Rifare il bagno senza togliere le piastrelle e con piccoli interventi

Un bagno tutto nuovo con soluzioni veloci, "poco invasive" e meno costose rispetto alla posa di nuove piastrelle e alla demolizione delle vecchie. Con prodotti specifici, infatti, per cambiare aspetto al bagno basta "passare" speciali formulazioni su pareti o pavimenti, o anche su mobili e sanitari. Guarda come dare un nuovo look al tuo bagno.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 15/07/2016 Aggiornato il 07/09/2016
Rifare il bagno senza togliere le piastrelle e con piccoli interventi

Rinnovare l’aspetto del bagno senza lavori ingenti? Si può fare! Con i prodotti giusti che permettono di dare un nuovo look all’ambiente, senza ricorrere a lavori di rimozione, demolizione o sostituzione alcuna. E in poco tempo. Bastano pennelli e rullo o spatola. Chi ha una certa abilità manuale, potrebbe persino anche fare da sé.

Per dare un nuovo stile all’intera stanza, alcune speciali formulazioni in pochi millimetri di spessore coprono perfettamente il sottofondo con un risultato di estrema efficacia. Ci sono quelle versatili che sono adatte alla ceramica delle piastrelle, ma anche al materiale dei sanitari e dell’arredabagno completo così da cambiare l’estetica di ogni singolo pezzo.

Si possono in questo modo ottenere superfici uniformi e perfettamente lisce, così come vuole la tendenza attuale, senza fughe o interruzioni, utilizzando nella maggior parte dei casi di prodotti fluidi a base d’acqua (basta controllare l’etichetta) che si applicano manualmente a pennello o rullo, aderiscono bene al supporto e asciugano in fretta.

Se vi piacciono i colori intensi, esistono prodotti che compongono un vero ciclo completo di finitura, che permette di cambiare tinta a ogni elemento del bagno (lavabo e vasca compresi), creando tutte le combinazioni cromatiche desiderate e ottenendo superfici brillanti e omogenee.

Le soluzioni ad hoc per coprire le vecchie piastrelle in alcuni casi sono specifiche per pareti, in altri casi adatte anche al pavimento. Solitamente di tratta di sistemi costituiti dal mix di due prodotti (sigillante + prodotto di decorazione da mescolare) che creano una sorta di resina che si applica facilmente e copre alla perfezione il supporto, a volte anche da decorare con appositi stencil.

Sono tutte soluzioni che permettono di ottenere superfici resistenti, anche e soprattutto all’umidità. Richiedono tempi rapidi di esecuzione del lavoro e garantiscono un’ottima resa materica. Durano nel tempo e si puliscono facilmente.

 Clicca sulle immagini per vedere full screen il bagno PRIMA (a sinistra) E DOPO (a destra) gli interventi di relooking

  • PRIMA IL BAGNO ERA COSì
  • DOPO IL BAGNO DIVENTA COSì, con Microtopping di Ideal Work (www.idealwork.it)
  • PRIMA IL BAGNO ERA COSì
  • DOPO IL BAGNO DIVENTA COSì con Starlike Decor di Litokol (www.litokol.it) utilizzato per rivestire le vecchie piastrelle.
  • PRIMA IL MOBILE BAGNO ERA COSì
  • DOPO IL MOBILE BAGNO DIVENTA COSì CON IL RIVESTIMENTO ELEKTA (www.elektapainting.it)

Dipingere vasca e lavabo per rimetterli a nuovo
bagno_vasca_-Ceramizzante-copia

Vecchia vasca rinnovata con SottoSopra di Gapi Paints (www.sottosopra.eu)

bagno_lavandino_ceramizzante_bianco-copia

Vecchio lavabo colorato rinnovato con SottoSopra di Gapi Paints (www.sottosopra.eu)

 

 

 

 

 

 

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!