Le cure per la bordura fiorita fino all’autunno

Vi proponiamo di realizzare una bordura su 4 file, ad altezza crescente (da 30 cm a 150 cm), adatta per piccoli giardini con: garofano dei poeti, astro, dalia e scabiosa. Con poche cure resterà fiorita dalla primavera a fine ottobre.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 19/08/2015 Aggiornato il 19/08/2015
garofanini rosa

Le bordure costituite da erbacee perenni miste in questo periodo dell’anno devono essere sottoposte a piccoli interventi di manutenzione che permettono alle essenze di fiorire e vegetare al meglio fino al periodo autunnale. In particolare necessitano di annaffiature, scerbature (eliminazione delle infestanti), concimazioni e manutenzioni diverse a seconda della specie. Qui proponiamo una bordura a sviluppo contenuto, alta da 30 a 150 cm, adatta ad essere messa a dimora lungo un muro o un vialetto davanti a casa o per realizzare un’aiuola decorativa nei giardini di piccole, medie dimensioni. I fiori scelti sono: garofano dei poeti, astro settembrino, dalia e Scabiosa caucasica, piante che offrono fioriture abbondanti da aprile a ottobre-novembre.

Garofano dei poeti

Dianthus barbatus raggiunge altezze comprese tra 30 e 40 cm, fiorisce da aprile con fiori di colori diversi dal bianco al rosa al fucsia e bordeaux. In questo mese le piante sono in piena fioritura. Per facilitare l’emissione di nuovi fiori eliminare regolarmente quelli appassiti. Eseguire una concimazione (se non è stata già effettuata a giugno) utilizzando un fertilizzante liquido per piante fiorite. Annaffiare con regolarità in modo che il terriccio si asciughi tra un’annaffiatura e l’altra.

Durante le annaffiature prestare attenzione a non bagnare foglie e fiori del garofano dei poeti che potrebbero danneggiarsi.

Durante le annaffiature prestare attenzione a non bagnare foglie e fiori del garofano dei poeti che potrebbero danneggiarsi.

 

Scabiosa caucasica

In seconda fila dietro il garofano, è possibile mettere a dimora la scabiosa, una specie perenne rustica che raggiunge altezze comprese tra 50 e 80 cm. Offre abbondanti fioriture di colore diverso dal bianco al malva all’azzurro, da maggio a settembre quindi copre il periodo in cui i garofani sono sfioriti, fino allo sbocciare degli aster.
Parte dei fiori che formano la bordura possono essere raccolti per essere utilizzati nelle composizioni di fiori secchi. Scabiosa deve essere concimata fino alla fine della fioritura, una volta al mese, aggiungendo all’acqua delle annaffiature concime liquido per piante fiorite. Annaffiare con regolarità in modo che il terriccio si asciughi tra un’annaffiatura e l’altra.

Per ottenere una fioritura continua della scabiosa caucasica, togliere i fiori appassiti tagliando i fusti all’altezza del primo nodo.

Per ottenere una fioritura continua della scabiosa caucasica, togliere i fiori appassiti tagliando i fusti all’altezza del primo nodo.

 

Settembrino

Aster novi-belgii, comunemente chiamato settembrino, è un’erbacea perenne particolarmente adatta alla bordura perché fiorisce in autunno fino ai primi geli quando la maggior parte delle altre specie hanno terminato il periodo di fioritura. I fiori sono composti da petali di colore che va dal blu/violaceo, al bianco al rosa, al blu oltremare. Raggiunge altezze comprese fra i 60 e i 120 cm perciò le piante devono essere provviste di tutori, meglio “anelli modulari” formati da un tutore verticale in cui s’inseriscono più anelli man mano che la pianta cresce in altezza. Mantenere il terriccio umido ma non fradicio.

I tutori hanno il compito di mantenere unita la chioma del settembrino ed evitare che si apra disordinatamente alle prime piogge.

I tutori hanno il compito di mantenere unita la chioma del settembrino ed evitare che si apra disordinatamente alle prime piogge.

 

Dalia

La dalia ibrida da bordura è una pianta tuberosa perenne che fiorisce dalla fine di luglio fino ad ottobre inoltrato. È la specie più alta e va posizionata in ultima fila perché raggiunge i 150 cm. I fiori sono particolarmente ornamentali, di colore che va dal rosa al rosso e dal viola al giallo all’arancione. Annaffiare regolarmente facilitando l’assorbimento d’acqua con una piccola zappettatura da eseguirsi alla base delle pianta; questa operazione va eseguita anche per eliminare le erbe infestanti presenti. Assicurarsi che i fusti siano legati ai sostegni senza stringere. 

Per arieggiare, dissodare e sarchiare il terreno della dalia utilizzare una piccola zappetta senza rovinare le radici.

Per arieggiare, dissodare e sarchiare il terreno della dalia utilizzare una piccola zappetta senza rovinare le radici.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!