Una gabbietta di fiori autunnali

Non certo per privarli della loro naturale libertà, piuttosto per valorizzarli, con la distanza e il rispetto che si riserva alle cose più preziose. Per questo la composizione di fiori che proponiamo è facile e semplice da realizzare con quanto si trova ora in giardino, sfrutta i colori brillanti e intensi dell’autunno e il sapore decorativo della gabbietta bianca.
Elisabetta Pozzetti
A cura di Elisabetta Pozzetti, Fotografo Dario Fusaro
Pubblicato il 26/11/2021 Aggiornato il 26/11/2021
Una gabbietta di fiori autunnali

Che cosa ci occorre
• 1/2 mattonella di spugna da fioristi per fiori freschi
• 1 sottovaso di plastica diametro 12 cm
• 1 contenitore per liquidi
• Acqua
• 1 coltellino dalla lama affilata
• Un paio di fronde di Eucaliptus polyanthemos
• 12 Rosa ‘Marie Claire’
• 10 Dianthus ‘Green Trick’ (garofano verde)
• Mazzetti di piccoli cinorrodi di Rosa (noi abbiamo usato la varietà ‘Autumn Joy’)
• Gabbia a pagoda bianca in ferro e legno alta 40 cm e larga 30 cm circa

Prendere la rosa più bella e inserirle al centro della parte superiore della spugna.

1. Dopo aver appoggiato la spugna in un contenitore riempito d’acqua e averla lasciata affondare, riprenderla e collocarla sul sottovaso. Sagomare tutti i bordi della spugna smussandoli verso l’alto per poter inserire i fiori anche lungo i lati. Eliminare le foglie e le spine dalle rose fiorite e dai rametti di bacche. Con un coltellino affilato e tenuto a 45 gradi tagliare tutti gli steli a circa 5 – 7 cm. Prendere la rosa più bella e inserirle al centro della parte superiore della spugna.
Inserire le altre rose cercando di formare dei piccoli triangoli

2. Inserire le altre rose cercando di formare dei piccoli triangoli (lasciando così lo spazio per inserire i garofani) e arrivare fino al bordo del sottovaso, che dovrà risultare coperto. Si verrà così a creare un decoro a onda.
Accanto a ogni rosa inserire rametti di Eucaliptus

3. Accanto a ogni rosa inserire rametti di Eucaliptus, dopo averli accorciati a circa 5 cm.

le foglie di Eucaliptus che spuntano tra le rose  e delicatamente le accompagnano

4. Al termine dell’operazione si deve ottenere un risultato simile a quello mostrato nella foto sopra, con le foglie di Eucaliptus che spuntano tra le rose e delicatamente le accompagnano.
Inserire i garofani nello spazio lasciato tra le rose.

5. Eliminare le foglie da questi particolarissimi garofani e tagliarne gli steli a 5 – 7 cm, avendo cura di farlo a livello dell’internodo (per consentire loro di assorbire l’acqua). Inserire i garofani nello spazio lasciato tra le rose.

Inserire i garofani nello spazio lasciato tra le rose.

6. I mazzetti di piccole bacche di rosa (che si chiamano cinorrodi), così uniformi e delicati e di un allegro colore rosso non troppo acceso, aggiungeranno movimento e grazia alla composizione, grazie alla loro fine tessitura. Aggiungere i mazzetti di bacche accanto ai singoli fiori, cercando di distribuirli uniformemente, in modo da coprire eventuali spazi lasciati vuoti.
inserirlo  nella gabbia a pagoda, depositandolo sul fondo

7. Verificare che tutto sia a posto e che, anche ruotandola, la composizione risulti equilibrata. Sostenere con presa salda il cuscino fiorito (sottovaso compreso) e, con attenzione, inclinandolo leggermente, inserirlo nella gabbia a pagoda, depositandolo sul fondo.

rose-in-gabbiaLa gabbia vintage dovrebbe essere lasciata socchiusa per catturare la curiosità di chi la osserva. Può essere ingentilita appoggiando sul bordo un fiore eventualmente avanzato, una rosa o un garofano, non fa differenza.
Ogni 2-3 giorni aggiungere con un innaffiatoio dal beccuccio lungo un filo d’acqua. Se i fiori sono freschi, la composizione durerà anche 15 giorni.

Si ringrazia Lombarda Flor (www.lombardaflor.it) per l’ospitalità e per i fiori utilizzati per il servizio fotografico.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!