10 piante fiorite per balcone e giardino a luglio

Nei caldi mesi estivi ci sono molte piante fiorite che ci possono allietare con i loro colori: ecco quali sono quelle da scegliere per balcone e giardino di luglio.

A cura di Francesca Scarabelli
Pubblicato il 01/07/2024 Aggiornato il 01/07/2024
realizzare talea pelargoni

Nel caldissimo mese di luglio di sono diverse piante fiorite che possono arricchire il balcone e il giardino con il loro profumo e i loro colori spesso molto appariscenti. Una delle piante fiorite luglio più amate in Italia (e non solo) è il pelargonium, comunemente chiamato geranio, che fa bella mostra di sé e dei suoi colori in balconi e giardini del nostro Paese. Non è l’unica: tra le più belle possiamo citare anche l’agapanthus con i suoi fiori azzurri, la bouganville, adatta alle zone dal clima più mite, la buddleja amata dalle farfalle, il profumato caprifoglio e gli svettanti gladioli. Non dimentichiamo le piante fiorite che amano l’ombra: tra queste ci sono ad esempio le ortensie, ma anche la lobelia, l’anemone bianco e le Hosta.

I gerani colorati

Pelargonium zonale – Geranio zonale colore bianco, rosato e rosso

Pelargonium zonale – Geranio zonale colore bianco, rosato e rosso

Il Pelargonium, comunemente chiamato geranio, è un fiore molto amato e diffuso in tutta Italia. Offre una vasta scelta sia per quanto riguarda il colore sia la forma delle foglie e per il portamento: il Pelargonium zonale, uno dei più diffusi, ha ad esempio rami eretti che portano gruppi di fiori, mentre il Pelargonium peltatum (detto anche geranio edera) ha portamento ricadente, con rami sottili e foglie a cinque lobi. I pelargoni possono essere piantati all’aperto in primavera; il terriccio di coltivazione può essere un misto di terra, sabbia e torba, a cui aggiungere regolarmente una minima quantità di nutrimento per piante da fiore disciolto nell’acqua usata per irrigare. Queste piante fiorite luglio ci accompagneranno per tutta l’estate, in qualche caso fino ad arrivare quasi ad ottobre.

Agapanthus

Fiore di agapanthus

Fiore di agapanthus

L’agapanthus, chiamato anche “giglio africano”, è una bulbosa amante del caldo dal fogliame sempreverde, che nel mese di luglio mostra i suoi particolari fiori azzurri disposti su alti steli, che arrivano a misurare anche un metro. Si tratta di una pianta resistente che può essere coltivata in piena terra oppure in vasi e fioriere senza richiedere particolari attenzioni. Il terreno ideale dovrebbe essere ben drenato e ricco di materia organica, con un pH neutro o leggermente acido. Durante la primavera si può supportare la crescita della pianta con un fertilizzante per piante da fiore, ma senza eccedere: un eccesso di nutrienti potrebbe far crescere molto le foglie a discapito dei fiori.

Bouganville

Bouganville

Bouganville

La bouganville è una vigorosa pianta rampicante di origine tropicale molto diffusa anche nelle zone mediterranee d’Italia. Per crescere e prosperare ha bisogno di un clima mite: non resiste infatti alle basse temperature, mentre sopporta bene climi anche molto caldi o torridi. I suoi fiori rosa, viola o fucsia sono l’ideale per ricoprire muri o pergolati. Il terreno ideale è un mix di torba e terriccio che eviti i ristagni di acqua; le annaffiature dovranno essere abbondanti e frequenti in estate, mentre in inverno saranno da ridurre drasticamente.

Buddleja

albero delle farfalle

Il soprannome “albero delle farfalle” si deve proprio alla capacità della buddleja di attirare farfalle, api e bombi.

La buddleja viene chiamata anche “albero delle farfalle” per la capacità dei suoi fiori a pannocchia di attirare tante colorate farfalle, ma anche molti altri insetti impollinatori. Si tratta di una pianta forte e versatile che non ha bisogno di particolari attenzioni, tanto che spesso si trova anche in terreni abbandonati, e che necessità di una quantità di acqua minima. Vive bene in qualsiasi tipo di terreno, anche quelli più pesanti, a patto che siano ben drenati dato che questa pianta teme i ristagni di acqua.

Caprifoglio

caprifoglio

Lonicera caprifolium

Tra le piante fiorite luglio c’è anche il caprifoglio, il cui nome scientifico è Lonicera caprifolium: è una pianta odorosa rampicante di origine europea, che si può trovare facilmente in tutta Italia anche allo stato spontaneo. Si tratta infatti di una pianta rustica con poche esigenze: i suoi fusti possono essere lunghi fino a 7 metri, mentre i fiori possono essere bianchi tendenti al giallo o al rosa, molto profumati. Per ottenere il massimo dal caprifoglio bisogna ricordare di tenere le radici all’ombra e la chioma al sole e di offrire annaffiature abbondanti e frequenti nel periodo estivo.

Gladiolo

gladioli rosa e bianchi

Gladioli rosa e bianchi

Questo fiore è presente nei nostri giardini fin dal XII secolo, quando giardinieri esperti ne incrociarono diverse specie spontanee ottenendo le varietà che conosciamo tuttora, caratterizzate da foglie a forme di spada e da spighe floreali alte da 50 cm ad un metro in svariati colori, che spaziano dal bianco al giallo, al rosa, al viola, all’azzurro e al blu intenso. I bulbi dei gladioli si piantano in primavera ad una distanza di circa 20 cm l’uno dall’altro, in terreno leggermente acido smosso, alleggerito con un po’ di sabbia e arricchito con humus. Nella prima fase della loro crescita è consigliato l’uso di un tutore.

Le piante che amano l’ombra

La maggior parte delle piante ornamentali ha bisogno di sole per fiorire; più sole ricevono, più sono generose di colori. I balconi all’ombra sembrano quindi destinati a rimanere spogli anche durante l’estate. In realtà, esistono alcune specie di piante ornamentali che preferiscono l’ombra: sono definite piante “sciafile” e sono in grado di fiorire solo in condizioni di luce scarsa. Vediamo quali sono le piante fiorite luglio che amano l’ombra!

L’anemone bianco

Nel mese di luglio grandi soddisfazioni si ottengono da alcune piante perenni rizomatose, cioè dotate di organi di riserva sotterranei che permangono nel terreno anche in inverno, quando la pianta sembra apparentemente scomparsa in seguito al disseccamento di ogni sua parte aerea, cioè fiori e foglie. Tra queste c’è l’anemone bianco (Anemone nemorosa, famiglia delle Ranuncolaceae), che fiorisce tra maggio e ottobre. È una piccola pianta, formata da un fusticino alto circa 30 cm e foglie tripennate. Emette splendidi e appariscenti fiori bianchi che renderanno molto elegante un vaso posizionato in un angolo del terrazzo.

Le ortensie

ortensie

Ortensie

Tra le piante perenni, un arbusto molto apprezzato è l’ortensia: non solo la più comune Hydrangea macrophylla, ma anche Hydrangea serrata, caratterizzata da bellissime infiorescenze piatte di tipo “lacecap” con sfumature che variano dal rosa al blu lilla. È una delle piante ornamentali più diffuse nei giardini ombreggiati e può essere facilmente coltivata anche in vaso, avendo l’accortezza di utilizzare un terriccio a reazione acida su un balcone all’ombra. Poche le esigenze di questa pianta, la cui fioritura può essere comunque aiutata con l’aggiunta di un fertilizzante liquido specifico per piante acidofile.

La lobelia

Lobelia

Lobelia

Ogni anno è possibile creare vasi colorati mettendo in terra specie annuali, come ad esempio la lobelia (Lobelia erinus, famiglia delle Campanulaceae), dalla fioritura continua per tutta l’estate, di grande impatto visivo. Il suo portamento prostrato la rende particolarmente adatta alla coltivazione in vaso, dove crea fitti cuscini colorati, o anche in panieri appesi, dai quali ricade una cascata di innumerevoli fiorellini vivacemente colorati di viola, blu o bianco. Anche questa specie ama i balconi all’ombra e rifugge i raggi diretti del sole.

La Hosta Fortunei

Hosta

Hosta

Esistono molte varietà di piante amanti dell’ombra apprezzate soprattutto per il loro fogliame. È il caso delle felci e di altre erbacee perenni, tra cui Hosta fortunei (della famiglia delle Liliaceae): questa specie, molto rustica, deve la sua bellezza al fogliame a forma di cuore particolarmente decorativo. Oltre alle varietà a foglia color verde omogeneo, più o meno intenso, ne esistono alcune a foglia variegata o marginata color bianco-crema o giallo (varietà “albopicta”, “argenteovariegata”, “aureomarginata”). Le hosta emettono durante l’estate fiori bianco-rosati o lilla, penduli, a forma di imbuto, riuniti in infiorescenze a racemo.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.9 / 5, basato su 10 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!