Seminare i fiori per la prossima primavera

In settembre è possibile seminare alcune piante erbacee come campanula, convolvolo e primula per comporre aiuole fiorite in giardino a partire dal prossimo anno.
Giovanna Rio
A cura di Giovanna Rio
Pubblicato il 21/09/2017 Aggiornato il 21/09/2017
Seminare i fiori per la prossima primavera

In questa stagione, dopo aver lavorato velocemente il terreno, è possibile seminare piantine di campanula, convolvolo e primula. Poche cure basteranno a far germogliare il seme e a ottenere piantine pronte per il trapianto in aiuola la prossima primavera.

Campanula

È una pianta erbacea appartiene al genere Campanula e alla famiglia delle Campanulaceae; si presta bene alla coltivazione in piena terra e può essere utilizzata con successo per creare aiuole e bordure.
Le campanule hanno un’altezza e un portamento variabile a seconda della specie. I fusti possono essere eretti, striscianti o rampicanti.
Le foglie sono verdi, cuoriformi, intere o con i margini dentellati.
I fiori sono singoli oppure disposti in infiorescenze, e hanno la caratteristica forma di campana; i colori sono diversi, azzurro, violetto, bianco e rosa. Fioriscono da maggio a settembre, a seconda della specie.
Le piante ottenute dai semi, fioriranno dopo due anni.
Per favorire la fioritura, la pianta va potata eliminando i getti apicali; vanno inoltre tagliate le parti secche e danneggiate.

Come si semina la campanula

La pianta si adatta bene a qualsiasi substrato, ma per una crescita ottimale è meglio un terreno fertile. Per seminare, unire alla terra, torba e sabbia che favorisce il drenaggio dell’acqua. Dopo aver preparato il terreno, distribuire i semi a spaglio o nel solco. Poi coprire con un velo di terriccio misto a sabbia e proteggere con un telo di tessuto non tessuto.
Il terriccio deve essere mantenuto umido.
Dopo circa tre mesi quando i semi germoglieranno, togliere il telo.

Convolvolo

Il genere Convolvulus, della famiglia delle Convolvulaceae, è composto da 250 specie di erbacee, annuali e perenni, sempreverdi e a foglie decidue, da delicate a resistenti.
Sono particolarmente note quelle rampicanti, ma hanno pregio ornamentale anche specie a portamento eretto. I fiori hanno una caratteristica corolla tubulosa, campanulata.
La specie più diffusa è Convolvulus tricolor, chiamato anche “bella di giorno” perché la sua fioritura imbutiforme non dura più di un giorno. È una pianta adatta a creare aiuole e bordure.
I fusti sono alti 30 – 40 cm, parzialmente striscianti.
Le foglie basali sono ovate, quelle lungo il fusto sono lanceolate.
Fiorisce a partire dal mese di maggio e, partendo dalla base, i fiori presentano tre colori successivi.

Come si semina il convolvolo

Alcune ore prima di seminare, mettere i semi in acqua appena tiepida. Preparare il terreno, in pieno sole, mescolando alla terra con una vanga, stallatico ben maturo. Poi seminare a spaglio direttamente a dimora. Mantenere  il terriccio umido fino a quando non spuntano le prime foglioline. In seguito non annaffiare se non quando il terriccio si asciuga.

Primula

Il genere Primula appartiene alla famiglia delle Primulaceae ed è un’erbacea perenne ma nei nostri climi si coltiva come pianta annuale, perfetta per formare aiuole colorate già a marzo.
I tanti incroci hanno generato piante a fiore semplice, doppio, di diversa colorazione e varietà (nane e striscianti).
Scegliere posizioni di mezz’ombra, anche se sarebbe meglio la posizione in cui la pianta sia al sole e l’apparato radicale all’ombra. Annaffiare con regolarità, soprattutto in estate, evitando di lasciare asciugare eccessivamente il terreno.

Come si semina la primula

Prima di seminare, eseguire una lavorazione del terreno profonda del terreno da 10 a 30 cm. Seminare in solchi oppure a spaglio e poi ricoprire con un velo di terriccio. Bagnare con un getto di acqua ben nebulizzato, per non spostare il seme.
Per ottenere una vegetazione più compatta e avere molte ramificazioni, cimare le piante quando hanno prodotto 2 – 3 paia di foglie.
I semi si trovano facilmente presso garden center e vivaisti; controllare la data di scadenza sulla busta. Per prolungare la fioritura staccare i fiori man mano che appassiscono.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!