Cornus hongkongensis, corniolo da fiore

Arbusto dagli splendidi fiori bianchi di origine orientale, questa specie è salita alla ribalta anche da noi per le foglie sempreverdi e i frutti commestibili.
Alessandro Mesini
A cura di Alessandro Mesini
Pubblicato il 16/05/2020 Aggiornato il 16/05/2020

Cornus-hongkongensisFamiglia: Cornaceae

Questa specie di cornus è salita alla ribalta nel nostro Paese nel 2018 per aver vinto il “Premio alla pianta più significativa per rarità o bellezza della forma” alla manifestazione milanese Orticola. Presentata dalla società Agricola Eredi di Carlo Consonni ha ottenuto il riconoscimento, come si legge nelle motivazioni, “per il colore, la bellezza, l’habitus sempreverde e il frutto edule.” Ed è proprio la caratteristica di mantenere le foglie tutto l’anno che lo distingue dagli altri cornus comunemente coltivati. Ai fiori fanno seguito drupe succose e commestibili utilizzate nella terra d’origine anche per produrre una bevanda alcolica fermentata assimilabile al vino. La pianta ha habitus cespuglioso e portamento aperto.

  • Foglie: di forma ovata, numerose, tanto da formare una vegetazione ricca, sono di colore verde non troppo scuro.
  • Fiori: il fiore vero e proprio è piccolo e poco significativo; a interessare sono le brattee di colore che da verde vira al bianco. Resistono prima di cadere quaranta e più giorni.
  • Come scegliere: la preferenza deve essere accordata a soggetti vigorosi, con vegetazione abbondante e ben distribuita, senza tagli di capitozzatura ed eliminazione di branche importanti.
  • Manutenzione: pianta di facile coltivazione si pianta in autunno o in primavera limitando la potatura a una semplice rimonda del secco.

Scheda piante: Cornus hongkongensis, corniolo da fiore

LucePorre i cornus in pieno sole al Nord, in ombra parziale al Sud o dove il sole estivo molto caldo potrebbe danneggiare le foglie bruciandole.
AcquaPresenti allo stato spontaneo in terreni freschi, in estate a fronte del grande caldo o in caso di siccità, i cornus devono essere irrigati a intervalli regolari.
TerrenoCrescono con forza solo in terreni freschi, mai seccagni, fertili, ricchi di humus, con pH compreso fra valori di 5 e 7, e senza ristagni. Tollera anche i terreni argillosi.
Clima e
temperatura
Piante molto rustiche, resistono a temperature bassissime, molto al di sotto dello zero, fra i –20 e i –30 °C.
ConcimeI cornus devono essere sostenuti con l’apporto di terricciato di letame maturo e terra di foglie da spargere nel sottochioma in autunno e primavera.
RiproduzionePer seme da porre nel terreno dopo stratificazione invernale in sabbia, per propaggine da separare a distanza di un anno in primavera, e per talea semilegnosa da prelevare in estate
Prezzo: 80 € in vaso di 30 cm di diametro

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!