Piante sempreverdi da esterno per giardino e terrazzo: tipologie, cure e quali scegliere

Le piante sempreverdi da esterno per giardino, balcone e terrazzo danno un tocco di colore tutto l’anno: le principali tipologie, come curarle e quali scegliere.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 23/02/2024 Aggiornato il 23/02/2024
Piante sempreverdi da esterno per giardino e terrazzo: tipologie, cure e quali scegliere

Le piante sempreverdi rappresentano una scelta ineguagliabile per chi aspira a un giardino o uno spazio esterno che mantenga un aspetto vivace e rigoglioso durante tutto l’anno. Queste piante si distinguono per la loro peculiare capacità di preservare le foglie verdi anche nei mesi più freddi, offrendo un contrasto vivido e costante alle mutevoli stagioni. Nel contesto del giardinaggio paesaggistico, le sempreverdi sono particolarmente preziose: forniscono una cornice stabile e colorata, contribuendo significativamente alla struttura e al fascino del paesaggio. Che si tratti di un piccolo giardino domestico o di un terrazzo cittadino, queste piante sono capaci di offrire un tocco suggestivo e spettacolare alla propria cornice esterna di casa.

Come scegliere le piante sempreverdi da esterno senza sbagliare

Selezionare le piante sempreverdi giuste per il proprio spazio non è solo una questione di gusto personale, ma anche di conoscenza e comprensione delle loro necessità specifiche. È essenziale considerare vari fattori come il clima locale, il tipo di terreno e l’esposizione alla luce. Per esempio, gli arbusti, dotati di fusti legnosi e radici forti, sono ideali per creare punti focali robusti o barriere naturali, mentre le erbacee perenni, con i loro steli più flessibili, si adattano perfettamente a contenitori e spazi ristretti. Inoltre, conoscere il ritmo di crescita e le esigenze di potatura di ogni specie aiuterà a mantenere il giardino in condizioni ottimali, assicurando che ogni pianta possa esprimere al meglio la propria bellezza.

Le varietà delle piante sempreverdi: come orientarsi

L’universo delle piante sempreverdi è un vero e proprio tesoro di biodiversità. Si spazia dalle conifere, ideali per creare alte siepi o eleganti solitari, alle latifoglie come l’alloro e l’ulivo, perfette per aggiungere un tocco mediterraneo. Ogni specie si caratterizza per peculiarità uniche in termini di forma, dimensione e colore delle foglie, offrendo infinite possibilità per personalizzare il proprio giardino. Ad esempio, le sempreverdi da fiore, come il rododendro o l’azalea, portano un tocco di colore vibrante, mentre piante come il bosso o il pittosporo sono ideali per creare strutture geometriche e bordure ordinate.

Durante i mesi invernali, quando molti giardini perdono il loro splendore, le piante sempreverdi dimostrano il loro vero valore. Mantenendo il loro aspetto vivace e rigoglioso, queste piante offrono un rifugio di verde e serenità, anche nel cuore dell’inverno. La loro resistenza alle basse temperature e la capacità di adattarsi a diverse condizioni climatiche le rendono alleate preziose per chiunque desideri godere della bellezza del proprio giardino tutto l’anno.

Collezione IKEA DAKSJUS guanti da giardinaggio 2,95euro. DAKSJUS grembiule a vita 7,95 euro. DAKSJUS portavasi 4 pz/7,95 euro.

Collezione IKEA DAKSJUS guanti da giardinaggio 2,95euro. DAKSJUS grembiule a vita 7,95 euro. DAKSJUS portavasi 4 pz/7,95 euro.

L’abilità nel combinare diverse varietà di piante sempreverdi, inoltre, permette di realizzare composizioni armoniose e accattivanti. Creare contrasti di forma, altezza e colore tra le diverse specie può dare vita a scenografie naturali sorprendenti. Per esempio, accostando piante a crescita bassa e tappezzanti con alberi e arbusti più alti, si ottengono effetti di profondità e movimento. La scelta di piante con foglie di diverse tonalità di verde o con foglie variegate può aggiungere ulteriore interesse visivo al giardino.

Piante sempreverdi: quali scegliere e quali cure servono

Le piante sempreverdi hanno la caratteristica unica di mantenere il loro fogliame tutto l’anno, offrendo un aspetto fresco e vivace in ogni stagione. Tuttavia, la scelta delle piante dipende dalle condizioni del balcone, come l’esposizione al sole o all’ombra e lo spazio disponibile.

Tra le piante sempreverdi adatte ai balconi, il bosso è resistente e facilmente modellabile. Ama il sole ma tollera l’ombra parziale. L’edera, una pianta rampicante, cresce bene sia al sole che all’ombra. Per balconi soleggiati, il rosmarino è un’ottima scelta: questa pianta aromatica richiede poco mantenimento e fiorisce in primavera. Le piante grasse sono un’altra opzione resistente e a bassa manutenzione, spesso con fioriture colorate. In ogni caso, le più popolari piante sempreverdi per balconi sono numerose e tra queste troviamo bosso, rododendro, agrifoglio, lauroceraso e gelsomino.

Per la cura, le piante sempreverdi richiedono luce solare adeguata, irrigazione regolare ma non eccessiva e potature occasionali. La frequenza di irrigazione varia in base al tipo di pianta e alle condizioni climatiche. Generalmente, preferiscono un terreno ben drenato, con alcune, come il rododendro, che richiedono un terreno acido.

Oltre a essere utilizzate per il balcone, le sempreverdi possono essere impiegate per creare siepi in giardino, offrendo una trama vegetale permanente. Queste piante hanno foglie robuste, tessuti resistenti al freddo e capacità di fotosintesi costante. Si distinguono in aghifoglie, come molte conifere, e latifoglie, tipiche della macchia mediterranea. Gli arbusti sempreverdi, come berberis, bosso, camelia, e rampicanti come Akebia quinata e gelsomino, sono anch’essi popolari.

Per la potatura, le conifere richiedono solo la rimozione dei rami secchi, malati o mal orientati, con tagli da effettuare alla fine dell’inverno. Le siepi formali come il tasso e le tuie vanno spuntate regolarmente. Gli arbusti sempreverdi necessitano di una rimonda di fine inverno, seguita da potature di contenimento. Anche le rampicanti sempreverdi richiedono una potatura misurata, eliminando rami danneggiati o in eccesso.

Inoltre, siepi, arbusti e alberi sempreverdi richiedono concimazioni periodiche, con l’uso di concime organico o fertilizzanti minerali. Le conifere possono soffrire di malattie fungine, necessitando trattamenti con sali di rame o poltiglia bordolese. Le siepi sempreverdi possono essere attaccate da insetti o patine bianche, richiedendo trattamenti specifici.

Gli errori più comuni nella coltivazione includono aspettative non realistiche sulla resistenza delle piante a temperature estreme, la scelta sbagliata del terreno, la mancanza di irrigazioni di soccorso e una potatura non adeguata alla specie.

Piante sempreverdi in vaso e nel paesaggio urbano

Le piante sempreverdi sono ideali anche per chi non ha un giardino, ma non vuole rinunciare al verde. Molte varietà si adattano perfettamente alla vita in vaso, permettendo di portare un angolo di natura anche sui balconi e terrazzi urbani. La loro manutenzione relativamente semplice e la resistenza a diverse condizioni climatiche le rendono una scelta pratica ed efficace per abbellire e vivacizzare gli spazi esterni più piccoli.

piante in vaso da balcone

Le sempreverdi trovano la loro applicazione non solo nei giardini privati, ma anche in contesti urbani e paesaggistici più ampi. Utilizzate spesso per creare spazi verdi in città, lungo strade o in parchi, queste piante offrono un’ottima combinazione di estetica e funzionalità. La loro capacità di resistere a inquinamento e stress urbani le rende perfette per migliorare la qualità dell’ambiente in aree densamente popolate.

Avere un balcone in città può sembrare una sfida per gli appassionati di giardinaggio. Le preoccupazioni includono la limitazione dello spazio, le condizioni atmosferiche variabili e l’inquinamento urbano. Tuttavia, queste sfide possono essere trasformate in opportunità. Le piante perenni, resistenti e versatili, sono la soluzione perfetta per chi desidera coltivare un’oasi verde in spazi ristretti.

Le piante perenni sono infatti un elemento chiave per chi vive in appartamento e desidera un balcone fiorito. Queste piante, note per la loro longevità e la capacità di adattarsi a condizioni ambientali diverse, sono ideali per chi cerca un tocco di verde che richieda una manutenzione ridotta. Inoltre, le piante perenni aggiungono vitalità e colore ai balconi urbani, riuscendo a resistere sia alle temperature variabili che all’inquinamento atmosferico.

Piante sempreverdi da esterno per balconi e terrazzi

Quando si pianifica il giardino sul balcone, è essenziale valutare le condizioni esistenti e le esigenze specifiche dello spazio. È importante considerare l’esposizione alla luce, lo spazio disponibile e il clima locale. Un mix ben ponderato di piante può creare un effetto visivo armonioso e interessante, anche in spazi limitati.

Per creare un angolo verde sul proprio balcone o terrazzo, è fondamentale scegliere le piante giuste. La mahonia, con la sua presenza rustica e scenografica, è un’ottima scelta per chi cerca un arbusto che si faccia notare. Allo stesso modo, il Pittosforum tobira Nanum è una scelta eccellente per riempire gli angoli meno illuminati. Piante come la Grevillea Rosmarinifolia e il Pittosforum tenuifolia Silver Queen offrono colori delicati e possono essere integrate in composizioni più scure per creare contrasto e interesse visivo.

Pianta di mahonia.

Pianta di mahonia.

Per chi dispone di balconi ben esposti al sole, la varietà di piante adatte è ancora più ampia. La Lavanda stoechas, ad esempio, è una scelta ideale per cassette grandi, così come il rosmarino francese Boule e la santolina. Queste piante non solo creano un gioco affascinante di volumi e colori, ma sono anche ideali per vasi di dimensioni diverse, offrendo una fioritura ricca e resistenza alle condizioni atmosferiche variabili.

Le piante fiorite sempreverdi, come la dipladenia e la passiflora, aggiungono un tocco di colore e vitalità ai balconi e terrazzi. Queste piante, con la loro splendida fioritura durante la primavera e l’estate, non solo abbelliscono lo spazio, ma lo rendono anche più accogliente e vivace.

Oleandri, Aster e Begonia

Gli oleandri sono una scelta popolare per i balconi urbani, grazie alla loro fioritura prolungata e alla resistenza a condizioni estreme come la siccità e il freddo. Infatti, l’oleandro è una pianta sempreverde di natura arbustiva con fusti eretti. Comune nelle regioni mediterranee, ma con origini asiatiche, è una pianta rustica che resiste bene al clima, ma teme il freddo rigido. Ideale per scopi ornamentali, gli oleandri amano le aree soleggiate e producono infiorescenze di grande bellezza. Tuttavia, è importante considerare che questa pianta è tossica per gli animali, quindi deve essere posizionata con cautela, specialmente in presenza di animali domestici.

Pianta di oleandro.

Pianta di oleandro.

Gli Aster, piantati in autunno, traggono vantaggio dalle piogge stagionali, creando un effetto visivo spettacolare e rinvigorendo il balcone con la loro bellezza delicata.

La begonia è una pianta classica per i balconi, perfetta per chi cerca una soluzione rustica e adattabile. Questa pianta si sviluppa bene in fioriere poco profonde e preferisce ambienti semi-ombreggiati, rendendola ideale per coloro che non possono dedicare troppo tempo alla cura delle piante.

Pianta di begonia.

Pianta di begonia.

Piante aromatiche per balconi: quali tipologie scegliere

Le piante aromatiche, come la lavanda, l’alloro, il rosmarino e il mirto, sono scelte eccellenti per i balconi. Queste piante sempreverdi sono non solo resistenti alle variazioni di temperatura, ma offrono anche il vantaggio aggiuntivo di essere utilizzate in cucina. Inoltre, la loro facilità di coltivazione le rende adatte anche per i giardinieri meno esperti.

Altre specie sempreverdi da coltivare in vaso sul terrazzo

Oltre agli agrumi e agli alberi da frutto, ci sono numerose altre specie sempreverdi che si adattano benissimo alla coltivazione in vaso. Queste includono piccole conifere, ideali per climi rigidi, e specie acidofile come azalee e gardenie, che aggiungono un tocco di eleganza rustica. La grevillea rosmarinifolia, con i suoi fiori rosa vivaci, e la mahonia japonica, con i suoi fiori gialli esplosivi, sono scelte eccellenti per un terrazzo o un balcone. Inoltre, la schefflera arboricola e il buxus sempervirens sono opzioni valide. Se il clima lo permette, è possibile optare per piccoli agrumi come il kumquat o il calamondino, oltre al classico e già citato limone, per una combinazione di bellezza e utilità.

Piante sempreverdi da vaso resistenti a freddo e caldo: varietà e tipi

Sono davvero numerose le varietà di piante sempreverdi da coltivare in vaso o in terra, su balconi, terrazzi e giardini. Andiamo a elencarne alcune:

Petunia

petunia

La petunia, una delle piante sempreverdi più amate, si distingue per la sua vivacità e la facilità di coltivazione. Originaria dell’America Meridionale, questa pianta perenne conquista con i suoi fiori dai colori brillanti, che variano dal viola al lilla, fino al bianco. La petunia è versatile: può crescere sia in modo eretto come cespuglio, sia in modo cascante, ideale per vasi appesi o bordure. La semina delle petunie va fatta tra febbraio e marzo, preparando la pianta in vaso per poi trasferirla in giardino con l’arrivo della primavera. Questa pianta ama il sole e richiede un terriccio ben drenato e ricco di potassio, oltre a innaffiature regolari durante i periodi più caldi.

Echinacea

L’echinacea, originaria del Nord America, è nota non solo per la sua bellezza ornamentale, ma anche per le sue proprietà officinali. Questa pianta perenne, che si adatta bene a vari climi, cresce bene in terreni fertili e ben drenati, preferibilmente in pieno sole. Le sue nove specie diverse offrono un’ampia scelta per ogni giardino. L’Echinacea, con i suoi fusti che variano dai 50 ai 150 cm, è utilizzata anche in ambito farmaceutico per le sue proprietà cicatrizzanti, anti-infiammatorie e per rafforzare le difese immunitarie. È un’ottima scelta per chi cerca una pianta resistente e ricca di benefici.

Lavanda

a bunch of lavender flowers on a white background
pubblicazione casa in fiore 07/2022

La lavanda è una delle piante perenni più apprezzate, amata per il suo profumo inconfondibile e le sue infiorescenze in tonalità di blu violetto, porpora e bianco. Questa pianta, che si adatta bene a diversi climi, è ideale per creare composizioni colorate e aromatiche in giardini e balconi. Oltre all’uso ornamentale, la lavanda è impiegata come repellente naturale contro gli insetti e in aromaterapia per le sue proprietà rilassanti e antidepressive. La semina della lavanda può avvenire in primavera o autunno, offrendo una fioritura rigogliosa e un contributo aromatico al giardino.

Garofano

Il garofano, con le sue origini greche e iraniane, è una pianta perenne erbacea che si distingue per la vasta gamma di colori delle sue fioriture. I garofani, con fusti semi-nodosi e foglie grigio-verdi, possono raggiungere i 50-80 cm di altezza e producono fino a 7-8 fioriture all’anno in condizioni ottimali. Questa pianta richiede un clima temperato e una posizione riparata dal vento. Per chi vive in zone con inverni rigidi, è consigliabile coltivare i garofani in vaso per proteggerli dal freddo.

Erica

L’erica, un membro distintivo della famiglia delle Ericacee, è una pianta perenne che incanta con la sua varietà di colori e dimensioni. Originaria principalmente del Sud Africa e delle regioni mediterranee, questa pianta è apprezzata per la sua capacità di coprire ampie aree, creando un effetto tappezzante nei giardini. Con altezze che variano da specie a specie, l’erica si presenta con fiori viola, porpora, bianchi, rossi e rosa chiaro, formando grappoli campanulati e decorativi. Questa pianta è ideale per riempire gli spazi vuoti nel giardino, creando un effetto naturale e selvaggio. Sebbene conosciuta per i suoi presunti poteri anti-infiammatori, l’Erica è più comunemente riconosciuta come una pianta mellifera, contribuendo alla produzione di miele monofloreale.

Campanula

campanula

La campanula, con i suoi fiori a forma di campana, è una pianta perenne o biennale, ideale per giardini e aiuole. Predilige colori come l’azzurro violetto o il bianco. Questa pianta può crescere in vaso o direttamente nel terreno, raggiungendo un’altezza massima di circa 2 metri. Cresce rapidamente senza bisogno di molte cure, rendendola perfetta per coprire spazi vuoti o decorare aiuole e recinzioni. La campanula è nota per la sua tendenza tappezzante, creando splendidi cuscinetti floreali in qualsiasi giardino o aiuola.

Arbusti sempreverdi per giardini: tipologie e caratteristiche

Le piante sempreverdi da esterno sono la scelta perfetta per chi desidera un giardino che mantenga la sua bellezza vivace durante tutto l’anno. Dall’elegante agrifoglio con le sue foglie coriacee e spinose e bacche colorate, peraltro considerato anche pianta portafortuna, al maestoso leccio che si erge come un gigante verde, queste piante offrono una varietà incredibile. La camelia, con i suoi fiori vistosi, e l’alloro, con le sue foglie aromatiche utilizzate in cucina, aggiungono un tocco di eleganza e praticità. Il bosso è perfetto per creazioni topiarie, mentre i rododendri sorprendono con fiori spettacolari. Le conifere, come il pino e l’abete, conferiscono struttura e altezza, mentre l’edera e il ginepro si adattano a diverse condizioni. La magnolia, con fiori grandi e profumati, e il lauroceraso, un arbusto con foglie larghe e lucide, completano l’elenco delle scelte popolari. La selezione di queste piante dipende da vari fattori come il clima, il terreno e la posizione nel giardino. Andiamo a descrivere nel dettaglio alcune di queste.

Aralia

Fatsia

La fatsia japonica, conosciuta come aralia, è un arbusto sempreverde ideale per la coltivazione in vaso, grazie alle sue foglie palmate, grandi e lucide, che aggiungono un tocco di eleganza a qualsiasi spazio. In ottobre, l’aralia regala fiorellini bianchi, riuniti in infiorescenze a ombrella. Questa pianta preferisce posizioni luminose, ma protette dai raggi diretti del sole, soprattutto nelle stagioni calde. Con una resistenza a temperature minime di 2-4°C, l’aralia richiede una posizione più protetta durante l’inverno per evitare danni da gelo.

Ilex

L’ilex è un arbusto sempreverde longevo, apprezzato per le sue bacche rosse e la forma slanciata e austera. Ideale per creare pareti o punti focali, in estate l’intensità cromatica delle bacche tende a diminuire. Perfetto per giardini ombreggiati.

Camelia

Camelia

La camelia è un arbusto sempreverde noto per il suo fogliame verde scuro, lucido e per la sua spettacolare fioritura. È possibile scegliere tra specie a fioritura primaverile o invernale, tutte producono fiori colorati che vanno dal rosa pastello al rosso intenso. La camelia è una pianta robusta ma richiede protezione dal vento e dalle correnti. Sopravvive a temperature minime di circa 4°C, quindi è meglio coprirla in caso di gelo. Per la sua coltivazione, è preferibile scegliere un’area a mezz’ombra e usare terriccio specifico per piante acidofile.

Geranio

geranio

Il geranio, originario dell’Africa meridionale, è perfetto per la coltivazione in vaso grazie alla sua natura arbustiva o erbacea. Con diverse specie tra cui scegliere, il geranio più comune è il pelargonium zonale, noto per le sue ampie foglie pelose a forma di cuore. Il pelargonium peltatum, o geranio edera, è una scelta eccellente per composizioni verticali o a cascata. Il geranio richiede attenzione particolare: ama il sole, ma non i raggi diretti e predilige un terreno ben concimato, ma non eccessivamente umido. Questa pianta è nota anche per le sue proprietà officinali, utilizzate in tisane e prodotti cosmetici.

Loropetalum

Il loropetalum chinense è un arbusto sempreverde appartenente alla famiglia delle Hamameliadaceae. Questa pianta, resistente al freddo, è perfetta per terrazzi grazie alle sue foglie colorate e ai fiori rosa-fucsia. Scegli varietà come Fire Dance, Rubrum o Black Pearl per godere di una magnifica combinazione di foglie violacee e fiori vivaci. È preferibile posizionare il loropetalum dove possa godere della luce solare per metà giornata per esaltare la bellezza del suo fogliame.

Azalea Satsuki Reiko-no-Hohoemi

L’azalea Satsuki Reiko-no-Hohoemi, un cespuglio sempreverde originario delle montagne giapponesi, è una scelta perfetta per chi cerca un tocco di grazia orientale nel proprio spazio esterno. Adatta a luoghi con mezz’ombra o con una moderata esposizione solare, questa azalea acidofila regala una generosa e prolungata fioritura da maggio fino a parte dell’estate. I suoi fiori, variabili dal bianco al rosa con puntinature diverse, sono lunghi e resistenti, offrendo un’esibizione cromatica dinamica. Con il passare degli anni, la pianta può superare il metro d’altezza, espandendosi fino a un diametro quasi doppio, senza richiedere buche profonde data la natura superficiale delle sue radici.

Corbezzolo

Il corbezzolo, con la sua resistenza e versatilità, è un’ottima scelta per aree assolate e terreni difficili. Questo arbusto sempreverde presenta foglie verdi intense e fiori penduli bianchi o rosa da marzo a ottobre. Le sue bacche sferiche, rosso corallo ed eduli, non troppo dolci, aggiungono un tocco di colore tutto l’anno. Può crescere sia come cespuglio denso sia come albero, raggiungendo altezze fino a 6 metri.

Bosso

Il bosso è una scelta classica per qualsiasi giardino sempreverde, ideale per creare forme decorative come sfere o mezze sfere. Nonostante sia colpito di frequente dalla piralide del bosso se non ben tenuto d’occhio, con una cura adeguata, resta una scelta insuperabile per la sua eleganza e capacità di diventare un punto focale nel giardino. Richiede potature regolari per mantenere la forma desiderata e preferisce un terreno neutro, ricco di humus e ben drenato.

Alloro

Alloro

L’alloro è una pianta estremamente versatile, che può essere coltivata sia in terra sia in vaso. Utilizzato come siepe o esemplare solista, non teme la siccità ma richiede cure continue per mantenere le sue foglie lussureggianti e preservarle dalla cocciniglia bruna.

Timo

Il timo, amante del sole, è resistente sia al caldo che a brevi periodi di freddo. Può essere coltivato sia in giardino che in vaso. In giardino, predilige terreni ben drenati e asciutti, mentre in vaso richiede un terriccio specifico e un fertilizzante liquido. È un arbusto nano aromatico, con foglie verdi marginate di bianco e fiori piccoli che variano dal bianco al rosa e al lilla, fioritura che si può ammirare dalla tarda primavera all’estate. Inoltre, è ottimo per insaporire le pietanze in cucina.

Pittosporum tenuifolium

Il pittosporum tenuifolium, un arbusto della famiglia delle Pittosporaceae, è noto per la sua chioma compatta e folta. Le varietà Silver Queen e Variegatum sono particolarmente apprezzate per il loro fogliame variegato. Questa pianta, ideale per terrazzi soleggiati, crea un effetto cuscino di foglie, simile a una siepe. I suoi piccoli fiori chiari in primavera aggiungono un tocco di delicatezza alla sua chioma già affascinante.

Pittosporum tobira nanum e viburnum tinus

Il pittosporum tobira nanum è un arbusto sempreverde di media altezza, perfetto per coprire il terreno di aiuole e bordure, mentre il viburnum tinus offre una fioritura profumata dal tardo autunno. Entrambe queste piante sono versatili e facili da coltivare, ideali per aggiungere un tocco decorativo al giardino per molti mesi all’anno.

Evonimo e gelsomino per balconi e terrazzi

L’evonimo è una pianta versatile e resistente, perfetta per balconi grazie alle sue foglie lucenti e variegate. Il gelsomino, con i suoi fiori profumati, è ideale per chi dispone di supporti verticali. Queste piante non solo abbelliscono visivamente, ma offrono anche un aroma incantevole, rendendole scelte ideali per spazi esterni.

Alberi da frutto e agrumi

Coltivare alberi da frutto e agrumi è una pratica meravigliosa e gratificante, sia per chi dispone di un giardino, sia sul balcone o in terrazzo. Queste piante non richiedono molto spazio e si adattano perfettamente alla coltivazione in vaso, trasformando qualsiasi spazio esterno in un angolo di paradiso verde. Durante la stagione della fioritura, offrono splendide fioriture bianche e frutti succulenti, che variano a seconda della specie scelta. Alcuni dei più popolari includono mandarini, limoni, arance e ulivi, ognuno in grado di apportare colore e vivacità al tuo spazio esterno. Tuttavia, è importante prestare attenzione alle temperature, soprattutto durante gli sbalzi improvvisi o i freddi invernali, mettendo al riparo queste piante all’interno della casa per garantire la loro sopravvivenza.

Come coltivare le piante sempreverdi in vaso: consigli

Per la coltivazione in vaso delle piante sempreverdi, è fondamentale scegliere i contenitori giusti. I vasi in cemento o terracotta sono ottimi per la loro bellezza, resistenza e stabilità. Meglio scegliere fioriere in calcestruzzo o vasi festonati in cotto per coltivare cespugli di dimensioni medie. È quindi preferibile usare un terriccio adeguato alla specie di pianta scelta e assicurati un buon drenaggio posizionando uno strato di argilla espansa o ghiaia sul fondo del vaso. È cruciale evitare i ristagni d’acqua per prevenire malattie e marciumi radicali. Infine, è necessario nutrire queste piante con un concime granulare adatto, al fine di garantire chiome fitte e rigogliose e fioriture abbondanti e colorate.

Erbacee perenni per giardini

Come già scritto, le piante sempreverdi rappresentano il perfetto corredo naturale per ornare e decorare un giardino. Chi lo ha, potrebbe pensare a queste erbacee perenni.

Graminacee

Le graminacee, coltivate in bordure o per movimentare superfici rocciose, apportano volume e variazioni cromatiche al giardino. Con un portamento espanso e colorazioni che variano con le stagioni, queste piante aggiungono dinamicità e non richiedono molta manutenzione.

Gaura

gaura

La gaura è una erbacea perenne che predilige esposizioni soleggiate e terreni ben drenati. Perfetta per creare macchie di colore in contrasto con la vegetazione di sfondo, questa pianta ama il sole pieno e ha basse esigenze idriche.

Hosta

Le hosta, ancora poco diffuse come piante ornamentali in Italia, sono una scelta eccellente per giardini ombreggiati e umidi. Con una crescita rapida, offrono un notevole apporto estetico grazie alla loro rigogliosa vegetazione.

Ginepro

Il ginepro, con le sue foglioline appuntite e profumate, si adatta sia a potature geometriche sia a riempire spazi tra le rocce. Questo genere comprende molte specie arboree e arbustive di colore verde scuro e glauco, ideali per ombre e substrati umidi.

Phormium

Il phormium, con i suoi grandi fasci di fogliame variegato, è ideale per ampie bordure in climi caldi e giardini mediterranei, anche esposti al vento marino.

Il prato sempreverde

Un prato ben curato può essere l’elemento principale di un giardino, offrendo un contrasto perfetto con altre piante sempreverdi. I prati rustici, cresciuti da miscugli di sementi, possono essere arricchiti con erbe tappezzanti.

Rose arbustive

Le rose arbustive o di paesaggio, con il loro portamento cespuglioso e fioriture ripetute, sono ideali per creare angoli voluminosi in stile cottage inglese. Richiedono pieno sole e un terreno ben drenato.

Sedum

Sedum

Il sedum è una pianta da esterno ideale per chi ha poco tempo da dedicare alla cura del giardino, resistente sia al sole che al freddo. Esistono diverse specie di sedum, da quelle striscianti, perfette per giardini rocciosi, a quelle più alte che offrono fioriture autunnali spettacolari. Questa pianta tollera bene il freddo se in un terreno ben drenato e sopravvive alla siccità estiva.

Falso gelsomino

Il falso gelsomino, o trachelospermum jasminoides, che si distingue dallo Jasminum, il gelsomino vero, è un rampicante popolare in Italia, noto per la sua fioritura profumata. Può essere coltivato in giardino, balcone o terrazzo, in vasi capienti. Preferisce il sole pieno o leggermente ombreggiato e fiorisce da aprile a luglio. Resistente al freddo e alla siccità, necessita comunque di annaffiature regolari.

Weigelia

La weigelia, pianta originaria dell’Est, appartiene alla famiglia delle Caprifoliaceae. È un arbusto che può crescere fino a 5 metri di altezza ed è perfetta per creare bordure, aiuole e siepi. Fiorisce con fiori profumati, piccoli, con petali bianchi internamente e rosa esternamente. Adatta a qualsiasi terreno umido e ben drenato, resiste al freddo, al calore e al vento, ma soffre con la salsedine.

Altri cespugli, arbusti e alberi sempreverdi per il giardino

Gli alberi sempreverdi rappresentano una scelta ideale per giardini e spazi esterni, grazie alla loro bellezza duratura e alla loro resistenza a diverse condizioni climatiche. Tra le varietà più belle troviamo:

  • Conifere: questi alberi, con poche eccezioni, sono sempreverdi e versatili, adatti a svariate condizioni ambientali. Il Pino dell’Himalaya, ad esempio, è una conifera dalla chioma compatta e leggera, con aghi lunghi e pigne grandi, raggiungendo fino a 40 metri di altezza.
  • Magnolia grandiflora: questo albero può crescere fino a dieci metri e si adatta bene a giardini con limiti spaziali. Si distingue per il contrasto cromatico delle sue foglie e per la spettacolare fioritura.
  • Ilex latifolia (Agrifoglio): questo agrifoglio, originario di Giappone e Cina, può crescere fino a 10 metri di altezza. Le sue foglie luminose e consistenti, insieme ai fiori giallo-verde e ai frutti rosso-arancio, lo rendono un albero sempreverde di grande effetto.
  • Eucalyptus camphora: originario dell’Australia, l’eucalipto cresce bene anche in mezz’ombra e in terreni umidi. Le sue foglie ovoidali o ellittiche sono di un piacevole colore verde glauco, con fiori biancastri e capsule legnose.

Altri sempreverdi da considerare includono:

  • Rubus reflexus (Rovi): una pianta spinosa di origine cinese con foglie trilobate e fiori bianchi, adatta fino a 2 metri di altezza.
  • Chamaeiris foetidissima (Iris selvatiche): queste iris formano cespi folti e resistono bene al gelo e al maltempo, ideali anche per giardini di montagna.
  • Convallaria majalis (Mughetto): perfetto per creare tappeti sempreverdi, il mughetto si adatta bene all’ombra luminosa e fiorisce con temperature primaverili.
  • Aspidistra elatior: questa pianta erbacea, spesso coltivata come pianta da interni, cresce bene anche in piena terra, con foglie lunghe e verdi intense.
Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4 / 5, basato su 7 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!