Scegliere il decespugliatore

Per tagliare l'erba troppo alta, rifinire il lavoro del rasaerba attorno alle aiuole e ai tronchi e non solo, il decespugliatore è indispensabile per affrontare i lavori in giardino. Da scegliere in base a diversi parametri, tra cui il peso.
Alessandro Mesini
A cura di Alessandro Mesini
Pubblicato il 25/04/2022 Aggiornato il 25/04/2022
decespugliatore

È un attrezzo versatile, indispensabile per chi si prenda cura di un’area verde. Non serve solo per sostituire il tosaerba in un giardino di piccole dimensioni, ma funziona particolarmente bene laddove altre macchine incontrerebbero difficoltà di accesso, per la pulizia di argini e strade, per la preparazione del terreno boschivo e quando l’altezza dell’erba è troppo alta e si deve provvedere ad abbassarla prima di procedere con il rasaerba. È uno strumento essenziale che però richiede un utilizzo attento, perché potenzialmente pericoloso per piante, animali domestici e persone, e sempre in sicurezza per l’operatore.

Con motore a scoppio o elettrico

Quando si parla di decespugliatore elettrico si intende quello a batteria: quelli con il cavo di alimentazione che trasportano energia elettrica a 220 volt, per quanto possano essere protetti, non sono gestibili in tutta sicurezza. Può bastare un movimento sbagliato, anche solo un semplice rimbalzo per aver urtato il terreno, che se ne perde momentaneamente il controllo o muta la direzione così velocemente da rendere un cavo ingestibile. Oggi, per quanto sia ancora possibile trovarne in commercio, sono stati sostituiti da quelli a batteria. La grande differenza tra il decespugliatore elettrico e quello a scoppio un tempo era il peso, ma oggi possiamo trovare modelli classificabili come leggeri, fino a 6 kg di peso, in entrambe le tipologie. I modelli elettrici sono più silenziosi, meno potenti se si devono affrontare tagli con disco o catena e quindi per lavorare in un bosco o in un arbusteto, ma sono perfettamente comparabili con quelli a motore a scoppio per il taglio dell’erba dentro e fuori il giardino. I modelli a scoppio hanno un’autonomia di lavoro praticamente infinita, perché basta fare il pieno di carburante. Per quelli elettrici si deve avere una batteria di scorta, ma finita anche questa, non sempre si ha modo e tempo per ricaricare a sufficienza la prima. I modelli elettrici rispondono a un’idea più green del giardinaggio e non richiedono carburante, spesso contenuto in taniche pesanti da trasportare e maleodoranti.

Gli elementi da valutare 

Al momento dell’acquisto, il prezzo deve essere considerato solo dopo aver preso in considerazione i seguenti aspetti tecnici, utili per una corretta comparazione:

leggerezza e potenza: il rapporto peso-potenza deve essere attentamente valutato da chi userà l’attrezzo. Leggerezza significa minor fatica e maggior sicurezza, ma più tempo nel fare il lavoro, perché il motore sarà meno potente. Tuttavia se l’attrezzo è troppo pesante, il lavoro sarà veloce, ma ci si stancherà molto prima. 

impugnatura: a forma di “delta” o di manubrio non fa la differenza. L’importante è che garantisca all’operatore una presa sicura, sempre in materiale antiscivolo

comandi: con una sola mano deve essere possibile agire su tutti i comandi

carter rigido: deve essere robusto e orientato in modo da consentire il lancio del materiale nella direzione opposta all’operatore

vibrazioni: più sono i dispositivi antivibrazioni e migliore sarà il lavoro svolto (minor fatica e maggior precisione).

A braccio o a zaino?

I modelli a zaino sono più potenti, ma a parità di altre caratteristiche più costosi. Sono indicati per chi ha grandi superfici che richiedono più ore di lavoro nella stessa giornata. In questi modelli il motore si trova nello zaino, occorre quindi valutare che il cavo della trasmissione sia in un tubo rivestito di materiale plastico forte ma flessibile e che la distribuzione del peso sulle spalle sia equilibrata, per ridurre al minimo i beccheggi.

Due tipi di taglio: a filo o a disco

Il taglio vero e proprio nel decespugliatore è effettuato con un cavo di nailon oppure con dischi taglienti. In molti modelli sono forniti entrambi e sono intercambiabili
a seconda delle necessità. Il cavo deve essere montato e utilizzato per lavorare su superfici limitate, specie per definire il taglio in prossimità di ostacoli, muretti, reti di recinzione, siepi, aiuole e alberi. È preferito ai dischi perché ritenuto meno pericoloso
I dischi a basso numero di denti o in nailon sono indicati per il taglio del prato su superfici oltre i 250 mq. I dischi metallici a otto denti si impiegano quando insieme all’erba crescono felci, canne, vegetazione di ripa e piccoli arbusti. I dischi a ottanta denti, con profilo a sega, indicati per vegetazione di diametro ridotto ma già lignificata, devono essere impiegati con grande attenzione per lo sforzo cui sottopongono l’operatore. Si montano su decespugliatori di cilindrata minima di 40 cc.

Utilizzo in sicurezza

Il decespugliatore è un attrezzo di grande potenza la cui pericolosità aumenta quando si sostituisce il filo da taglio con i dischi. Perciò è necessario adottare sempre tutti i seguenti accorgimenti:

indossare guanti, pantaloni lunghi, scarponi, cuffie antirumore, visiera protettiva e occhiali. La visiera in rete protegge dagli urti, ma non dalle particelle più fini, gli occhiali da queste, ma non dagli urti: sono necessari entrambi

ispezionare preventivamente il terreno per individuare pietre, ceppaie e avvallamenti. L’urto contro un ostacolo, o la perdita dell’equilibrio quando si opera con un disco, oltre a danneggiare lo strumento, può sbilanciarci e causare traumi

indossare i decespugliatori a zaino allacciando tutte le cinghie dopo averle regolate sul proprio corpo. Non devono impedire nei movimenti, ma consentire un contatto e una presa ottimali, come lo zaino da montagna

in presenza d’erba alta (50-60 cm) che può nascondere ostacoli, procedere al taglio in almeno tre passate successive

occorre fare delle pause ogni 10 minuti circa e alla ripartenza bisogna valutare di nuovo la corretta presa sull’attrezzo. Il moto e la fatica cambiano la nostra percezione e la nostra capacità di reazione

evitare di ampliare troppo il raggio d’oscillazione del decespugliatore per ridurre i tempi di lavoro. In caso d’urto è difficile mantenere un assetto stabile

tenere lontano persone e animali spegnere il motore durante gli spostamenti, per il rifornimento e per qualsiasi operazione richieda l’intervento o l’ispezione degli organi di taglio.

Manutenzione e fai da te 

È sempre meglio rivolgersi a un centro di assistenza che verifichi trasmissione, organi di taglio, accensione e tutta la corretta funzionalità dello strumento oltre alla sua sicurezza per la manutenzione straordinaria, da eseguire una volta l’anno. La manutenzione ordinaria è invece quella che bisogna fare da soli, (in genere è ben illustrata nel libretto delle istruzioni) e serve a mantenere lo strumento efficiente, sicuro e capace di durare nel tempo, ammortizzando il costo iniziale su più anni. Le operazioni routinarie sono la pulizia della testina di taglio e del carter parasassi, con asportazione dei residui e asciugatura, se il taglio ha interessato materiale particolarmente ricco d’acqua, oltre alla sostituzione dei dischi privi di un dente o disassati. In più, per chi ne è capace, affilatura periodica delle lame, pulizia del filtro dell’aria ogni trenta ore di lavoro, pulizia delle alette di raffreddamento della testa e del cilindro con aria compressa, pulizia della candela mensile per prevenire ossidazioni, pulizia del silenziatore e lubrificazione della coppia conica di trasmissione, con frequente verifica del livello di grasso nella scatola.

129LK di husqvarna

129LK è un decespugliatore combinato con un potente motore a scoppio da 27cc facile da avviare grazie a Smart Start e pratico da utilizzare grazie ai comandi intuitivi e all’interruttore di stop a ritorno automatico che si resetta in posizione ON per il successivo riavvio. Può essere combinato con svariati accessori ad asta di tipo PRO come soffiatore, potatore, zappetta, tosasiepi orientabile e bordatore in modo semplice sostituendo la parte inferiore dell’albero di trasmissione. E’ fornito con testina a filo 129K è prodotto da Husqvarna e costa 349,00euro in offerta fino al 7 giugno dai rivenditori aderenti, www.husqvarna.com

sthil

FSA 60 R è il trimmer a batteria destinato a utilizzatori esigenti. Le maniglie di controllo sono ergonomiche e dotate di regolazione della velocità infinitamente variabile. Il sistema a batteria AK 36V con portabatteria nell’alloggiamento dell’impugnatura e il relativo baricentro sull’albero, l’impugnatura circolare con superficie morbida e l’azionamento diretto dell’utensile con leva, consentono di lavorare senza sforzo. È possibile utilizzare e sostituire tre diversi gruppi di taglio senza bisogno di attrezzi. Il prodotto è di Stihl e costa 199 euro, www.stihl.it

Gardena Trimmer a batteria ComfortCut

Il Trimmer a batteria ComfortCut 23/18V P4A funziona con l’innovativo sistema a batteria multi-brand Gardena Power For All in accordo con Bosch che consente l’uso della medesima batteria per 70 utensili di brand diversi. È adatto a rifinire il taglio con i lavori di bordatura in verticale, l’erba alta e le aree inaccessibili, grazie alla testa di taglio pieghevole. Ha impugnatura frontale regolabile, manico telescopico e pesa solo 2,6 Kg. Le lame sono di plastica durevole, l’autonomia è di 55 minuti con indicatore di carica sull’impugnatura. La batteria, il carica batteria e il set di 5 lame sono in dotazione; costa 187,99 euro, di Gardena
www.gardena.com

Oleo-Mac BCH 250 S

Oleo-Mac BCH 250 S è il decespugliatore a motore con potenza 0,9 kW/25,4 cm³, che offre prestazioni elevate e un rendimento costante nel tempo. Il sistema antivibrante garantisce il comfort nell’utilizzo e la bobina digitale a controllo elettronico facilita l’avviamento a freddo dopo ogni rifornimento. Costa 243 euro, di Emak, www.oleomac.it

agliabordi a batteria 36V–2,5 Ah BCSTE636L1-QW Black&decker

Il tagliabordi a batteria 36V–2,5 Ah BCSTE636L1-QW è progettato per i giardini di medie e grandi dimensioni e, grazie alla batteria al litio 36V, garantisce un’autonomia di lavoro fino a 40 minuti . Il design professionale, ergonomico e bilanciato lo rende manovrabile, il manico telescopico regolabile in altezza e l’impugnatura doppia ne fanno uno strumento ideale per gli appassionati di giardinaggio. La funzione di bordatura Trim & Edge™ consente la rotazione della testa del tagliabordi per un taglio più preciso dell’erba. Costa 219,90 euro, di Black and Decker, www.blackanddecker.it

Honda-UMK-450-BJ9I2914

Fa parte della gamma di prodotti Power Equipment di Honda, UMK 450 il decespugliatore progettato per uso hobbistico e professionale che, grazie a potenza e affidabilità, può affrontare anche condizioni di lavoro impegnative. Equipaggiato con un motore a 4 tempi è robusto e leggero, silenzioso e compatto; ha un’imbracatura adattabile a tutti, grazie a 5 regolazioni. La sicurezza è garantita dalla protezione per le gambe e dal portagancio a disinnesto rapido. Il nuovo sistema “batti e vai” permette di alimentare il filo di taglio con un semplice movimento. Costa 735 euro, www.honda.it

McColloch-B33-PS-4in1

Perfetto per un uso frequente, il decespugliatore B33 PS 4 in 1 di McCulloch viene fornito completo di testa a fili, lama per erba a 3 denti, accessorio tagliasiepi e potatore ad asta. Questi 4 strumenti sono intercambiabili grazie al sistema Split Shaft. Il motore a benzina da 33 cc con una potenza di 0,9 kW, offre ottime prestazioni di taglio ed è dotato del sistema di accensione Soft Start. È leggero (pesa 5,5 kg), con impugnatura regolabile, asta divisibile in due pezzi, facile da maneggiare e sicuro. Costa 299,99 euro, www.mcculloch.com

Sabart Strong 2T Fuel

Strong 2T Fuel è una benzina alchilata con olio Premium biodegradabile 50:1 di alta qualità, adatta per motori a 2 tempi. Il prodotto è ideale per i decespugliatori, mentre la presenza dell’olio garantisce un motore pulito e ha proprietà lubrificanti ottimali a tutte le temperature. Non contiene etanolo, benzene o idrocarburi aromatici che possono causare problemi di salute. Mantiene inalterate le sue caratteristiche fino a 5 anni ed è sicuro per l’ambiente, perché riduce la generazione di fumi del 40%. Nella conf. da 1 litro costa 9,60 euro; di Sabart, www.sabart.it

stiga BC 900e B

Leggerezza, equilibrio e maneggevolezza sono le caratteristiche del decespugliatore BC 900e B . Lo zaino portabatteria contiene una coppia di batterie E-Power 475 da 48V che assicurano al motore senza spazzole da 1 kW un’autonomia di 70 minuti, la scatola ingranaggi in alluminio consente una rumorosità minima. È dotato di display led, di controllo di taglio dall’impugnatura e di un interruttore per generare un picco di potenza extra. Costa euro 429 euro (Iva esclusa) + 2 batterie mod.E 475 Batteria 7.5 Ah euro 289 euro cad. Di Stiga www.stiga.com

stanley

Il tagliabordi a batteria 54V brushless V60 SFM è dotato di un motore brushless piccolo e compatto ma potente che funziona con batteria agli ioni di litio V60 che dura a lungo. La trasmissione a ingranaggi consente una maggiore potenza di taglio, rapido ed efficace e ampio fino a 33 cm. Il sistema di alimentazione del filo di taglio Quickwind™ permette di affrontare le erbe più spesse. Ha asta telescopica, impugnatura secondaria regolabile, pesa 4,8 Kg e ha il gancio integrato per riporlo in sicurezza. Costa 219,90 euro (senza batteria e carica batteria), di Stanley FatMax, www.stanley.it

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 2 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!