Anthurium, la pianta che arreda

Oltre al colore più diffuso, rosso, l’Anthurium si trova anche con spate bianche, marroni, screziate, rosa e verdi, con forme diverse. Coltivato in vaso, in una stanza non fredda, cresce con facilità: basta bagnarlo con attenzione.
Anna Zorloni
A cura di Anna Zorloni
Pubblicato il 12/12/2017 Aggiornato il 12/12/2017
anthurium foglia

Anthurium, Genere compreso nella famiglia delle Araceae, è sempre un regalo molto gradito, soprattutto in questo periodo freddo. È la classica pianta che arreda, grazie al rosso fuoco dei suoi fiori, a forma di cuore. In realtà, la parte colorata che noi chiamiamo impropriamente fiore è una “spata”, ovvero una brattea, una foglia trasformata, di consistenza cerosa, che cresce alla base dell’infiorescenza vera e propria, lo “spadice”, la struttura cilindrica verde, giallo o arancione che sostiene i veri fiori, di dimensioni molto piccole.
Pur essendo quello rosso il più diffuso e conosciuto, esistono varietà di Anthurium rosa, bianchi, verdi o anche screziati, bicolor, ottenuti per ibridazione da vivaisti floricoltori, prevalentemente olandesi, specialisti in questo campo. Gli stessi hanno lavorato molto anche sulla forma: generalmente è cuoriforme ma può essere più o meno allungata, a ventaglio o arricciata.
Il lungo stelo sul quale è portata l’infiorescenza a volte necessita di un tutore per evitare di curvarsi sotto il suo peso.
L’Anthurium è una pianta che arreda anche per le foglie lanceolate, di colore verde lucido e consistenza quasi coriacea, portate da un lungo peduncolo eretto.
Coltivato in vaso, l’Anthurium può essere coltivato con facilità in casa, seguendo alcuni piccoli consigli per mantenerlo nelle migliori condizioni.

Dove tenere l’anthurium

Essendo una pianta che arreda, l’anthurium vive bene alla temperatura di 18-20°C, con l’accortezza di tenerla lontana da fonti di calore (termosifoni) e da spifferi d’aria, sempre sconsigliati per qualsiasi pianta tenuta in appartamento. L’Anthurium gradisce la luce filtrata, non la luce diretta, né tanto meno i raggi diretti del sole, che ne scotterebbero le foglie: una buona soluzione è porlo davanti a una finestra con i vetri velati da una tenda.

Annaffiature e nebulizzazioni Anthurium

Con l’Anthurium, mai esagerare con l’acqua! Il terreno deve essere tenuto umido, ma non inzuppato di acqua: la pianta va bagnata quando il terreno si sta per asciugare, in media una volta ogni 4-5 giorni.

anthurium pianta che arreda

Il metodo migliore per bagnare la pianta di Anthurium è quello di fornirle l’acqua dal basso, versandola nel sottovaso o nel contenitore esterno: ponendo sul fondo di quest’ultimo uno strato di pochi centimetri di argilla espansa, si creerà il giusto livello di umidità, evitando di creare ristagni idrici a diretto contatto con la pianta.
Se l’aria di casa è troppo secca, le punte delle foglie di Anthurium tendono a imbrunire e seccare; la pianta, soprattutto in questo caso, potrà giovare di nebulizzazioni sul fogliame, eseguite con acqua a temperatura ambiente, possibilmente non calcarea.

Anthurium: cure per tutto l’anno

Concimare: per mantenere rigogliosa la pianta e per aumentarne la fioritura, è utile aggiungere un po’ di concime liquido, diluito in acqua nell’innaffiatoio, alle dosi consigliate sull’etichetta del prodotto acquistato: la concimazione va ripetuta ogni due settimane circa per tutto l’inverno.
Spolverare: per mantenere le foglie belle lucide, è anche buona norma spolverarle ogni tanto con un panno morbido leggermente inumidito e spruzzarle con un lucidante fogliare, prodotto spray che applicato sulle foglie le rende più lucide, ravvivando la bellezza della pianta.
Tagliare: una buona cura della pianta prevede che, una volta appassiti, i fiori vengano recisi alla base e non lasciati sulla pianta; stessa operazione va eseguita anche nel caso di eventuali foglie secche o lesionate.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!