Riprodurre i gerani per talea

Chi ha conservato bene i gerani sani della scorsa primavera adesso può pulirli e moltiplicarli con la tecnica più semplice: la talea. Ecco come fare passo dopo passo.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 15/02/2016 Aggiornato il 15/02/2016
Riprodurre i gerani per talea

I pelargoni, chiamati comunemente gerani, sono piante perenni rustiche che possono vivere molti anni. Le piante che hanno passato l’inverno al riparo sono ora già ben sviluppate e, se sottoposte regolarmente a potature di ringiovanimento, possono ripartire bene al risveglio vegetativo. Dalla seconda metà del mese di febbraio, nelle regioni più temperate, è possibile anche effettuare le talee per ottenere piante identiche alla pianta madre: stesso colore dei fiori, stessa forma delle foglie e stessa struttura della pianta.

Come si procede con la talea dei gerani

Eliminare le parti secche e malate del geranio e poi accorciare i rami più lunghi

1. Eliminare, con una forbice oppure un coltellino ben affilato, le parti secche e malate del geranio e poi accorciare i rami più lunghi lasciando due o tre gemme per ramo.

prelevare la parte apicale di un ramo (della lunghezza di 15 cm) ed eliminare le foglie basali del geranio

2. Dalle parti tagliate più sane e vigorose, prelevare la parte apicale di un ramo (della lunghezza di 15 cm) ed eliminare le foglie basali del geranio. Spolverare la parte basale della talea con ormone radicante che accelera e facilita la radicazione.

Collocare tre talee di geranio in un vasetto di 10 centimetri di diametro riempito di torba

3. Collocare tre talee di geranio in un vasetto di 10 centimetri di diametro riempito di torba. La talea deve affondare nel terreno per almeno due nodi (il nodo corrisponde al punto d’inserzione della foglia al ramo). Inumidire il terriccio e vaporizzare le talee con acqua, servendosi di un vaporizzatore.
Mantenere il terriccio sempre umido ma mai inzuppato d’acqua.

Dopo 20-30 giorni trapiantare ogni talea di geranio in un vaso singolo (di 10 centimetri di diametro)

4. Dopo 20-30 giorni trapiantare ogni talea di geranio in un vaso singolo (di 10 centimetri di diametro). Il terriccio deve essere composto da un miscuglio di due parti di terriccio universale e una di torba. Rinvasare in primavera inoltrata in vasi da 15 centimetri di diametro oppure direttamente in piena terra.

I rinvasi dei gerani

In questo periodo è consigliato rinvasare le piante che devono essere trasferite in vasi di qualche centimetro più grande rispetto al precedente; dal buon esito di quest’operazione si otterranno piante sane e in grado di rifiorire per tutto il periodo estivo.
Preparare il nuovo vaso sistemando sul fondo alcuni cocci per coprire in parte i fori di scolo e stendere qualche centimetro di argilla espansa. Poi svasare il pelargone e trasferire la zolla di terra con il groviglio di radici nel nuovo contenitore. Coprire la zolla con terriccio universale fresco, conservato in sacchetti chiusi, ed evitare di utilizzare terricci vecchi ed ammuffiti. Schiacciare con le mani per togliere eventuali sacche d’aria.
Alla fine del rinvaso bagnare molto bene il terriccio e tenere le piante in un luogo riparato fino a quando le temperature si stabilizzano sui 7-8° C (serali).

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 2 / 5, basato su 2 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!