Vasca con doccia: 3 progetti per sorprendenti soluzioni in muratura

Vasca con doccia o doccia con vasca? Non è un gioco di parole. Il box doccia in muratura dal bordo alto solo 35 cm è anche vasca. Ecco tre progetti, con soluzioni décor diverse.
Giovanna Strino
A cura di Giovanna Strino, Architetto Elisa Coffinardi
Pubblicato il 29/09/2020 Aggiornato il 29/09/2020
Vasca con doccia: 3 progetti per sorprendenti soluzioni in muratura

La vasca con doccia in muratura proposta in tre versioni permette di non rinunciare a nulla. Dopo anni di assoluto predominio della doccia comincia, frequentemente, a farsi strada il desiderio della più tradizionale vasca, che spesso coincide con un’idea di puro relax. Quando si deve ristrutturare il bagno, soprattutto se è ridotto e si deve tenere conto dei centimetri a disposizione, la soluzione da adottare, per chi predilige il piacere di immergersi nell’acqua calda, non è soltanto una vasca accessoriata con soffione e lastra paraspruzzi. Questo compromesso, infatti, non soddisfa quanti desiderano un’estetica più rigorosa. L’idea in più, la soluzione alternativa può essere allora quella di un box doccia con un bordo alto abbastanza da ricavare un bacino da riempire d’acqua, visivamente più leggero di una vasca. Si può realizzare ricorrendo a diverse tecniche, come per esempio quella che prevede l’utilizzo di specifici pannelli impermeabili, da tagliare e sagomare in opera, pronti da rifinire con ogni tipo di rivestimento.

 

Tre progetti per la vasca con doccia in muratura, con soluzioni décor diverse

  • 1. Estetica marmo
  • 2. Effetto resina
  • 3. Mosaico… senza limiti

 

  • 1. Estetica marmo.
Ritornato di
grande tendenza
valorizza
la nicchia e crea un'atmosfera
sofisticata.
  • Planimetria del bagno con vasca e doccia rivestite effetto marmo.
  • 2. Effetto
resina.
Un rivestimento neutro ed omogeneo che esalta i volumi architettonici e fa anche sembrare
il bagno più ampio.
  • Planimetria del bagno con vasca e doccia effetto resina.
  • 3. Mosaico senza limiti.
Piastrelle o tessuto? Con tesserine dall'impatto morbido
e avvolgente,
la doccia è anche decorativa.
  • Planimetria del bagno con vasca e doccia rivestite in mosaico.

 

Come costruire la vasca con doccia in muratura: il cantiere step by step

Se si utilizzano i pannelli e i sistemi in polistirene estruso di wedi, bastano al massimo un paio di giorni per realizzare una doccia-vasca come quelle proposte in questi progetti, contro i sette richiesti dalla normale muratura. Un cantiere snello e veloce, dunque, che riduce al minimo i disagi della ristrutturazione, senza produrre polvere e rumori. I pannelli da costruzione sono autoportanti, leggeri e possono essere piastrellati subito dopo la posa. La robustezza e la resistenza al carico di tutte le strutture realizzate con questo sistema è pari a quella della muratura, ma
con una frazione del peso. La particolare natura a cellule chiuse del polistirene estruso ne garantisce inoltre la completa impermeabilità. Il sistema comprende piatto doccia, set di impermeabilizzazione perimetrale, griglia o canalina e una piletta orientabile a 360° che si collega facilmente allo scarico esistente.

  •  In caso di ristrutturazione si smantella la vecchia doccia (o la vasca). Successivamente si procede alla posa del piatto wedi e si collega la piletta orientabile allo scarico. In caso di nuova costruzione, invece, il piatto viene subito posato nell’alloggiamento e connesso allo scarico in pochi minuti.
  • Le pareti all’interno del vano doccia vengono impermeabilizzate con i pannelli da 4 mm di spessore, incollati direttamente sul vecchio rivestimento. I pannelli sono già rasati e pronti
    per essere rivestiti con piastrelle o mosaico.
  • Si procede poi a impermeabilizzare il perimetro del piatto doccia con il set di tenuta. Il piatto in polistirene estruso non richiede ulteriori interventi perché è già impermeabile.
  • Vengono realizzate le pareti esterne e l’eventuale pedana con pannelli da 50 mm. Per bloccare la struttura, non servono fissaggi meccanici ma basta utilizzare il mastice wedi 610 che permette anche di impermeabilizzare tutte le giunzioni. Prima di incollare i pannelli a parete e pavimento, però, è importante pulire e sgrassare bene le vecchie piastrelle.
  • Si posa, infine, il nastro armato autoadesivo wedi su tutte le giunture e gli spessori del pannello. Non sono necessarie altre operazioni: struttura e piatto doccia sono pronti per essere finiti, incollando il rivestimento con una comune colla per piastrelle oppure procedendo con altro materiale scelto per la finitura.

Si ringrazia per la collaborazione l’architetto Giordano Alterisio, responsabile supporto tecnico e formazione wedi Italia (www.wedi.de/it).

 

1. Bagno classico con estetica marmo

Sicuramente questo tipo di estetica valorizza la doccia in nicchia che, però, è anche vasca in senso longitudinale. La superficie ultra chiara del rivestimento, un pratico gres, la rende luminosa, scongiurando un effetto angusto.

 

vasca con doccia in marmo

I dettagli della soluzione

La rubinetteria. Miscelatore e doccetta sono posti di lato – e non sul fondo, come di solito – per agevolare la regaolazione dell’acqua prima di porsi sotto il getto. Un ampio soffione è installato a soffitto, in posizione decentrata per evitare di bagnare l’esterno della doccia open. Ma si può anche aggiungere una chiusura a libro.

Il piano d’appoggio. La tecnica costruttiva con pannelli portanti e impermeabilizzati permette di disegnare forme e volumi a piacere. Grazie a questa possibilità, nella nicchia è stata creata
una controparete con un pratico piano d’appoggio.

 

planimetria bagno in marmoLa camera da letto adiacente al bagno misura circa 13 mq, 1 mq in più del minimo previsto dalla normativa per la stanza matrimoniale o doppia. Quindi l’intervento può considerarsi a norma. La nicchia per la doccia è stata ritagliata dalla camera adiacente al piccolo bagno. Basta meno di 1 mq per un vano più che capiente. Questo misura 120 x 80 cm. I sanitari, grazie allo spazio aggiunto all’ambiente, trovano posto allineati. Per averli vicini, infatti, servono 120/130 cm. Davanti, restano centimetri liberi per maggiore agio. Il lavabo può essere ampio e abbinato a un pratico top lungo e profondo, da completare con contenitori nella parte inferiore.

Quanto costa

  • 5 pannelli da 4 mm per impermeabilizzazione pareti
  • 1 pannello da 2500 x 1200 x 50 mm + l 1 pannello da 2500 x 600 x 50 mm per realizzazione muretto e parete divisoria e panca
  • 1 piatto doccia
  • 4 pendenze 1800 x 900 mm
  • 7 mastici l 1 nastro armato
  • 1 set di tenuta
    TOTALE: 1.300 euro (esclusi posa e rivestimenti). Preventivo fornito da Wedi Italia (www.wedi.de/it).
 

 

Da completare con:
 
lastra marble look statuario grande di marazzi

Sono in gres fine porcellanato colorato in massa le maxi lastre effetto marmo Marble Look Statuario, coll. Grande di Marazzi (www.marazzi.it). Sono disponibili con diverse estetiche e in più formati. Una lastra Lux, da 160 x 320 cm, costa 155 euro.

soffione atlante di Damast

Il soffione Atlante è da incasso a soffitto. In acciaio inossidabile super-mirror, ha due modalità di uscita dell’acqua, a pioggia e a cascata.
Misura 56 x 40 cm. Costa 1.403 euro. Di Damast (www.damast.it).

doccia nadal di damast

Nadal è una doccia anticalcare in ABS cromato, con disco cromato, air system, water saving. Entrambi i prodotti sono di Damast (www.damast.it).

 

2. Bagno minimal effetto resina

Il rivestimento neutro e materico qui uniforma ogni superficie. Si estende dal pavimento alle pareti, sottolineando i volumi creati nell’ambiente, e fodera anche l’interno della vasca per
maggior continuità visiva. Una tenda decorata protegge e dà privacy.

vasca con doccia con rivestimento in resina

I dettagli della soluzione

Bordo-panca. Il profilo curvo del bacino prosegue e si estende lungo la parete, raccordando la vasca alla struttura architettonica. Nel suo sviluppo, aumenta di spessore e si trasforma in una pratica superficie d’appoggio, utilizzabile anche come seduta.È realizzato applicando i pannelli impermeabili direttamente al muro.

La pedana. Un elemento scenografico delinea l’angolo doccia: al suo interno si “rialza” dal pavimento il bordo che consente di creare un bacino-vasca. In questo modo la sua profondità interna, di fatto, è equiparabile a quella di un modello di produzione.

planimetria bagno con vasca e doccia effetto resinaCon la vasca ad angolo e l’utilizzo di questo spazio, solitamente “difficile”, si è riusciti ad avere un bacino capiente e anche scenografico. Il lavabo doppio nel bagno che non pone problemi di spazio, è una soluzione utile e anche di grande impatto visivo. In questo caso, è stata utilizzata l’intera parete di 240 cm per avere un top lungo. I sanitari affiancati, sono a sinistra della porta, quindi non in primo piano, e hanno spazio intorno per un uso confortevole.

Quanto costa

  • 8 pannelli da 4 mm per impermeabilizzazione pareti 
  • 5 pannelli da 2500 x 1200 x 50 mm per realizzazione pedana
  • 1 piatto doccia l 4 pendenze 1500 x 1500 mm da tagliare curvato in opera
  • 1 pannello Construct 2500 x 600 x 50 mm
  • 7 Mastici l 1 nastro armato
  • un set di tenuta
    TOTALE: 1.700 euro (esclusi posa e rivestimenti). Preventivo fornito da Wedi Italia (www.wedi.de/it).

 

Da completare con:
rivestimento cementizio microtopping di deal work

Il rivestimento polimerico cementizio, che non rilascia formaldeide o altre sostanze nocive, a base d’acqua Microtopping® di Ideal Work (www.idealwork.it) ha uno spessore di soli 3 mm ed è autolivellante e impermeabile. Può essere soprapposto a rivestimenti esistenti. Al mq, costa a partire da 90 euro + Iva.

tenda doccia simpativo v2 di society6

E in 100% poliestere la tenda per la doccia di Society6 (society6.com), dotata di 12 occhielli nella parte superiore per l’aggancio al bastone.  Il soggetto nella foto, Simpatico V2, misura L 180,3 cm x H 188 cm e costa 52 euro + spedizione.

colonna doccia raindance e300 di hansgrohe

Il sistema doccia Raindance E 300 di Hansgrohe (www.hansgrohe.it)  è completo di soffione 30 x 30 cm, doccetta a tre getti e miscelatore termostatico con superficie in vetro temperato. Costa a partire da 1.000 euro.

 

3. Mosaico… senza limiti

Considerato il principe delle piastrelle, ha in questo caso un impatto estetico simile al tessuto: avvolge e scalda l’interno doccia e ne ammorbidisce le forme scolpite. La parete di fondo ha un motivo a pixel nelle sfumature del nero.

vasca e doccia in mosaico

I dettagli della soluzione

Il rivestimento. Fodera l’interno del volume a tutt’altezza e prosegue anche all’esterno del bordo: la doccia-vasca appare come un elemento monolitico che caratterizza l’ambiente. Per un effetto così particolare, il mosaico in ceramica è l’ideale e, grazie al supporto in rete, si modella facilmente sul supporto.
Il bordo. In questo caso, la forma e la dimensione della doccia-vasca, nonché la sua posizione all’interno del bagno e rispetto agli altri elementi, richiedono una protezione. In corrispondenza del soffione, quindi, è prevista una lastra in vetro paraspruzzi, posata a bandiera con innesto nella parete e sul bordo.

 

planimetria bagno con vasca e doccia in mosaicoI sanitari al centro del bagno, di fronte alla porta, sono compatti e profondi 50 cm. Si lascia spazio libero, quanto più possibile, per valorizzare la doccia-vasca in mosaico.
Il lavabo sfrutta la parete di 170 cm, di fronte alla doccia-vasca, in simmetria compositiva. Il lungo top sostiene un modello a catino, rispettando il gioco di forme geometriche che permea il progetto.

Quanto costa

  • 5 pannelli da 2500 x 600 x 4 mm per impermeabilizzazione pareti
  • 1 pannello 2500 x 600 x 50 mm per realizzazione muretto
  • 1 piatto doccia
  • 4 pendenze 1800 x 900 mm
  • 5 mastici l 1 nastro armato
  • un set di tenuta
    TOTALE 1.100 euro (esclusi posa e rivestimenti). Preventivo fornito da Wedi Italia (www.wedi.de/it).

 

 

Da completare con:
mosaico denim di appiani

In ceramica mono-pressocottura, il mosaico dall’avvolgente effetto tessuto Denim di appiani (www.appiani.it) ha tesserine 1,2 x 1,2 cm, montate su rete in fibra di vetro in moduli da 30 x 30 cm. Ha finitura semi lucida ed è disponibile in molte altre miscele. Al mq costa 180 euro + Iva.

sistema doccia plain di nobili

Plain di Nobili (www.grupponobili.it) è un sistema doccia con colonna rettangolare, soffione da 40 x 27 cm, asta saliscendi, doccetta manuale a tre getti con pulsante ergonomico e miscelatore termostatico con piano d’appoggio. Costa a partire da 1.420 euro.

lastra in vetro per doccia walk in air2 di ducholux

La lastra in vetro carbonio da 10 mm Air2 di Duscholux (www.duscholux.it) si incassa a parete con un profilo e si appoggia al bordo vasca fissandolo con uno speciale nastro adesivo. Misura
L fino a 150 cm x H fino a 220 cm. Costa a partire da 1.380 euro

 

Tratto da Cose di Casa numero di aprile 2020

 

Progetti per il bagno

 

Rivestimenti di tendenza per il bagno

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.5 / 5, basato su 2 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!