Cycas revoluta

Per chi desidera portare un tocco di giungla selvaggia dentro casa.

Alessandro Mesini
A cura di Alessandro Mesini, Foto A&M Studio
Pubblicato il 04/11/2017 Aggiornato il 17/08/2018

cycas-revolutaFamiglia: Cycadaceae

Pianta coltivabile in vaso è longeva, resistente e capace di regalare grandi soddisfazioni. Per le forme morbide e il colore intenso è fra le piante più decorative e utilizzate dai progettisti. Molto simile a una palma per le foglie lunghe e flessuose le Cycas sono imparentate con le conifere appartenendo alle gimnosperme. Si tratta di piante molto antiche con individui a sessi separati. Oggi è coltivata nel sud del nostro paese per rifornire gran parte del mercato europeo.
Foglie: le fronde si compongono di un asse centrale, detto rachide; flessibile e resistente, e di numerose foglioline armoniosamente incurvate verso il basso. La crescita avviene dall’interno verso l’esterno.
Fiori: poco appariscenti, e di colore fra il bruno ed il verde, compaiono molto raramente nelle piante coltivate in casa, più di frequente in quelle all’aperto e in posizione calda.
Come scegliere: dal tronco centrale di forma cilindrica e conico nella parte terminale si originano le lunghe foglie. Scegliere individui con un buon numero di fronde, integre e non ingiallite, senza cicatrici di numerosi tagli recenti.

Manutenzione

Gli attacchi di cocciniglia possono essere combattuti con passaggi di cotone imbevuto in alcool trattando con cura anche l’innesto della foglia sul tronco. Abbinare sempre un trattamento per irrorazione fino alla gocciolatura così da raggiungere tutti i possibili siti dove si annida il parassita.

LuceCollocare in posizione luminosa e in estate spostare la pianta all’esterno.
AcquaBagnare spesso per mantenere il terriccio umido, ma senza causare ristagni. Eliminare sempre i ristagni nel sottovaso senza lasciarli riassorbire. L’eccesso causa macchie fogliari brune.
TerrenoAl terriccio da fiori aggiungere sabbia grossa per favorire lo sgrondo. La pianta si rinvasa al riempimento del vaso, circa ogni quattro anni fino al raggiungimento di dimensioni che rendono problematica l’operazione. A questo punto sostituire lo strato superficiale del terriccio ogni anno in primavera.
Clima e
temperatura
Pianta originaria della giungla indiana richiede temperature elevate, umidità costante e terreno ben drenato. La temperatura ideale è compresa fra i 24 ed i 27°C. In inverno mai scendere sotto i 15°C, già a 18°C si registrano arresti di vegetazione. Evitare gli sbalzi improvvisi.
ConcimeTutto l’anno aggiungere una volta il mese un cucchiaino di fertilizzante universale.
RiproduzioneSolo per divisione dei germogli che si formano alla base del tronco. Si separano quando hanno raggiunto una lunghezza di circa 10 cm, e non oltre.
Prezzo: 36 € in vaso di 18 cm di diametro, altezza 50 cm

Foto di Alessandro Mesini

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!