Fai da te di primavera con anemoni e piattoni

Il verde tenero dei fagiolini piattoni, primizia nell’orto, abbinato al rosa tenue delle corolle di anemoni formano una composizione fai da te di primavera originale e delicata, perfetta anche su un tavolo all’aperto.

Fotografo Dario Fusaro
A cura di Fotografo Dario Fusaro, Elisabetta Pozzetti
Pubblicato il 04/04/2019 Aggiornato il 04/04/2019

annuncio-primavera-00

Che cosa ci occorre per il fai da te di primavera 

• 1 mattonella di spugna da fiorista di circa 15×45 cm • acqua • un sacchetto di plastica trasparente a tenuta stagna che possa contenere la spugna
forbici • 2-3 elastici • 30 fagiolini piattoni • 1 coltellino • 20-30 anemoni coronaria color rosa e sfumature • 50 cm rafia vegetale color corda
• 1 m di nastro in taffetà con bordo rinforzato con filo metallico, rosa chiaro, alto 2,5 cm

In un contenitore pieno d’acqua appoggiare delicatamente la mattonella di spugna e lasciarla inzuppare: una volta depositata sul fondo, sarà pronta. Evitate di spingerla sul fondo, per evitare che rimangano punti asciutti (che non daranno acqua ai fiori).

In un contenitore pieno d’acqua appoggiare delicatamente la mattonella di spugna e lasciarla inzuppare: una volta depositata sul fondo, sarà pronta. Evitate di spingerla sul fondo, per evitare che rimangano punti asciutti (che non daranno acqua ai fiori).

Nel frattempo, con il coltellino, tagliare le punte dei fagiolini facendo in modo che siano tutti più o meno della stessa altezza. Poi togliere la mattonella dall’acqua, farla scolare e tagliarla a un’altezza inferiore di 3-4 cm rispetto ai piattoni. Quindi introdurla nel sacchetto di plastica.

Nel frattempo, con il coltellino, tagliare le punte dei fagiolini facendo in modo che siano tutti più o meno della stessa altezza. Poi togliere la mattonella dall’acqua, farla scolare e tagliarla a un’altezza inferiore di 3-4 cm rispetto ai piattoni. Quindi introdurla nel sacchetto di plastica.

Con le forbici tagliare il sacchetto un centimetro
più in basso della mattonella.

Con le forbici tagliare il sacchetto un centimetro più in basso della mattonella.

Prendere 2 o 3 elastici e disporli all’esterno del sacchetto: serviranno a tenere ben fermi i piattoni durante l’operazione successiva.

Prendere 2 o 3 elastici e disporli all’esterno del sacchetto: serviranno a tenere ben fermi i piattoni durante l’operazione successiva.

Cominciare col circondare la mattonella di fagiolini, inserendoli all’interno degli elastici con le estremità tagliate rivolte verso il basso e disporli ordinatamente,
uno a fianco all’altro, in modo da coprire completamente alla vista la spugna.

Cominciare col circondare la mattonella di fagiolini, inserendoli all’interno degli elastici con le estremità tagliate rivolte verso il basso e disporli ordinatamente, uno a fianco all’altro, in modo da coprire completamente alla vista la spugna.

Con il coltellino tagliare l’altezza degli steli degli anemoni a circa 6-7 cm. Poi introdurre nella spugna
i fiori, iniziando dagli angoli e lasciandoli sporgere leggermente. Accompagnarli per evitare
che gli steli si spezzino.

Con il coltellino tagliare l’altezza degli steli degli anemoni a circa 6-7 cm. Poi introdurre nella spugna i fiori, iniziando dagli angoli e lasciandoli sporgere leggermente. Accompagnarli per evitare che gli steli si spezzino.

Completare la composizione alternando fiori aperti a fiori chiusi e distribuendo le sfumature e le altezze in modo che la composizione risulti uniforme da tutti
i lati. Infine, legare i fagiolini con un paio di giri di rafia e chiudere con un nodo ben fermo. Eliminare gli elastici. Terminare il lavoro avvolgendo il nastro sopra la rafia, fare un fiocco e dargli “forma” con le mani.

Completare la composizione alternando fiori aperti a fiori chiusi e distribuendo le sfumature e le altezze in modo che la composizione risulti uniforme da tutti
i lati. Infine, legare i fagiolini con un paio di giri di rafia e chiudere con un nodo ben fermo. Eliminare gli elastici. Terminare il lavoro avvolgendo il nastro sopra la rafia, fare un fiocco e dargli “forma” con le mani.

Il nastro ha i bordi rinforzati, utili per mantenerlo nella forma voluta. Il colore scelto è rosa tenue, che richiama uno dei fiori. Avrebbe potuto essere adatto anche un fiocco color avorio o verde come le foglie.

Il nastro ha i bordi rinforzati, utili per mantenerlo nella forma voluta. Il colore scelto è rosa tenue, che richiama uno dei fiori. Avrebbe potuto essere adatto anche un fiocco color avorio o verde come le foglie.

 

Si ringrazia Lombarda Flor (www.lombardaflor.it) per la cortese ospitalità, i fiori e i complementi utilizzati per il fai da te di primavera.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!