Piante da casa con le foglie variegate

Mauro Cavagna
A cura di Mauro Cavagna
Pubblicato il 22/09/2018 Aggiornato il 22/09/2018

Le piante dalle foglie variegate suscitano sempre grande curiosità. Vi proponiamo tre piante da interni, facili da coltivare, adatte in ogni appartamento, incredibilmente attuali per gli arabeschi, le striature, i disegni che le caratterizzano.

Colori contrastanti e accattivanti oppure abbinamenti eleganti e ricercati; disegni geometrici o linee sinuose e naturali.. sono queste le caratteristiche che amiamo delle piante da interni a foglie variegate. Tra queste ce ne sono tre che meritano grande attenzione e non solo per l’impatto estetico: si tratta di maranta, begonia rizomatosa e tradescantia. La prima è perfetta per le posizioni ombreggiate, le altre solo per gli ambienti luminosi della casa. Queste tipiche piante da interni, assai diffuse alcuni decenni or sono, oggi stanno ritornando a suscitare grande interesse per le nuove varietà selezionate dalle foglie variegate, cromaticamente interessanti, oltre che per le dimensioni contenute, la facilità nella coltivazione e il fatto che si trovano sul mercato in diverse varietà a prezzi ridotti.

MARANTA, perfetta all’ombra

Maranta appartiene alla Famiglia delle Marantaceae, ed è originaria delle foreste equatoriali dell’America meridionale (soprattutto Brasile) nelle quali è presente nello strato più basso, umido e ombroso. Si tratta di piante sempreverdi a struttura erbacea, di piccola-media dimensione (altezza massima 50-60 centimetri) a portamento eretto o prostrato, con radici rizomatose, foglie ovali o ellittiche, caratteristiche, nella pagina superiore per la gamma dei colori e delle variegature, con pagine inferiori generalmente rossastre. I fiori sono piccoli e insignificanti. Nei nostri ambienti, di sera, molte varietà ripiegano le foglie facendo perno sulla nervatura centrale: da qui il nome “pianta che prega” attribuita alla maranta nel mondo anglosassone. Il nome è in onore del botanico naturalista veneziano Bartolomeo Maranti vissuto nel 1500.maranta

Le specie più interessanti sono:

  • Maranta leuconeura: alta sino a 30 centimetri, presenta foglie variegate verdi con chiazze verdi più scuro o bruno-rossastre con nervature in rilievo, spesso di colore rosso. Presenta la maggior parte delle varietà commerciali.
  • Maranta bicolor: ha foglie lunghe sino a 15 centimetri, verde chiaro con chiazze verde scuro.
  • Maranta makoyana: con foglie variegate a consistenza cartacea, ellissoidali con chiazze amaranto, portate da lunghi piccioli.
  • Maranta arundinacea: il fogliame è lungo sino a 30 centimetri con screziature bianche.
  • Maranta sanguinea: di elegante portamento, alta sino a 50-60 centimetri, a foglie lanceolate, con pagina superiore verde scuro lucente che contrasta con il porpora-amaranto di quella inferiore.
  • Maranta lubrensis: foglie ovali verde brillante, con chiazzature giallo limone.
BEGONIE RIZOMATOSE DA FOGLIA: sempre alla luce

Le begonie rizomatose appartengono alla Famiglia delle Begoniaceae e provengono dalle aree tropicali e subtropicali (India e Cina in particolar modo). Sono sempreverdi, a portamento erbaceo strisciante o eretto cespuglioso, con rizoma sotterraneo e fiori poco appariscenti, bianchi o rosati.begonia-rex

Le principali specie sono:

  • Begonia rex-La più nota tra le begonie rizomatose, ben riconoscibile per la forma vagamente triangolare delle foglie, caratteristiche per le intense colorazioni, variabili dal grrigio-argento sino al porpora, di consistenza carnosa, ricoperte da fitta peluria e portate da lunghi piccioli. Emette fiori bianchi di scarso valore da giugno a settembre. Presente in commercio in molteplici varietà e ibridi, alcuni di spettacolare bellezza.
  • Begonia masoniana-Presenta foglie variegate di colore verde scuro, con chiazzature bruno porpora che formano un disegno simile ad una croce. E’ dotata di fusti carnosi, rossastri, ricoperti da peluria biancastra. Rari i fiori.
  • Begonia versicolor– Foglie verde scuro, a forma circolare o cuoriforme, di colore verde scuro con chiazzature argentate o bronzee.
 TRADESCANZIA

Il genera Tradescantia appartiene alla Famiglia delle Commelinaceae e comprende molteplici specie perenni sempreverdi, diffuse nelle zone subtropicali dell’America Centrale e Meridionale, di piccola-media dimensione. Le piante hanno steli striscianti o ricadenti, coperti di foglie piccole e appuntite. Sono ottime per cesti appesi e per pareti verticali. Il nome è in onore del naturalista John Tradescant.tradescantia

Le principali specie sono:

  • Tradescantia zebrina-E’ la più nota, dotata di foglie di piccola dimensione, appuntite, con fondo verde scuro e strisce laterali argentate(che richiamano le fasce della zebra, da cui la definizione della specie). Mostra portamento strisciante e fortemente ricadente. Alcune varietà hanno foglie variegate.
  • Tradescantia pallida– Foglie violacee e fiori rosati. E’ quella che più di altre sopporta il freddo.
  • Tradescantia fluminensis-E’ quella che, più di altre specie, è riconosciuta con il nome di “erba miseria”. Ha portamento fortemente ricadente, steli carnosi e nodosi, foglie variegate appuntite, lunghe 5-8 centimetri, di colore verde scuro-bluastro, con pagina inferiore porpora. Emette piccoli fiori bianchi stellati in primavera-estate.
  • Tradescantia sillamontana-Foglie ovali di colore verde scuro con pagina inferiore porpora-rosa, completamente ricoperta da lanugine bianca. Si differenzia dalle altre specie perché cresce eretta sino a 30-40 centimetri, per poi ricadere. In estate emette fiori rosa intenso.
  • Tradscantia multiflora– Foglie verde brillante e fiori bianchi.
  • Tradescantia alba– Foglie variegate piccole verdi con chiazze crema-giallo.