Dianthus carthusianorum, garofano dei Certosini

Il garofano dei Certosini è perfetto per una bordura ordinata e fiorita a lungo.
Alessandro Mesini
A cura di Alessandro Mesini
Pubblicato il 06/05/2020 Aggiornato il 06/05/2020

Dianthus carthusianorumFamiglia: Caryophyllaceae

Il Dianthus carthusianorum, o garofano dei Certosini, è una specie diffusa su gran parte del territorio italiano, esclusa Sardegna e Friuli, presente nella fascia altimetrica compresa fra i 500 e i 2000 metri di altezza, amante dei luoghi soleggiati. Raggiunge i 50 cm di altezza e gli steli fiorali si elevano nettamente sulla vegetazione compatta dalla base legnosa. Si utilizzano come secondo elemento di bordure fiorite a più livelli di altezza, per dare una pennellata di colore durante l’estate nei giardini rocciosi o in quelli alpini, e nei prati fioriti. Rifiorente e molto precoce, è pianta capace di regalare grandi soddisfazioni. Attira e nutre le farfalle.

  • Foglie: tipiche del genere, sono sottili e lineari di color grigio verde, ravvicinate così da formare una sorta di tappeto, formano cespi di 20 cm di diametro.
  • Fiori: sono di colore rosa fucsia luminoso, semplici e formati da cinque petali con margine dentato e tre striature ognuno più scure alla base. Gli stami sono di colore viola spento. I fiori sono ricchi senza essere sovrabbondanti.
  • Come scegliere: preferite soggetti in vaso con almeno un fiore aperto e formato per valutarne forma e colore. Scartate piante molto fiorite o con vegetazione rada, e con parti ingiallite.
  • Manutenzione: limitatevi a rimuovere i fiori seccati recidendoli alla base del calice così da stimolare una nuova salita a fiore. Quando la fioritura è finita spuntate la vegetazione per mantenere i cespugli compatti.

Scheda piante: Dianthus carthusianorum, garofano dei Certosini

Lucecome tutti i dianthus da fiore, devono essere posti in piena luce. Nelle bordure devono occupare il primo ordine così da non essere aduggiati da piante più alte.
Acquapiante capaci di resistere al secco per un periodo abbastanza lungo entrando in una fase di quiescenza si giovano di bagnature frequenti e moderate. Temono il ristagno e i terreni pesanti che lo facilitano.
Terrenocrescono con forza anche in terreni magri e sabbiosi. In fase giovanile i migliori risultati si hanno con substrati a pH 6.
Clima e
temperatura
trattati come pianta annuale possono essere coltivati ovunque, temono soltanto un eccesso di umidità e i luoghi ventosi.
Concimei dianthus non amano forti concimazioni azotate che ne promuovono uno sviluppo disordinato. Impiegate un fertilizzante per piante da fiore a metà del dosaggio consigliato, una volta la settimana.
Riproduzionenon sempre riesce a comportarsi come perennante, più spesso, se posta in buone condizioni, diventa biennale.
Prezzo: 6 € in vaso di 12 cm di diametro

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!