La bordura con impatiens e fucsia

Per delimitare un'area verde, fiancheggiare un vialetto o creare un punto di attenzione, si possono mettere a dimora alcune file di impatiens e fucsia. L'importante è che l'ambiente sia fresco e non soleggiato tutto il giorno.

Giovanna Rio
A cura di Giovanna Rio
Pubblicato il 28/06/2018 Aggiornato il 03/08/2018
La bordura con impatiens e fucsia

Anche in uno spazio ristretto è possibile creare una bordura fiorita e compatta, larga soli 50 cm, scegliendo specie semplici da coltivare in grado di offrire una nuvola di colori per tutta l’estate. Se la bordura è localizzata in un ambiente fresco, e non è perennemente esposta al sole, l’ideale è scegliere piantine di taglia contenua come impatiens e fucsia. Per bordure al sole sono più adatte Gazania, portulaca e petunie, tagete e salvia ornamentale.

Impatiens

Conosciuto anche come “fiore di vetro”, il genere Impatiens, della famiglia delle Balsaminacee, comprende più di 500 specie di piante annuali o perenni di facile coltivazione, rapido accrescimento e fioritura che si protrae dal mese di aprile fino ai primi geli.

Le piante possiedono fusti carnosi e fiori tondi, appiattiti o provvisti di sperone, solitari, doppi, riuniti in pannocchie o racemi di colore diverso, a tinta unita, variamente screziati o ricchi di sfumature, a seconda delle specie.

Particolarmente interessante è la varietà Impatiens hawkererii ‘Nuova Guinea’ con grandi foglie di un colore verde scuro e forma allungata.

La specie classica, Impatiens walleriana è una pianta perenne erbacea caratterizzata da foglie lungamente picciolate di colore verde intenso tendente al bronzeo, con fusti carnosi e screziati di rosso, raggiunge un’altezza di 45- 50 cm.

Fuchsia

Il genere Fuchsia, della famiglia delle Onagraceae, comprende numerose specie a foglia decidua o sempreverde che fiorisce per tutta l’estate fino a settembre. Gli ibridi e cultivars hanno sostituito le specie vere e proprie come Fuchsia magellanica (la specie più rustica) e Fuchsia triphylla. Oggi in commercio si possono trovare ibridi adatti a tutte le esigenze con portamento eretto o prostrato; a fiori semplici, doppi o semidoppi, dai colori più diversi. I fiori sono lungamente peduncolati, penduli e crescono o alle ascelle delle foglie o si riuniscono in infiorescenze a racemo oppure possono essere anche solitari. Le piante si mantengono di dimensioni vicine ai 25-40 cm, anche se le specie rustiche possono raggiungere i 100-150 cm.

Quali accostamenti

Per la composizione della bordura bisogna scegliere piante con colori in netto contrasto fra di loro: per esempio impatiens bianchi, che creano un forte contrasto con fucsie rosse.

Come procedere

Preparare il terreno d’impianto qualche giorno prima, miscelando al substrato di coltivazione terriccio universale e torba. Come regola generale le piante devono essere sistemate in base alle dimensioni disponendo quelle più alte sul fondo e mai davanti per non coprire le piante più piccole. Prima di mettere a dimora le piante disporle ancora dentro al loro vasetto sul terreno e fare le prove necessarie.

Suddividere la bordura nel senso della lunghezza e posizionare due file di fucsia sul fondo dell’aiuola fino a 15 cm dal bordo. Completare la bordura disponendo davanti una fila di impatiens per tutta la lunghezza della bordura. Al termine annaffiare abbondantemente.

In linea di massima, per una bordura larga 50 cm e lunga 150 cm, serviranno 20 piante di fucsia e 10 di impatiens. Per farla più lunga basta moltiplicare il numero di piante.

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!