Le piante in vaso giuste per il vano scale

In un’abitazione multipiano, singola o bifamiliare, alcune piante fiorite, in vaso, possono dare carattere e colore a un ambiente che in genere viene un po’ trascurato, ma che in realtà può offrire un microclima perfetto.
Francesca Meinardi
A cura di Francesca Meinardi
Pubblicato il 11/07/2021 Aggiornato il 11/07/2021
Le piante in vaso giuste per il vano scale

È un dato di fatto: spesso il vano scala è una zona un po’ ignorata rispetto agli altri locali. Se questo è più comprensibile per chi abita in condominio, lo è meno quando si vive in una casa singola o bifamiliare: in questi casi, il verde sulle scale è segno di stile e cura dell’ambiente. Per scegliere gli esemplari da esporre, si dovrà però tenere conto sia dell’esposizione del vano scala, sia della luminosità, sia delle condizioni climatiche di tutto l’anno. La maggior parte dei vani scala è rivolto verso Nord ed è caratterizzato da finestre con vetri satinati, in parte apribili, e assenza di riscaldamento. Quindi si dovranno scegliere piante scenografiche ma rustiche, in grado di tollerare temperature variabili tra 8 e 28 °C.

Evitare il caldo eccessivo

A luglio, sulle scale chiuse, la temperatura può salire di parecchi gradi. È importante schermare le vetrate con tende o pannelli opachi alle finestre, senza ridurre eccessivamente la luminosità. Se le superfici vetrate non avessero dei veri e propri telai cui applicare i ganci e le bacchette (i dispositivi per le tende), si consideri che in commercio esistono tendine plissettate di TNT con banda adesiva, da tagliare della larghezza desiderata con un paio di forbici. Si consiglia di aprire le finestre alla sera per far circolare e rinfrescare l’aria; se non fosse possibile, si cerchi di creare una corrente tra il portoncino d’ingresso dell’edificio e le finestre di casa, aprendo la porta del primo piano. Per preservare un minimo grado di umidità intorno delle piante, porre ampi sottovaso con l’argilla espansa da tenere sempre umida.

La disposizione migliore

piante-sulle-scale

Aspidistra

Si tratta di una pianta di dimensioni notevoli, che va collocata in grossi vasi dove c’è spazio, in genere sui pianerottoli tra una rampa e l’altra delle scale. Le foglie verde scuro scaturiscono da lunghi piccioli, sono lanceolate, ovali e raggiungono un’altezza di circa 70 cm. La pianta cresce senza problemi anche con una luminosità ridotta e non ama l’irraggiamento solare diretto. In piena estate va annaffiata abbondantemente e il suo fogliame nebulizzato; in autunno e inverno, le bagnature si mostreranno indispensabili solo a terriccio completamente asciutto. Si può moltiplicare per divisione del cespo

Clivia

Con radice rizomatosa e una rosetta di spesse e larghe foglie a nastro, Clivia miniata è una bella pianta erbacea sempreverde che si può mantenere per anni in un vaso di 20 cm di diametro. Preferisce media luminosità e dalla primavera all’autunno va bagnata con costanza per consentire il migliore sviluppo dello stelo centrale che, in estate, porterà i fiori di colore arancione. Con il caldo gradisce una posizione fresca e lontano dai raggi solari, un substrato sempre umido e molto ben drenato.

Felci

Molto adatta alle scale, anche la felce di Boston (Nephrolepis exaltata). È una pianta che può decorare locali poco luminosi se la temperatura invernale non scende eccessivamente. Le felci con le lunghe fronde sempreverdi sono perfette per essere appese in basket. Serve un’unica accortezza: evitare le posizioni in correnti d’aria, per esempio di fronte al portone di ingresso, perché potrebbero essere fatali.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 2 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!