Piante da regalare a meno di 15 euro

Ecco sei proposte per spendere poco e fare un regalo che, se ben curato, può vivere a lungo. Per essere gradito, però, è necessario tenere conto di tre fattori: i gusti della persona che lo riceverà, la sua esperienza con le piante e le caratteristiche della casa che dovrà ospitare il nostro dono (luminosità, temperatura, dimensioni).
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 17/12/2013 Aggiornato il 17/12/2013
Piante da regalare a meno di 15 euro

Violetta africana “Curly Ocean“

Costa 3,50 euro il vaso da 8 cm di diametro

Le violette africane, Saintpaulia ionantha, sono piante longeve che possono rifiorire per anni e contano su un pubblico affezionato. Questa varietà ha tutte le caratteristiche e le richieste colturali della classica Saintpaulia ma vi abbina una forma del fiore insolita. I petali sono arricciati e tutto il fiore è un susseguirsi di piccole ondulazioni irregolari che si esaltano l’un l’altra quando la pianta è in piena fioritura. L’azzurro e il bianco si mescolano fra loro proprio come un oceano increspato. La pianta ha bisogno di molta luce diffusa, mai diretta, e bagnature regolari dal basso senza toccare con l’acqua le foglie che si danneggerebbero.

Violetta africana “Curly Ocean“

 

Euphorbia milii

Costa 5 euro per un vaso di 10 cm di diametro

Le euphorbie da vaso sono proposte a Natale per il colore rosso – rosa acceso e per il portamento ad alberello. Questa varietà semisucculenta arriva a 30 cm di altezza. Pianta longeva e resistente se si ha l’accortezza di rispettare le regole base (molta luce, mai meno di 10°C, bagnare poco in inverno) si rinvasa ad anni alterni utilizzando un mix di sabbia e terriccio in parti uguali. È adatta a tutti e in particolare a chi non l’ha mai provata: potrebbe innamorarsene. La proponiamo in un portavasi di materiale plastico opaco dello stesso colore dei fiori che pone in risalto anche il bel verde mela delle foglie.

Euphorbia milii

 

Calluna vulgaris

Costa 8,50 euro in una ciotola di 16 cm di diametro, con tre piante distinte.

Poche piante fanno inverno quanto erica, ellebori e calluna. La calluna, per la capacità di poter fiorire in tanti colori diversi e per la maggiore adattabilità alla vita di casa, sempre che sia tenuta bagnata e nel locale più fresco, le supera tutte. Oggi si trovano assortimenti basati sul contrasto e la complementarietà dei colori: il bianco, il rosa e il rosso dei fiori e i diversi toni di verde, dal classico al verde acido, delle foglie. Come portavasi, aggiungendo poco più di due euro, abbiamo scelto di utilizzare un piccolo scolapasta in metallo lucido. Basta un’idea da nulla per creare un regalo unico. Passate le feste, collocatela sulle scale non riscaldate, bagnatela poco ma spesso così da tenerla umida, e a primavera mettetela in piena terra utilizzando terra acida.

Calluna vulgaris

 

Sarracenia, carnivora

Costa 12 euro in vaso di 12 cm di diametro

Nota perché è una pianta carnivora, cioè si nutre anche di insetti, attira l’interesse per la forma insolita a candelabro, per il colore verde tenero capace di richiamare quello della nuova vegetazione primaverile e, infine, per la fioritura. È un regalo indicato per le persone che già hanno una certa dimestichezza con il verde e sanno modificare i propri comportamenti in base alla pianta che si trovano di fronte. Scegliete con cura la piantina, preferendo quella con un buon numero di unità già sviluppate e senza vuoti ma anche con altrettante “colonne” in via di sviluppo. Ricordate sempre che la pianta deve essere posta in luce abbondante ma diffusa, e bagnata in modo da mantenere sempre umido il terriccio.

Sarracenia, carnivora

 

Calancola a fiori arancioni

Costa 14 euro in una ciotola del diametro di 23 cm

La più classica delle ciotole, quella con le calancole, qui viene proposta con fiori in una colorazione inusuale: arancioni. Si tratta di una selezione di Kalanchoe blossfeldiana commercializzata con il marchio “Especially for you”. Pianta notissima per la sua proverbiale resistenza, la lunga fioritura che può raggiungere e superare le otto settimane, ha trovato negli ultimi anni sempre la capacità di rinnovarsi e catturare l’attenzione grazie a nuove forme e nuovi colori. Facilissima da mantenere, può restare anche su una scala vetrata se la temperatura non scende sotto i 5°C, deve essere bagnata con parsimonia perché è pur sempre una succulenta ma nutrita a dovere con un prodotto specifico perché torni a fiorire.

Calancola a fiori arancioni

 

Ficus benjamin, questa volta variegato

Costa 15 euro in vaso di 17 cm di diametro.

Tutti conoscono il ficus beniamino che è bello all’acquisto ma finisce spesso per spogliarsi del fogliame ed essere gettato. Per contro, in alcuni casi diventa così lussureggiante da essere quasi sproporzionato alla stanza che lo ospita. Il segreto è uno soltanto: la posizione. Una volta scelta non deve essere spostata. Ma non basta affermare che la luce deve essere abbondante evitando il pieno sole per ottenere risultati di qualità. L’individualità del soggetto e la sua capacità di adattamento sono un fattore importante, così come lo sono le dimensioni: le piante più giovani, alte circa 60 cm, mostrano nella pratica una migliore resistenza al passaggio dal vivaio, dove le condizioni sono ideali, all’appartamento, dove l’aria può essere troppo asciutta, la luce insufficiente, le bagnature meno regolari. Qui vi proponiamo una varietà a foglie variegate sui toni del verde scuro, esternamente, e del verde marmorizzato, internamente. Molto decorativa, si discosta molto da quella classica specie quando la pianta è giovane e compatta.

Ficus benjamin, questa volta variegato

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 3.33 / 5, basato su 3 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!

Concorso riparti con catrice 2020