Ricavare il secondo bagno. Il progetto

Ecco un progetto in cui da un bagno ne ricavo due, con layout meglio organizzati. Uno resta a uso esclusivo della camera matrimoniale.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 26/10/2014 Aggiornato il 26/10/2014
Ricavare il secondo bagno. Il progetto

Il bagno esistente, situato nella zona notte, è a uso comune di entrambe le stanze. Il progetto vede la divisione di questo in due distinti servizi, uno dei quali diventa accessibile dalla camera matrimoniale. L’altro, di uso comune e più grande, mantiene l’accesso dal corridoio. L’intervento è stato reso possibile senza modificare la metratura degli altri ambienti dell’abitazione
Nel bagno più grande (5,8 mq) è stata ricavata una nicchia con la vasca, mentre un lavabo d’appoggio è situato su una console proprio di fronte all’ingresso del locale. La parete che divide i due ambienti è parzialmente realizzata in vetrocemento per consentire l’illuminazione naturale proveniente dal secondo bagno. Questo (4,4 mq) è arredato con una doccia ricavata in una rientranza e un lavabo con un lungo top situati ai lati dell’ingresso. I sanitari sono sul fondo, simmetrici agli altri due.

Situazione iniziale – stato di fatto


dividere bagno di 10,2 mq in due bagni separati

Pianta demolizioni e costruzioni

planimetria progetto ristrutturazione divisione bagno in due in casa

Situazione finale – stato di progetto

planimetria bagno 5,8 mq diviso da bagno di 4,4 mq

1 Bagno – 2 Lavabo – 3 Sanitari – 4 Vasca – 5 Secondo bagno – 6 Doccia  – 7 Vetrocemento

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 4 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!