La gatta aspetta i cuccioli

Umore altalenante, una pancia anomala, capezzoli ingrossati: sono tutti segnali che la gatta è incinta. Quali attenzioni e quali cure dedicarle in questo momento delicato, a partire dall’alimentazione.
Roberta Marino
A cura di Roberta Marino, Angela Gianni
Pubblicato il 15/04/2022 Aggiornato il 15/04/2022
mamma gatta con gattini

Si sa che il gatto è un animale misterioso, riservato e un po’ “magico” e queste caratteristiche non vengono certo smentite quando si parla di ciclo produttivo. Però, tanto nel cane il calore e la gravidanza sono palesi ed evidenti, tanto sono piuttosto celate nel gatto, almeno nel primo periodo. La gravidanza felina ha una durata in media di 65 giorni, con una gestazione che varia da 58 a 70 giorni calcolati dal concepimento al parto, a seconda della razza e più breve per le gatte di taglia piccola. Solitamente passa inosservata a un occhio poco esperto e si manifesta solo nelle ultime fasi. Il veterinario, mediante ecografia, può verificare che la gravidanza sia in corso: i feti sono visibili già a partire dal 14º o dal 15º giorno, mentre il battito cardiaco fetale dei gattini può essere individuato a partire dal 22º giorno di gestazione. Solo a fine gravidanza, infatti, il ventre di mamma gatta diventa sempre più teso e, accarezzandola, si possono sentire i micetti muoversi. In questo periodo è bene dedicare alla micia le attenzioni e le cure necessarie affinché tutto proceda al meglio.

I segnali da tenere d’occhio: forma e peso

Anche per i più distratti e inesperti,  alcuni segnali, già a partire dalle prime fasi, sono un chiaro indice che la gatta è incinta. Per esempio, l’aumento di peso anomalo (fino a 2 kg a seconda del numero di embrioni) e soprattutto la forma dell’addome, che assume il classico aspetto “a pera” con la schiena, invece, “insellata”, le mammelle e la vagina ingrossati e rosati dalla terza settimana, ossia circa a metà gestazione. Talvolta, la gatta può perdere qualche goccia di latte dai capezzoli. A livello comportamentale, anche se è solitamente esuberante e vivace, può iniziare a manifestare un atteggiamento più riservato, alla ricerca di quiete e coccole, iniziando a preparare un “nido” protetto e appartato in vista del parto o, al contrario, essere più irrequieta. Per questa ragione, quando i sintomi sono confermati dopo una visita dal veterinario, per la gatta sarà fondamentale avere accesso a un luogo riservato e tranquillo, in attesa che giunga il giorno del parto.

nido di Bama

Nido di Bama è il lettino ideale per accogliere mamma gatta e i suoi cuccioli. Ha design ergonomico per migliorare il riposo dei gatti perché dotato di una base traspirante con “air system”, è facile da pulire e munito di piedini antiscivolo. Il cuscino Nido è rivestito in tessuto resistente e lavabile, imbottito in lana di ovatta. Nella misura 50 cm, costano 8,90 euro il lettino e 10,30 euro il cuscino. www.bamagroup.com

thor caleffi

Thor è la cuccia realizzata in tessuto ecosostenibile con una morbida imbottitura, l’ideale per riposare o dormire. È completamente sfoderabile (per poter essere lavata) e resistente in ambienti interni ed esterni, il cuscino è double-face e la base è fornita di grip antiscivolo. Disponibile nei formati 40 x 50 cm, 50 x 60 cm e 60 x 70 cm è di Caleffi e costa da 41,90 euro, www.caleffionline.it

La dieta che aiuta 

Durante la gravidanza la gatta ha bisogno di un nutrimento di grande qualità. Se, nei primissimi giorni è possibile che sia più inappetente, con il trascorrere del tempo e l’evoluzione della gestazione, le sue necessità di apporto calorico aumenteranno del 50%. È molto importante porre attenzione all’alimentazione in gravidanza e subito dopo il parto, rivolgendosi al veterinario per farsi consigliare il cibo più indicato. In commercio si possono reperire diete formulate “kitten”, specifiche per i cuccioli durante lo svezzamento e che sono ideali anche per la gatta incinta e/o che sta allattando. Se si opta, invece, per una dieta casalinga, è bene integrare e sincerarsi, con il consulto del veterinario, di includere tutti gli elementi nutrizionali necessari: sarà utile aumentare la dose giornaliera di carne e proteine e ridurre, al contrario, quella di carboidrati. In alcuni casi, poi, potrebbe essere necessaria la somministrazione di integratori, sempre dietro consiglio del veterinario. Da evitare, invece, la somministrazione di vaccini e farmaci non essenziali in questo periodo. Infine, una gatta incinta non deve restare necessariamente ferma sempre a riposo: può continuare a giocare e muoversi esattamente come avviene di norma.

bwild di monge

BWild grain free di Monge è un alimento completo e bilanciato, adatto sia ai gattini che a mamma gatta. È formulato con una selezione di fonti alternative di carboidrati (non derivati dai cereali), come fagiolini, carote e bufalo, ricco di proteine a elevato valore biologico. Questo alimento supporta il corretto accrescimento delle articolazionie il benessere intestinale. Una conf. da 100 g costa 1,14 euro. www.monge.it

catnivor

Tanti tipi di carne in un’unica ricetta è la soluzione di Catnivor per soddisfare le diverse esigenze nutrizionali di un vero carnivoro. La ricetta è integrata con il “Mix5salute”: l’aggiunta di taurina, mirtillo rosso, prebiotici, alghe e olio di krill che rendono mamma gatta più forte. Disponibile in 9 gusti (oltre a una referenza “Kitten” e due “Sterilized”) è prodotto da Drn Pet. Conf. da 80 g prezzo 1,35 €. www.drnpet.com

Korrector-crescita-di-Formevet

Korrector Crescita è un mangime complementare a base di vitamine, oligoelementi, aminoacidi e antiossidanti, indicato per integrare l’alimentazione di mamma gatta e dei gattini in rapida crescita. È facile da somministrare insieme alla pappa o da solo. Tubo da 220 ml costa 25 euro, di Formevet www.formevet.com

virbac

Nutri-plus gel è un mangime dietetico complementare, fonte concentrata di energia (18,28 MJ/kg) associata a vitamine, oligoelementi e componenti facilmente digeribili. È formulato per sostenere il cane domestico durante un intenso sforzo fisico come agility, corsa, caccia ed è facile da somministrare grazie alla sua eccellente appetibilità. La confezione da 120 g costa 20 euro, di Virbac, www.virbac.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il momento è arrivato: i cuccioli stanno per nascere

In natura la gatta, come tutti gli altri animali, non ha bisogno di particolari interventi al momento del parto: istintivamente sa come fare e, se non sussistono complicazioni, il tutto procede in maniera semplice e spontanea. Alcuni giorni prima del parto la gatta può iniziare a manifestare segni di irrequietezza, facendo intuire che il momento si avvicina: tenderà a cercare un “rifugio” caldo e appartato, lontano dagli estranei per proteggere i suoi cuccioli in arrivo e si recherà spesso alla cassetta dei bisogni pur senza farli, a causa della sensazione di peso addominale. Non è raro che in questo momento si nasconda in cassetti o armadi, proprio come accade quando non sta bene ed è preferibile rispettare questa volontà senza interferire. Eventualmente, si può proporre una cassetta di cartone
o una cesta, con asciugamani all’interno, di circa 50×25 cm dai bordi alti, se lo gradisce, ma senza forzare. Inoltre, il giorno precedente al parto, la gatta potrebbe essere meno affamata o addirittura rifiutare il cibo ma manifesterà molta sete. Qualche giorno prima del parto, eventualmente, si possono ungere le mammelle con olio di vaselina per agevolare l’allattamento. Poco prima dell’inizio del travaglio sarà possibile perfino notare i movimenti dei gattini nella pancia della mamma che tenderà a lamentarsi con frequenti miagolii e si leccherà i genitali con insistenza. Dopo circa un’ora dall’inizio del travaglio, nasce il primo cucciolo e, successivamente, uno ogni 15-20 minuti. Per il benessere dei gattini appena nati, è importante che la temperatura in casa si mantenga intorno ai 21-22 °C. Il numero dei piccoli che nascono può variare da un minimo di uno a un massimo di cinque o anche sei. I cuccioli possono essere molto diversi tra loro per il colore degli occhi o del mantello: questo fatto si verifica quando la gatta si accoppia nuovamente durante le prime tre settimane di gestazione, ed è quindi possibile che avvenga un’altra fecondazione.

Giochi-Recyclesaurus-vitakraft

Recyclesaurus è la nuova linea di giochi Vitakraft realizzati con il 100% di plastica riciclata, dedicati ai consumatori rispettosi dell’ambiente. I protagonisti della nuova linea sono simpatici dinosauri realizzati con tessuto e morbida imbottitura in 100% pet riciclato, sono lavabili, robusti e resistenti. Tutti i giochi seguono il protocollo sulla sicurezza Vitakraft Safety e hanno il marchio CE. Costano da 2,50 euro, www.vitakraft.it

FELIWAY Optimum

FELIWAY® Optimum è un diffusore per ambiente che emana un complesso che riproduce i feromoni facciali del gatto, trasmettendo così un messaggio di serenità e calma. Induce una stabilità emotiva che aiuta ad affrontare situazioni nuove e stressanti come l’arrivo dei cuccioli per mamma gatta. Diffusore con ricarica costa 34,20 euro, di Ceva Italia, www.feliway.it

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.4 / 5, basato su 5 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!