Orticolario 2014: il giardino più bello

Il giardino più bello, vincitore del “Concorso internazionale per la realizzazione di giardini creativi” è il "Maître Parfumeur", un giardino che propone aiuole con specie e varietà molto profumate nelle tonalità del rosa, dell’azzurro e del bianco. Un’idea “fragrante” che ci può ispirare nella scelta delle specie da mettere a dimora nel nostro giardino primaverile.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 21/10/2014 Aggiornato il 21/10/2014

La sesta edizione di Orticolario la mostra-mercato del verde che si svolge ogni anno a inizio ottobre nella splendida Villa Erba a Cernobbio (Co), si è conclusa domenica 5 con oltre 28.000 visitatori. Tra le attrazioni: gli stand degli espositori, tutti di prima qualità, le piante e i fiori mai banali e, anche quest’anno, la seconda edizione del Concorso Internazionale per la realizzazione di giardini creativi.
Tra i 53 progetti inviati da progettisti del paesaggio e dei giardini, architetti, designer, artisti e vivaisti provenienti da tutta Italia e anche dall’Europa, ne sono stati selezionati 15 che hanno avuto l’opportunità di realizzare il proprio giardino nel parco di Villa Erba a Cernobbio.
Qui venerdì 3 ottobre la giuria giardini, dopo aver valutato la qualità della realizzazione, l’armonia dell’installazione, la scelta botanica, la qualità delle piante, la fattibilità in un giardino reale e l’innovazione, ha assegnato al giardino Maître Parfumeur di Simone Ottonello e Archiverde il premio “La Foglia d’Oro del Lago di Como”.
Il giardino dispone secondo uno schema di cerchi compenetranti, inconsuete specie e varietà (su tutte i capolini di Verbena bonariensis) decisamente profumate nelle tonalità degli azzurri, dei rosa e del bianco che dialogano con varietà insolite di Aster. Le aiuole fiorite affiancate da bossi e osmanti disegnano un inaspettato giardino all’italiana che danza mosso dall’aria (anche grazie a grandi ventilatori).

Foto di Dario Fusaro

Foto di Dario Fusaro

 Le piante utilizzate
  • Abelia chinensis
  • Achillea millefolium
  • Achillea millefolium
  • Amaryllis belladonna
  • Aster ‘Chloe’
  • Aster ‘Poollicht’
  • Aster ‘White Climax’
  • Aster novi-belgii ‘Bonningdale White’
  • Buxus sempervirens potato a sfera di diam. cm 60
  • Carissa macrocarpa
  • Cestrum diurnum
  • Cosmos atrosanguineus
  • Crinum moorei
  • Hosta plantaginea
  • Indigofera decora ‘Alba’
  • Nicotiana alata ‘Sensation mixed’
  • Oenothera speciosa
  • Osmanthus heterophyllus ‘Ilicifolius’
  • plumeria rubra ‘Palermitana a fiore tondo’
  • Rosa ‘Whinchester Cathedral’
  • Rosa ‘William and Catherine’
  • Rosa polyantha ‘Little White Pet’
  • Rosa rugosa ‘Blanc Double de Courbert’
  • Rubus odoratus
  • Scabiosa atropurpurea ‘Snowmaiden’
  • Thymus serpyllum ‘Albus’
  • Thymus citriodorus ‘Silver Queen’
  • Thymus serpyllum ‘Atropurpurea’
  • Thymus serpyllum ‘Rainbow’
  • Vitex agnus-castus
Il premio

“La Foglia d’Oro del Lago di Como” è un vaso creato a Murano (Venezia), ideato e realizzato in esclusiva per Orticolario da Gino Seguso della Vetreria Artistica Archimede Seguso. Sul vaso “ondeggia” una grande foglia con “accenni” d’oro zecchino (24K).
Il Premio è unico e viene custodito dal vincitore per un periodo limitato, per essere successivamente esposto a Villa Carlotta a Tremezzo, sul Lago di Como, fino alla successiva edizione di Orticolario.

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!