Mettere a dimora i bulbi a fioritura estiva

Per donare al giardino un tripudio di colori durante l’estate, adesso è il momento di mettere a dimora i bulbi a fioritura estiva come dalia, giglio, Canna indica, calla, gladiolo, ranuncolo, Iris, Begonia tuberhybrida, monbretia e molti altri.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 11/04/2015 Aggiornato il 11/04/2015
Mettere a dimora i bulbi a fioritura estiva

È importante piantare le bulbose nel periodo giusto per dare loro la possibilità di far crescere in tempo le radici così da non avere uno sviluppo deludente. La loro peculiarità è quella di provenire da zone dove le estati sono molto piovose e gli inverni rigidi e asciutti, per questo motivo una volta messe a dimora sarà necessario ricreare una condizione simile a quella dei luoghi di provenienza.

Le condizioni necessarie

Per piantare i bulbi a fioritura estiva è indispensabile che sia ridotto quasi del tutto il rischio di gelate notturne. Le posizioni da prediligere sono quelle assolate e calde dove il terreno a disposizione sia assolutamente ben drenato e sciolto. Non esistono terreni ostili ai bulbi purché il substrato sia permeabile; nel caso di un terreno argilloso e pesante sarà opportuno mescolare sabbia oppure della composta per renderlo più sciolto. Una volta a dimora, i bulbi andranno annaffiati costantemente così da poter sviluppare con celerità le radici e il terreno andrà mantenuto sempre umido. La crescita dei bulbi estivi è prodigiosa, basti pensare alla vegetazione che in poco tempo sviluppano i gladioli, sia come foglie, sia come boccioli e fiori. Dovranno essere comunque sostenuti preparando per tempo il terreno, distribuendo in copertura un fertilizzante a lento rilascio e impiegando un prodotto liquido per piante da fiore.

Come si fa

I bulbi si possono piantare sia scavando una buca con una semplice paletta che aiutandosi con un pianta-bulbi, meglio con divaricatore, che permetta di rilasciare rapidamente il cilindro di terra prelevato.

Ogni bulbo si pianta a una profondità pari al doppio della sua altezza

Ogni bulbo si pianta a una profondità pari al doppio della sua altezza a parte le begonie e le dalie che devono rimanere in superficie appena sotto un velo di terra. Nel caso si abbiano dubbi si consultino le indicazioni riportate sulle confezioni.

 
bulbi vanno messi a una distanza l’uno dall’altro di almeno 10 cm

I bulbi vanno messi a una distanza l’uno dall’altro di almeno 10 cm se sono di piccole dimensioni, 12 cm nel caso dei gladioli che sono un po’ più grandi, 20 cm per le begonie e 30 cm per i gigli.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!