Regole per acquistare le piante da interni

Francesca Meinardi
A cura di Francesca Meinardi
Pubblicato il 02/03/2018 Aggiornato il 17/08/2018

Prima di acquistare una pianta da interni, occorre valutarne le condizioni: eventuale presenza di muffe, età della pianta, presenza di parassiti e altro. Ecco qualche consiglio pratico.

Regole per acquistare le piante da interni

Con la primavera ormai prossima, aumenta il desiderio di acquistare le piante da interni che possano rinnovare il verde in casa. I garden center, le mostre-mercato di stagione, i vivai e anche la grande distribuzione offrono una vasta scelta. Se però non siamo giardinieri esperti, è indispensabile valutare gli esemplari prima di acquistare le piante da interni perché la loro crescita in casa dipende certamente dal rispetto delle loro esigenze ma anche dallo stato di salute al momento della scelta. Ecco quali parametri occorre controllare.

COME SI FA

1. Si controlli che la terra nel vaso sia umida ma non presenti macchie superficiali di muffa, in questo caso sapremmo che la pianta è stata irrigata troppo.

1. Si controlli che la terra nel vaso sia umida ma non presenti macchie superficiali di muffa, in questo caso sapremmo che la pianta è stata irrigata troppo.

2. Se valutiamo una pianta verde, controlliamo che gli steli non siano afflosciati, ma ricchi d’acqua e ben dritti. Se scegliamo piante fiorite, si faccia attenzione che i fiori siano novelli, o ancora da schiudersi, altrimenti avranno una breve durata e una scarsa adattabilità.

2. Se valutiamo una pianta verde, controlliamo che gli steli non siano afflosciati, ma ricchi d’acqua e ben dritti. Se scegliamo piante fiorite, si faccia attenzione che i fiori siano novelli, o ancora da schiudersi, altrimenti avranno una breve durata e una scarsa adattabilità.

3. Anche se la pagina superiore delle foglie è brillante, si controlli la parte retrostante della lamina: molti parassiti si annidano proprio lì, e possono propagarsi, una volta a casa, sulle piante già in nostro possesso.

3. Anche se la pagina superiore delle foglie è brillante, si controlli la parte retrostante della lamina: molti parassiti si annidano proprio lì, e possono propagarsi, una volta a casa, sulle piante già in nostro possesso.

4. Provare a sfilare il pane radicale dal vaso d'acquisto. Se l’aspetto è florido ma le radici sono arrotolate sul fondo in un'intricata spirale vuol dire che la pianta andrà trapiantata rapidamente in un vaso di dimensioni maggiori ma potrà presentare in questo caso problemi di attecchimento. Se il vaso non si sfila vuol dire che la pianta è invecchiata in vaso.

4. Provare a sfilare il pane radicale dal vaso d’acquisto. Se l’aspetto è florido ma le radici sono arrotolate sul fondo in un’intricata spirale vuol dire che la pianta andrà trapiantata rapidamente in un vaso di dimensioni maggiori ma potrà presentare in questo caso problemi di attecchimento. Se il vaso non si sfila vuol dire che la pianta è invecchiata in vaso.

5. Se sfilando il pane radicale notate l’eventuale presenza di insetti oppure è in stato di disidratazione, la pianta non avrà lunga vita. Meglio evitare l’acquisto.

5. Se sfilando il pane radicale notate l’eventuale presenza di insetti oppure è in stato di disidratazione, la pianta non avrà lunga vita. Meglio evitare l’acquisto.

E dopo?

Acquistare le piante da interni è solo il primo passo. Dopo inizia il momento più delicato. I cambiamenti sono molti, a partire dal passaggio dal vivaio, ovvero un ambiente a clima ottimale con manutenzione programmata giornaliera a opera di un esperto, alla nostra casa, dove sicuramente la temperatura è più calda e l’aria è secca a causa del riscaldamento ancora acceso, non adatto a tutti gli esemplari. Prima di eventuali trapianti, si lasci acclimatare la pianta per almeno un paio di giorni.

Di solito tutte le piante sono accompagnate da un cartellino che ne specifica l’esigenza in merito a luce, acqua e specifici nutrienti. Si consiglia di trascrivere con cura tutti questi dati e di segnare i riferimenti dell’azienda che la commercializza: così nel caso in cui non si sappia risolvere eventuali imprevisti, sarà possibile contattare persone con una certa esperienza.

Al momento del rinvaso, si abbia cura di annaffiare la pianta con costanza in modo che il terreno abbia una consistenza morbida e l’esemplare non subisca uno shock violento durante il travaso.