Gerani rigogliosi sul balcone

Con i pelargoni avere un balcone strepitoso è possibile. Basta usare il terriccio giusto, concimare con prodotti adeguati e bagnare quando c'è bisogno. Poche cure che ci regaleranno enormi soddisfazioni.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 01/06/2014 Aggiornato il 01/06/2014
Gerani rigogliosi sul balcone

Per allestire le cassette di gerani (genere Pelargonium) fioriti è necessario prepararsi per tempo e non improvvisare tutto all’ultimo momento. I gerani, infatti, come le petunie, devono essere messi nelle migliori condizioni per dare il massimo. Basta che un parametro non sia adeguato e la differenza fra il nostro balcone e quello dei vicini sarà evidente. Ecco come procedere.

Preparare le cassette per i gerani

Il primo passo consiste nel preparare le cassette utilizzate già lo scorso anno. Se sono ancora piene, recuperiamo la terra, per quanto sfruttata, da spargere in giardino. Puliamo i vasi con uno straccio per togliere quanta più polvere presente, sciacquiamoli sotto un getto d’acqua e poi laviamoli con una soluzione d’acqua e candeggina da risciacquare. La candeggina, tecnicamente ipoclorito di sodio, aggredisce la sostanza organica inattivandosi, funzionando come disinfettate per funghi e batteri.

Il terriccio

In una grande bacinella mescoliamo tre parti di terriccio specifico per piante da fiore, una parte di torba bionda e una di sabbia a granulometria grossa lavata: questo mix è considerato il più adatto per sostenere uno sviluppo imponente. Il terriccio specifico per piante da fiori apporterà nutrienti per buona parte della stagione, la torba consentirà di avere una struttura soffice contrastando il compattamento dovuto alle continue bagnature e tratterà l’acqua, la sabbia garantirà una velocità di sgrondo dell’acqua in eccesso rapido evitando che il terreno s’inzuppi e ristagni.

terriccio per Gerani e piante fiorite gesal è ideale per tutti i tipi di pelargoni

Il terriccio per Gerani e piante fiorite è ideale per tutti i tipi di pelargoni. È costituito da una miscela di torba e pregiato humus vegetale; facilita la crescita radicale e irrobustisce la pianta. Disponibile nei sacchi da 20 e 50 litri. Prezzo su richiesta di Gesal – www.gesal.it

Con i sottovasi?

In teoria i gerani dovrebbero essere coltivati senza sottovasi perché temono i ristagni ma l’acqua bagnerebbe i balconi e i marciapiedi sottostanti. Meglio allora introdurre sul fondo del vaso uno strato drenante separato dal terriccio da uno strato di tessuto non tessuto. La ghiaia è da preferire all’argilla espansa perché appesantisce il vaso e riduce i pericoli di ribaltamento in caso di vento.

Il trapianto dei gerani e i primi giorni

In molti casi le piante acquistate e appena trapiantate stentano e impiegano diverse settimane per riprendere a vegetare. Per ridurre al minimo questa fase di stasi provate a seguire i semplici consigli della tradizione. Ponete a dimora le piante appena arrivati a casa senza inutili tempi d’attesa. Se acquistate in cartone dove, pur sorrette dalle gabbiette di plastica se si tratta di edera o parigini, le piante sono ammassate, distanziatele in modo che le foglie nella parte bassa della pianta non restino al buio. Ponetele nei vasi dopo aver tolto i sostegni, pressate il terriccio perché aderisca bene alle radici, bagnate con moderazione. Non mettete i vasi subito sul davanzale ma a terra contro il muro di casa in posizione luminosa, ma non sotto l’azione diretta del sole e del vento. Dopo una settimana posizionateli dove volete.

Come bagnarli

I gerani possono sopportare un lungo abbandono ma solo se vengono bagnati con continuità potranno produrre ininterrottamente fiori e nuova vegetazione. Bagnate le piante al piede, con moderazione e spesso, senza allagare i vasi. Il pH del terriccio dovrebbe essere neutro e l’utilizzo della torba contrasterà il calcare. Preparate l’acqua una sera per l’altra se avete annaffiatoi a sufficienza così da evitare shock termici alle radici perché il divario di temperatura fra vasi esposti al sole e acqua fatta correre dal rubinetto può superare i 20°C.

Una volta alla settimana bisogna….

  • utilizzare un fertilizzante specifico per gerani o, in mancanza, uno per piante da fiore.
  • rimuovere i fiori secchi e le foglie ingiallite. Tenete un vaso vuoto dove piantare subito i rami che si potrebbero spezzare.

Più rigogliosi? Ecco il segreto

Per un balcone più fiorito degli altri, provate a mescolare direttamente al terriccio, non in copertura, una dotazione di fertilizzanti in granuli a rilascio programmato che copra almeno un arco di tre mesi.

Goccia a Goccia di fito è un integratore liquido, pratico e di facile utilizzo

Goccia a Goccia è un integratore liquido, pratico e di facile utilizzo: il flaconcino pronto all’uso rilascia gradualmente e in modo bilanciato tutti i sali minerali e le sostanze di cui la pianta necessita per crescere per 15 giorni.Costa 5,90 euro di Fito – www.fito.info

ONE essence di valagro è il concime concentrato adatto per la nutrizione equilibrata di ogni pianta

ONE essence è il concime concentrato adatto per la nutrizione equilibrata di ogni pianta. Utilizzato sui gerani, ne aumenta la produzione di fiori e foglie e ne intensifica la crescita e il colore. La confezione in sacco da 300 g richiudibile, prezzo 7,70 euro di Valagro – www.valagro.com

Concime per gerani è il nutrimento liquido ideale per tutti i pelargoni compo hobby

Concime per gerani è il nutrimento liquido ideale per tutti i pelargoni. La sua speciale formulazione ad elevato contenuto di Ferro irrobustisce la pianta e garantisce una fioritura ricca dai colori intensi e brillanti. Il flacone da 1 litro costa 7,60 euro di Compo – www.compo-hobby.it

Concime liquido per Gerani verdevivo

Dalla ripresa vegetativa, l’ideale è distribuire ogni 10 giorni questo Concime liquido per Gerani. L’elevato contenuto in potassio favorisce la fioritura, il basso contenuto in azoto permette di ottenere una vegetazione compatta e robusta. Costa 6,80 euro di VerdeVivo – www.verdevivo.it

No Insetti Capsule Gel di kollant è un insetticida naturale a base di specifici estratti vegetali ad alta concentrazione che agisce contro lepidotteri del geranio e altri insetti

No Insetti Capsule Gel è un insetticida naturale a base di specifici estratti vegetali ad alta concentrazione che agisce contro lepidotteri del geranio e altri insetti. Si inserisce nel terriccio e viene assorbito dalla pianta. Il blister 24 capsule costa 10,90 euro di Kollant – www.kollant.it

Piretro Garden di copyr è l’insetticida liquido a base di piretro naturale

Piretro Garden è l’insetticida liquido a base di piretro naturale. Agisce per contatto e difende i gerani da insetti succhiatori (afidi, tripidi, aleurodidi, psilla) e defogliatori (coleotteri e lepidotteri). Flacone da 750 ml costa 10 euro di Copyr – www.copyr.eu

Calypso Protector AL di bayer garden è l’insetticida per gerani e piante da fiore

Calypso Protector AL è l’insetticida per gerani e piante da fiore che agisce per un’intera stagione. Basta spruzzarlo sulle piante quando si vedono le prime farfalline del geranio, ma anche afidi e cocciniglie. Costa 10 euro di Bayer Garden – www.bayergarden.it

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 2 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!