Anemone Fantasy® ‘Cinderella’

Un anemone giapponese dalla fioritura anticipata ad agosto, con il nome di una principessa delle favole.
Alessandro Mesini
A cura di Alessandro Mesini, Foto A&M Studio
Pubblicato il 14/08/2021 Aggiornato il 14/08/2021
Anemone Fantasy® ‘Cinderella’

Famiglia: Ranuncolaceae

Gli anemoni giapponesi sono piante considerate tradizionalmente autunnali, ma il grande successo delle prime varietà a fioritura anticipata, già a partire da agosto, ha spinto i selezionatori ad approfondire questo tema. Yoshihiro Kanazawa, già creatore della serie “Lady®”, nel 2013 ha brevettato una seconda serie di anemoni giapponesi a fioritura precoce: “Fantasy®” con i nomi di protagoniste di favole. ‘Cinderella’, Cenerentola, ha una fioritura ricca e prolungata che termina solo quando le temperature in autunno registrano un brusco calo. I fiori sono portati da steli alti 40-45 cm, e il cespo leggermente più contenuto e folto e compatto. Una particolarità molto apprezzata è che anche le giovani piante presentano una spiccata attitudine a fiorire.

  • Foglie: sono abbastanza grandi, color verde scuro, lucide e forti, con margine fortemente dentato, solo leggermente tomentose nella pagina inferiore.
  • Fiori: singolo, è un mix di diverse tonalità di rosa, chiare e scure, con un ciuffo centrale di stami gialli.
  • Come scegliere: preferire piante ben cespugliate, con molti fusti, senza troppo considerare il numero di fiori.
  • Manutenzione: La messa a dimora deve essere eseguita in modo da non porre mai la pianta in profondità, le radici andranno coperte con un paio di centimetri di terriccio ma il colletto dovrà sempre restare un poco fuori terra.

Schede piante: Anemone Fantasy® ‘Cinderella’

anemone-cinderella

LuceGli anemoni giapponesi sono piante da porre in pieno sole proteggendoli possibilmente nelle ore più calde così da prolungare la fioritura o in ombra parziale.
AcquaDevono essere irrigati con regolarità, bagnando a fondo il terreno, solo se mancano le precipitazioni. Le carenze idriche non si verificano soltanto in estate: intervenire in caso di siccità da inizio primavera fino a quando le piante avvizziscono.
Terrenodeve essere lavorato con cura e non basta scavare una semplice buca di alloggio. Il terreno ideale deve essere un terreno profondo, ricco di sostanza organica, soffice e sciolto, con una buona capacità di ritenzione idrica ma privo di ristagni.
Clima e
temperatura
All’arrivo del freddo recidere la parte aerea, ormai secca o in stato senescente, al piede, e ricoprire, solo laddove l’inverno sia davvero rigido, con un buon terricciato di letame maturo o terra di foglie.
ConcimeSomministrare a primavera un fertilizzante a lenta cessione in granuli da mescolare al primo strato di terreno.
RiproduzioneSi moltiplica per divisione, a primavera quando riprende a vegetare, scalzando il cespo e rimettendo subito a dimora le diverse porzioni.
Prezzo: 10 € in vaso di 14 cm di diametro