al genere Hebe, poco meno di ottanta, sono tutte piante arbustive sempreverdi. Facili da coltivare, adatte a formare siepi bordure e macchie, hanno grande resistenza al vento e alla salsedine.

Foglie: grandi e di forma oblunga, sono di colore verde lucido, talvolta glauche, di consistenza semi coriacea.

fiori: di colore blu si aprono fino a novembre raccolti in densi racemi. La fioritura inizia tardi, in piena terra dalla fine di luglio in poi, dove l’estate è secca e le bagnature non sono regolari inizia solo quando le temperature si abbassano, nella seconda decade di settembre.

Come scegliere: preferire soggetti con vegetazione ricca, ben cespugliati, folti e armonici, sena rami dominanti che crescano fuori dalla forma. Osservare che non sia spoglia nella parte basale e le foglie in questa zona non siano ingiallite.

Manutenzione

Recidere le infiorescenze al termine della fioritura. Due volte l’anno eseguire una leggera erpicatura del terreno per facilitare l’assorbimento dell’acqua d’irrigazione.

Scheda pianta: Hebe speciosa – Veronica Hebe

LuceSempre in pieno sole. All’ombra le piante con il tempo perdonole foglie senza rinnovarle, diradandosi.
AcquaBagnare con regolarità senza lasciare che il terriccio asciughi mai del tutto. Una buona pacciamatura con corteccia di conifere o anche solo con erba seccata aiuta a mantenere un corretto tasso di umidità.
TerrenoResistenti e versatili, resistenti al calcare, richiedono solo che il terreno sia ben drenato.
Clima e
temperatura
Pianta tipica di climi temperati è adatta alla coltivazione in piena terra nelle zone costiere, non ha particolari esigenze di terreno. Teme il freddo intenso e per questa ragione nelle aree a clima continentale o con inverni rigidi deve essere ritirata a inizio inverno.
ConcimeUtilizzare da luglio a novembre un fertilizzante liquido per piante fiorite diluito nell’acqua di bagnatura ogni quindici giorni.
RiproduzionePrelevare getti dell’anno con porzione di ramo portante da mettere a radicare in serra fra giugno e luglio.
Prezzo: 7 € in vaso di 14 cm di diametro

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 3 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!

Concorso riparti con catrice 2020