Aquilegia flabellata ‘Alba’

Un’aquilegia a fiore bianco arrivata dall’Oriente, con cui realizzare una bordura originale in posizione di mezz'ombra.
Alessandro Mesini
A cura di Alessandro Mesini, Foto A&M Studio
Pubblicato il 06/05/2021 Aggiornato il 06/05/2021
aquilegia flabellata a fiore bianco

Famiglia: Ranunculaceae

Aquilegia spontanea in Oriente, in particolare in Giappone e Corea, è stata selezionata come pianta da giardino in diverse varietà di colore definito, ma spesso è proposta semplicemente in mix, senza specifiche. Le piante in natura si presentano molto uniformi fra loro formando cespugli compatti e fogliosi sormontati dagli scapi fiorali che raggiungono un’altezza ridotta da 15 a 30 cm. Fioriscono da aprile a maggio e sono particolarmente adatte come bordura bassa, pianta da mezz’ombra, situazioni di bosco e giardini rocciosi.

  • Foglie: di colore fra il verde e il blu, sono composte. Ognuna è divisa in tre foglioline a loro volta suddivise in tre parti, ognuna di queste è suddivisa in tre lobi.
  • Fiori: grandi, prima chiusi, tendono ad aprirsi con il passare dei giorni diventando grandi e leggeri. Nella varietà ‘Alba’ sono di colore bianco, con numerosi stami gialli e i caratteristici lunghi speroni che danno profondità al fiore.
  • Come scegliere: le giovani piantine devono mostrarsi ben accestite, con vegetazione folta, di colore uniforme, senza ingiallimenti. Meglio se all’inizio della fioritura e con vasetti piuttosto grandi perché l’apparato radicale si espande con forza.
  • Manutenzione: il seme per germinare ha bisogno di essere vernalizzato, cioè posto al freddo per un certo periodo. Conservarlo all’esterno o porlo in frigorifero per almeno sessanta giorni.

Schede piante: Aquilegia flabellata ‘Alba’

aquilegia flabellata

LuceSempre abbondante, meglio se non in pieno sole tutto il giorno o nelle ore più calde della giornata. La pianta sopporta bene la pioggia battente mentre il vento caldo può sciupare i fiori riducendo i tempi di fioritura sempre piuttosto lunghi.
AcquaBagnare in modo da mantenere il terreno sempre umido. Irrigare con abbondanza le piante coltivate in vaso, poste in pieno sole, o in caso di alta temperatura. Se possibile non utilizzare acqua calcarea.
TerrenoSciolto, ben drenato, con buona componente sabbiosa, leggero, ricco di sostanze nutritive, sempre umido. Pianta tipica dei boschi richiede un terreno a pH tendenzialmente acido.
Clima e
temperatura
Piante resistenti, le aquilegie non soffrono il freddo e superano l’inverno anche in quota o nelle regioni settentrionali. Sono piante capaci di adattarsi a tutti i climi, che danno il meglio di sé in collina e in montagna.
ConcimeDistribuire in autunno e a primavera un terricciato di letame maturo, utilizzando anche un po’ di torba se poste in terreni argillosi e calcarei.
RiproduzionePianta perenne, vive pochi anni, generalmente due, e può disseminarsi in modo naturale.
Prezzo: 4,50 € in vaso di 12 cm di diametro

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!