Sanitari: scegliere water e bidet

A volte basta sostituire i vecchi sanitari per cambiare aspetto al bagno. Le nuove tecnologie, inoltre, garantiscono più igiene e maggiore risparmio idrico. Per esempio con i water senza brida.

Rispetto a quella del passato, la produzione recente di sanitari è molto più vasta e differenziata, non solo per forme, colori e finiture. Alcune aziende hanno realizzato linee in cui hanno eliminato la brida – il bordo da cui defluisce l’acqua dello scarico – consentendo, così, anche una pulizia più facile. Il risciacquo diventa più efficace, quindi, ma con un minore consumo d’acqua e sempre con possibilità di regolazione. 
 
Gli attacchi restano perlopiù completamente nascosti: nei modelli sospesi il sifone è invisibile e anche per quelli a pavimento si privilegia l’installazione filomuro, con tubazioni non visibili. Se si decide di cambiare i sanitari, l’intervento è oggi molto semplificato. Quando la tipologia è la medesima, si tratta semplicemente di sostituire i vecchi con i nuovi. E per installare rasoparete un vaso o un bidet che non lo erano, esistono sistemi flessibili che risolvono il problema dell’allacciamento agli scarichi esistenti. Inoltre, tramite raccordi, si può adattare lo scarico a parete a quello a pavimento. 
 
Spostare il vaso può essere invece ancora un intervento “complicato”, perché esso deve collegarsi direttamente alla colonna di scarico generale (“braga”) e il tubo di raccordo deve avere una pendenza di circa l’1%, pari a 1 cm per ogni metro lineare. Se è molto distante, può essere necessario rialzare la quota del vaso con un gradino.
 
I sanitari sospesi vengono fissati alla parete tramite staffe o speciali bulloni. Per assicurarne la tenuta, il muro deve essere in cemento armato o in mattoni pieni. In caso contrario (per esempio se è in cartongesso), va realizzata una controparete resistente, alta circa 110 cm, al cui interno far passare il tubo di raccordo alla colonna di scarico.

Clicca sulle immagini per vederle full screen

FOTO_2_I_Alternativa_Geberit-Monolith_20160906_103653

È dotato di cassetta integrata il modulo Monolith di Geberit (www.geberit.it) per semplificare l’installazione del vaso. In vetro e alluminio spazzolato, prevede un sensore che attiva l’illuminazione notturna. Misura L 48 xP 10 x H 101 cm.

I-Hatria_Next_Part04-ok-ribaltato_20160906_103618

Compatti e slanciati, i sanitari in ceramica Next di Hatria (www.hatria.com) sono dotati di sistema di scarico compatto con sifone invisibile. ll vaso ha un consumo idrico
di 4,5 litri. Il sedile è a chiusura ammortizzata ed è removibile. Misurano L 36 x P 56 cm.

I-GRANDFORM-ProgettoPuroGrandform_Ambient1_7_20160906_103701

I sanitari filomuro del Progetto Puro di Grandform (www.grandform.it), in ceramica color bianco opaco, hanno forme morbide e compatte. Nella misura L 35 x P 53 x H 41 cm, costano 400 euro l’uno (esclusi il sedile del vaso e il miscelatore monocomando del bidet).

I_Ideal-Standard_Connect-Air---sanitari_20160906_104030

Hanno fissaggi nascosti i sanitari filo parete Connect Air di Ideal Standard (www.idealstandard.it). Grazie allo scarico traslato, che copre distanze tra 60 e 200 mm, è possibile sostituire il vaso esistente senza interventi sugli impianti. Misurano L 36 x P 54 x H 29,5 cm.

FOTO_15_CeramicaGlobo_STOCKHOLM_20160906_103840

Entrambi a pavimento, i sanitari Stockholm 57 di Ceramica Globo (www.ceramicaglobo.com) hanno lo scarico a parete, trasformabile a pavimento tramite una “curva” opzionale. Quello del vaso è regolabile da 4,5 a 3 litri. Misurano L 58 x P 37 x H 42 cm.

FOTO_11_I_Cerasa_PLAY_232

S’installano a pavimento i Sanitari Up della linea Play di Cerasa (www.cerasa.it), in ceramica bianca lucida oppure opaca. Il sedile è a chiusura ammortizzata. Misurano L 37 x P 51,5 x H 41 cm; Iva esclusa, il vaso costa 372, il bidet 378 euro.

FOTO_4_I_Pozzi-Ginori-Easy02_20160906_103906

Hanno profili smussati i sanitari della Linea Easy 02 di Pozzi Ginori (www.pozzi-ginori.it). Il vaso è disponibile nella versione senza brida e con un sistema di risciacquo che pulisce efficacemente consumando poca acqua. Nella misura L 35 x P 57 x H 40 cm, il vaso costa 583, il bidet 380 euro.

FOTO_1_CeramicaCielo_TerrediCielo_Arenaria_20160906_103804_20160906_103823

Bidet e vaso della serie Fluid di Ceramica Cielo (www.ceramicacielo.it), entrambi sospesi, sono realizzati in ceramica italiana, finitura arenaria (disponibili in vari altri colori naturali). Misurano L 37 x P 53 x H 37 cm.

 

Sistemi innovativi di water-bidet. Igienico e salvaspazio
 
FOTO_2_I_Geberit-Aquaclean_20160906_104747

Consente una pulizia accurata attenta al risparmio idrico il vaso con bidet AquaClean Mera di Geberit (www.geberit.it), con illuminazione integrata e sedile riscaldato.

FOTO_8_I_Ideal-Standard-AQUABLADE_20160906_104724_20160906_105020

La tecnologia AquaBlade® del vaso Tonic II di Ideal Standard (www.idealstandard.it) prevede un sistema a doppio canale che crea una lama d’acqua che pulisce una superficie più ampia del 90% rispetto a un modello con brida. Misura L 36 x P 56,5 x H 41 cm.

FOTO_9_Toto_AC_Neorest_20160906_104734

La ceramica di AC Neorest di Toto (www.it.toto.com) è rivestita in zirconio: quando viene colpita dai raggi della lampada UV integrata nel coperchio, innesca un processo che elimina sporco e batteri.

FOTO-3_I_Pozzi-Ginori-Tecnologia_Rimfree_20160906_104757

Grazie all’assenza di brida e al sistema di risciacquo diretto su tutta la superficie, il vaso con Tecnologia Rimfree® di Pozzi Ginori (www.pozzi-ginori.it) assicura massima igiene con basso consumo idrico. Misura L 35 x P 56 x H 40 cm.

I_1-GROHE-Sensia-Arena_wall-mounted-mod_20160906_104741

Con bidet integrato, Sensia® Arena di Grohe (www.grohe.it) è completo di un pannello touch per selezionare la temperatura dell’acqua, la posizione del doccino e l’intensità del getto.