Quali finiture per il bagno? 3 soluzioni di tendenza per doccia e parete dietro il lavabo

Siete incerti sulle finiture per il bagno? Ecco tre soluzioni esemplificative di tendenze attuali: effetto metallo, effetto tessuto e effetto marmo. Da realizzare con materiali diversi da quanto sarebbe prevedibile: materiali sinterizzati, gres e carta da parati
Monica Mattiacci
A cura di Monica Mattiacci
Pubblicato il 17/02/2018 Aggiornato il 17/02/2018
finiture per il bagno

Quando si ristruttura o si scelgono le finiture per il bagno nuovo, spesso non si sa se optare per soluzioni neutre, non troppo connotate, che quindi non stancheranno con il tempo, oppure se lasciarsi tentare da una finitura di tendenza.

In quest’ultimo caso, se si desidera seguire uno dei trend del momento, si può per esempio prendere in considerazione la possibilità di concentrare una determinata finitura speciale solo su una particolare zona (la doccia o la parete dietro il lavabo). Qui ve ne presentiamo tre: effetto metallo, effetto tessutoeffetto marmo – da realizzare con maxi lastre, piastrelle o tappezzeriatre chance esemplari, tutte attualmente molto apprezzate.

Si tratta di superfici preziose nell’aspetto ma resistenti e facili da pulire, che non richiedono cautela nell’utilizzo. Non temono il contatto con l’acqua e si posano in modo tradizionale. Per rivestire il bagno – e non solo – secondo lo stile che si preferisce.

Nella doccia finiture per il bagno effetto metallo

Se il metallo non ce lo saremmo un tempo aspettati per superfici vicine all’acqua, ecco che invece ora la soluzione fa tendenza. E risulta capace di connotare in modo scenografico tutto l’ambiente, come nell’immagine sotto in cui le pareti della doccia appaiono in acciaio ossidato e sono invece in maxi lastre di materiale sinterizzato. 

Dekton® by Cosentino in versione Trilium ha sfumature metallizzate effetto ruggine

Fornito in lastre maxi dall’aspetto raw, Dekton® by Cosentino (www.dekton.it) in versione Trilium ha sfumature metallizzate effetto ruggine. Si tratta di un materiale sinterizzato, inattaccabile e inalterabile, che permette di ottenere un rivestimento omogeneo e senza fughe.

Dietro il lavabo, finiture per il bagno effetto tessuto…

Anche la moda è fonte di ispirazione per la decorazione degli interni: oggi con “normali” piastrelle se ne può riprodurne l’effetto tattile e visivo con decori e texture d’ogni tipo.

lavandino in piastrelle di gres porcellanato Tartan Dark, coll. Tailorart di Ceramica Sant'Agostino

Grazie alla nuova stampa digitale, la parete dietro il lavabo è in piastrelle di gres porcellanato Tartan Dark, coll. Tailorart di Ceramica Sant’Agostino, a motivo tartan, soft touch, dal morbido effetto avvolgente. Il rivestimento a tutt’altezza valorizza la scelta. Prezzo al mq a partire da 55 euro.

Finiture per il bagno effetto marmo con la carta da parati

Sinonimo di lusso per eccellenza, il marmo ha però costi, peso e applicazione impegnativi. Perché non valutare un rivestimento easy, che ne suggerisca l’immagine come quello in carta da parati, rivestimento dalle mille risorse? Alle performance tecniche, oggi non indifferenti rispetto a una volta, la tappezzeria effetto marmo ha anche il pregio della varietà di decori realistici.

Wet System, Olimpo (design Gupica) di Wall&Decò carta impermeabile

Wet System, Olimpo (design Gupica) di Wall&Decò (www. wallanddeco.com), è una rivoluzionaria carta impermeabile con venature e perfino con i tagli del materiale di pregio. Prezzo al mq per ambienti umidi 160 euro.

 
Clicca per vedere full screen
  • Dekton by Cosentino
  • Tartan Dark Ceramica Sant'Agostino
  • Wet System, Olimpo tappezzeria
Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!