Setter Irlandese: un cane nobile dall’animo delicato

Elegante e affettuoso, il Setter Irlandese è uno di quei cani che hanno non solo fascino e bellezza ma sanno essere fedeli e devoti alla famiglia che l'accoglie. È importante, però, ricambiarlo con delicatezza e protezione.
Roberta Marino
A cura di Roberta Marino
Pubblicato il 21/05/2016 Aggiornato il 21/05/2016
Setter Irlandese

Origini comuni nella “famiglia” dei setter

Allevato in Irlanda a uso venatorio, il Setter Irlandese Rosso ha le stesse origini del “Setter Irlandese rosso-bianco”. Sembra, inoltre, che i progenitori del setter irlandese siano stati gli stessi del setter inglese, entrambi derivanti dall’incrocio del setter con l’antico epagneul, il cosiddetto “Bracco da quaglie” o “Chien díoysel” (quindi un cane da caccia).
Nel 1882 venne fondato, per promuovere la razza, il Club “Irish Setter” che nel 1886 pubblicò lo Standard ufficiale. La razza venne importata in Italia, soprattutto al nord, anche se attualmente setter irlandese è meno diffuso perché viene preferito quello inglese.

Nato per la caccia, ha bisogno di tanto movimento

Taglia media, fisico armonico e atletico, il setter irlandese è stato sempre utilizzato per la caccia. E non a caso: è un cane molto attivo che ha bisogno di movimento e di corsa. Il suo incedere leggero ed elegante, l’andatura tipica galoppante ne fanno al medesimo tempo un cane sportivo ma dall’aspetto quasi nobiliare.
Oggi può comunque essere definito un cane da compagnia ma che non ama assolutamente stare rinchiuso in casa e ha bisogno di sfogare la sua grande esuberanza in un ampio spazio verde. Non è, quindi, adatto a proprietari sedentari poco disponibili alle passeggiate.
Del resto, ammirare questo cane che corre leggiadro e felice con il suo mantello lucente è uno spettacolo davvero unico e impagabile!

Setter, un compagno di giochi molto sensibile

Il Setter Irlandese oltre che atletico, vivace ed energico è anche un gran coccolone e giocherellone. In famiglia è molto affettuoso, cerca il contatto umano e adora i bambini con i quali gioca volentieri. Proprio per questo suo carattere così amichevole non può assolutamente essere considerato un cane da guardia.
Talvolta testardo, va però educato con calma e pazienza: il suo sistema nervoso è, infatti, sensibilissimo e non è raro vederlo tremare quando prova emozioni intense.
Il Setter Irlandese non tollera assolutamente maniere forti e aggressive o nervose. Va trattato con particolare delicatezza: conquistata la sua fiducia si rivelerà un cane altamente affidabile. Se non socializza correttamente nei primi mesi di vita, può diventare eccessivamente timido e pauroso.

Il mantello setoso va curato con attenzione

Una delle caratteristiche peculiari e più spiccate del Setter Irlandese è quella del mantello: ha un pelo color mogano brillante, particolarmente lungo e setoso con frange leggere.
Per mantenerlo tale, va però curato con molta attenzione evitando la formazione di nodi: per il bagno (che non deve essere troppo frequente, massimo una volta al mese) è consigliabile utilizzare solo shampoo specifici che non asportino troppo sebo dalla cute. Dopo la normale asciugatura del pelo, si può spruzzare olio di lino che lo mantiene lucido.
Nei primi anni di vita il pelo è più raso e impiega almeno 4 anni a svilupparsi completamente.
Tra le altre caratteristiche fisiche della razza: la coda lunga con frange e portata bassa e le orecchie lunghe, piatte e ricadenti sul muso.
Gli occhi sono marroni o nocciola scuro.
L’altezza è tra i 55 e i 62 cm nelle femmine e tra i 58 e i 67 cm nei maschi, per un peso compreso tra i 25 e i 30 kg. Piuttosto longevo per la sua taglia, può raggiungere anche i 15 anni di età.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!