Le piante superfacili dentro casa

Alcune piante d’appartamento sono perfette per i principianti o per chi non ha tempo da dedicare al verde. Ecco come sceglierle in base allo spazio disponibile.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 27/11/2015 Aggiornato il 27/11/2015
Le piante superfacili dentro casa

Nella vasta gamma delle piante da interni vi sono specie che richiedono cure attente e assidue e, all’opposto, ne esistono altre (la minoranza) più robuste e resistenti, in grado di ben adattarsi anche a condizioni ambientali non pienamente ottimali.
Queste piante, spesso definite “a difficoltà minima di coltivazione” o “super resistenti”, sono facilmente reperibili nei garden o nei vivai e risolvono il problema dell’arredo verde da interni e la sua relativa gestione, se ci sono condizioni ambientali difficili o quando non sia possibile dedicare il giusto tempo alla coltivazione. Sono piante a fogliame decorativo e non da fiore e si differenziano, oltreché per l’aspetto, anche per la dimensione.

Tra le piante di GRANDE DIMENSIONE, ve ne sono alcune a portamento colonnare, quindi non eccessivamente ingombranti, quali:
FILODENDRO (Philodendron scandens)
È coltivato su tutore muschiato e presenta crescita rapida, sino a 2 metri; le foglie, lunghe sino a 12-15 centimetri, hanno forma di cuore e colore verde intenso. Vuole esposizione a luce indiretta ed irrigazione costante tutto l’anno, che durante i mesi più caldi deve prevedere anche la bagnatura del tutore muschiato. I numerosi germogli aerei che spuntano in primavera-estate possono essere recisi ed utilizzati come talee per creare nuove piante.
DRACENA (Dracaena deremensis)
Può essere considerata una sorta di palma da interni, alta da 1 a 2 metri a seconda delle varietà; è dotata di foglie lunghe fino a 50-60 centimetri, lucenti, di colore uniforme verde scuro o con variegature bianco-giallastre, larghe all’incirca 4-5 centimetri. Gli esemplari adulti (7-8 anni) possono anche produrre dei piccoli fiori, bianco-crema, durante l’estate. Vuole esposizione a luce indiretta ed irrigazione costante, che diviene abbondante durante i mesi più caldi. Ai grandi esemplari possono essere asportati i ciuffi apicale, per ridurne l’ingombro, ed essere utilizzati come talee per nuove piante.
SCHEFFLERA (Schefflera arboricola)
Coltivata spesso su un tutore muschiato, può raggiungere i 160-180 centimetri di altezza; presenta foglie composte, formate da foglioline ovali, di colore verde (le varietà più robuste e a crescita più rapida), oppure verde screziate di giallo. In condizioni ottimali (posizione colpita da luce indiretta, irrigazioni costanti, concimazioni regolari) assume in breve tempo aspetto vigoroso e semi-arbustivo, nel caso di crescita libera senza tutore, che può richiedere potature di contenimento.

Tra le piante di MEDIA DIMENSIONE si consigliano:
CAMADOREA (Chamaedorea elegans)
Palma di media dimensione, alta sino a 120-140 centimetri, elegante, dotata di fronde leggere che richiamano come forma quelle della kentia. Si mantiene in posizioni mediamente luminose, si irriga con moderazione durante l’autunno-inverno, più frequentemente in primavera-estate, mantenendo il substrato sempre inumidito.
FELCE (Nephrolepis exaltata)
Pianta dall’aspetto a rosetta, alta al massimo 100-120 cm, dotata di numerose fronde ricurve verso l’esterno, costituite da sottili foglioline con il margine seghettato o dentato che si inseriscono su un rachide (asse principale delle foglia pennata) coriaceo. È una pianta molto decorativa, versatile, adatta a luoghi in penombra o anche costantemente ombreggiati. Vuole irrigazioni costanti nell’arco dell’intero anno e nebulizzazioni fogliari nel caso di eccessiva secchezza dell’aria.
SANSEVIERIA (Sansevieria trifasciata)
Appartiene al gruppo delle piante grasse, si sviluppa verticalmente sino ad altezza massima di 100-130 centimetri grazie all’emissione da rizomi sotterranei di foglie carnose lanceolate che induriscono con l’età, di colore verde con marmorizzazioni, oppure verdi con bande gialle lungo i bordi. Va collocata in posizioni pienamente soleggiate; l’irrigazione è modesta durante i mesi più freddi, mentre diventa più frequente in primavera quando la pianta emette nuovo fogliame.

Tra le piante di PICCOLA DIMENSIONE, ve ne sono alcune note per essere tra quelle in assoluto più resistenti, nell’ambito delle piante d’appartamento:
FITTONIA (Fittonia argyroneura e Fittonia verschaffeltii)
La prima ha foglie ovali verdi, ricche di venature bianco-argento, mentre F. verschaffeltii ha foglie di colore verde oliva e numerose venature rosso carminio. Alte al massimo 30 centimetri, hanno aspetto cespitoso, a volte strisciante. Vogliono luoghi in penombra ed irrigazioni modeste.
PILEA (Pilea cadierei)
Alta non più di 20-30 centimetri, presenta foglie di forma ovale-tondeggiante, di colore verde con screziature bianco-giallastre. Adatta a luoghi mediamente luminosi, bisognosa di moderati quantitativi di acqua e scarsi interventi di concimazione.
FALANGIO (Chlorophytum comosum)
Dalla rosetta fogliare centrale fuoriescono, a cascata, steli rigidi che portano ciuffi di germogli. Le foglie, ricurve verso l’esterno, sono verdi con striature bianco-giallastre. Va collocato in posizione luminosa, evitando l’insolazione diretta, richiede irrigazioni frequenti, che devono essere abbondanti durante il periodo estivo. Ogni 3-4 anni è generalmente richiesto un cambio di vaso.

Tra le piante RICADENTI vi suggeriamo:
POTOS (Scindapsus aureus)
Dotata di foglie cuoriformi verdi, con screziature gialle, rappresenta una delle più adatte piante per luoghi interni umidi quali bagno e cucina. I fusti ricadenti possono raggiungere la lunghezza di 120-150 centimetri. Vuole la piena luce e irrigazioni moderate.
ERBA MISERIA (Tradescantia zebrina)
Caratteristica per il suo fogliame carnoso, verde, con screziature di vario colore (viola, bianco, giallo); la sua crescita è molto veloce. Va posizionata in piena luce, si irriga e si concima poco, può mostrare ricaduta vegetativa sino ad un metro di lunghezza.
ASPARAGO ORNAMENTALE (Asparagus sprengeri)
Presenta fusti sottili e fronde espanse, leggere, ricoperte da foglie aghiformi di colore verde brillante. In condizioni ottimali(buona luminosità, terriccio fertile, irrigazioni e concimazioni regolari) può raggiungere in 2-3 anni dimensioni ragguardevoli, tanto da richiedere regolari cambi di vaso.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!