Papaver nudicaule, papavero d’Islanda

Alessandro Mesini
A cura di Alessandro Mesini, Foto A&M Studio
Pubblicato il 15/04/2018 Aggiornato il 17/08/2018

Il papavero d'Islanda è un fiore che piace per la sua semplicità, l'aspetto naturale e il sapore di campagna. Rustico, cresce bene anche in vaso.

papaveroFamiglia: Papaveraceae

I papaveri sono piante da fiore, vendute sia come sementi sia come piante in vaso, trattate sempre come annuali anche quando perenni. Le specie che compongono il genere sono circa un centinaio di cui una decina coltivate. Papaver nudicaule, originario dell’Islanda, è apprezzato per la sua prolungata fioritura, i fiori grandi, i colori luminosi e l’aspetto “naturale”, quasi di campagna. I fiori possono essere di diversi colori: giallo, arancio, rosa, bianco. Sono molto utilizzati nelle zone di giardino informali, dove prato e fiori si mescolano, oppure in aiuole di annuali, o annuali e perenni da fiore mescolate. Adesso si trovano come piante fiorite in vendita nei garden e alle mostre.

Foglie: i papaveri formano inizialmente una rosetta di foglie basali allargata sul terreno da cui si originano quelle che formano il cespo di colore glauco.

Fiori: a forma di larga coppa sono gialli, disponibili in un gran numero di sfumature, anche doppi.

Come scegliere

Acquistare piante in vaso non troppo cresciute, con un solo fiore aperto per poterne valutare il colore, sempre ricchi di boccioli, senza foglie ingiallite, sparute o con steli tagliati al piede. Valutare il terriccio preferendo piante cresciute in substrati magri e ben drenati.

Manutenzione: le piante coltivate in vaso hanno un ciclo più breve. In zone a clima favorevole si possono ripiantumare in giardino perché mostrano una certa tendenza alla biennalità.

LuceI papaveri amano la luce piena ed il sole anche se questo significa ridurre ulteriormente la breve durata dei fiori.
AcquaBagnare con piccole quantità d’acqua così da dissetare le piante senza infradiciare il terreno.
TerrenoSempre ben drenato, sciolto, tendenzialmente magro, non fradicio o freddo. Non tollerano terreni bagnati e pesanti.
Clima e
temperatura
Si trattano come piante annuali e quindi non hanno problemi di superare le basse temperature dell’inverno. Si seminano dall’inizio di aprile.
ConcimeUtilizzare fertilizzanti liquidi per piante da fiori, ma non fertilizzanti organici che alterano le caratteristiche del terreno.
RiproduzioneSi può consentire alle piante di disseminarsi in modo naturale non rimuovendo le capsule seccate.
Prezzo: 5 € in vaso di 14 cm di diametro