Cistus, i fiori per il giardino al sole

In zone a clima mediterraneo, i Cistus formano piccole macchie di fiori dall'aspetto stropicciato, di colori vivaci e resistenti al sole e al caldo. Sono perfetti anche nei giardini al mare e richiedono poca acqua e manutenzione.
Giovanna Rio
A cura di Giovanna Rio
Pubblicato il 10/05/2020 Aggiornato il 10/05/2020
Cistus, i fiori per il giardino al sole

Il genere Cistus della famiglia delle Cistaceae comprende venti specie di arbusti sempreverdi di medio sviluppo che si contraddistinguono per la forma molto ramificata e disordinata. Tutte le specie sono sempreverdi o semi sempreverdi, con  fusti e foglie a volte un po’ pelosi e appiccicosi. Le piante sono perfette per i giardini in aree calde e soleggiate, dove le piante fioriscono con abbondanza da aprile a fine giugno, anche se le corolle restano aperte per solo 24 ore; a seconda della varietà i fiori possono essere bianchi, rosa, porpora, viola e rosso scuro. Le infiorescenze possono essere solitarie o raggruppate in cime terminali o ascellari sulla punta dei rami, a corolla semplice ben aperta, a volte con macchia scura alla base dei petali. In estate, poi si ricoprono di frutti che sono delle capsule legnose che contengono numerosi semi.

Le specie più belle di cistus

In genere i Cistus gradiscono climi mediterranei caldi e asciutti, anche con aria salmastra, ma sono in grado di resistere bene anche fino a 1000 metri di quota, se sono collocate al riparo di un muro e sempre ben esposte. Tra le specie consigliate:

Cistus salvifolius ha portamento cespuglioso aperto, raggiunge le dimensioni di 70 x 90 cm, e produce fiori solitari di 5 cm di colore bianco con stami gialli e foglie di colore grigio verde ovate lunghe fino a 4 cm,

Cistus x purpureus, con portamento globoso delle dimensioni di 100 x 100 cm, presenta fiori delle dimensioni di 7 cm riuniti in gruppi di 3, molto spiegazzati di colore violetto con macchie di colore marrone alla base,

Cistus x corbariensis ha portamento cespuglioso compatto, dimensioni di 100 x 150 cm, e produce fiori solitari di 4 cm di diametro, di colore bianco, che compaiono in tarda primavera. Le foglie sono di colore verde scuro ovate, ondulate, lunghe fino a 5 cm,

Cistus x purpureus con portamento cespuglioso eretto delle dimensioni di 100 x 100 cm, fiori estivi solitari di 7 cm di diametro di colore rosa intenso e foglie verde scuro lanceolate con margine ondulato lunghe fino a 5 cm. Perfetto per svettare in un prato verde e assolato,

Cistus ladanifer e Cistus x cyprius sono dotati di un fogliame normalmente di colore verde medio, che con il freddo assume toni grigiastri e metallici di grande effetto ornamentale.

Si mettono a dimora ad aprile 

Le piante possono essere messe a dimora con successo  anche in primavera se sono state acquistate in vaso e purché si abbia a disposizione acqua per le annaffiature, che in questo momento diventa fondamentale. In genere le piante ben accestite tollerano anche periodi di siccità, anche se a scapito delle fioriture. 

La posizione migliore deve essere ben arieggiata per prevenire la muffa grigia, i cui attacchi sono favoriti dall’aria stagnante e da un eccesso di umidità attorno alle radici.

Preferire un terreno sciolto, ben drenato e moderatamente fertile. Con l’eccezione di Cistus salvifolius, che necessita di un terreno acido, tutte le altre specie tollerano bene il calcare, anche se con il passare del tempo possono diventare clorotiche se poste in terreni molto gessosi. Una volta messe a dimora, le piante non andrebbero più spostate perché l’apparato radicale non ama essere disturbato.

potare il cistus

Le piante giovani vanno leggermente spuntate per stimolare l’infoltimento della chioma, le piante adulte vanno potate solo per togliere rami secchi e/o malati.

Poche cure 

Le piante adulte si annaffiano al bisogno, quando il terreno si presenta secco. Quelle giovani vanno seguite con irrigazioni regolari nel primo anno. Se sono coltivate in vaso vanno irrigate più spesso rispetto alla piena terra. Attenzione a non lasciare acqua stagnante nel terreno e a non mettere il sottovaso. 

Ogni anno il Cistus necessita di una concimazione organica effettuata alla fine dell’inverno con stallatico ben maturo. Nel caso gli arbusti siano di grandi dimensioni oppure occupino un’area estesa, adesso spargere sul terreno concime granulare a lenta cessione ogni 3 – 4 mesi. Se la pianta è in vaso, fornire un concime per piante da fiore ogni 20-25 giorni sciolto nell’acqua delle annaffiature.

Per saperne di più

Piante per il giardino al mare 

Piante da siepe resistenti al caldo e al secco

Scegliere le piante in base al clima 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!