L’antibagno che fa da lavanderia

Come creare un disimpegno da attrezzare come lavanderia. Con la pianta dello stato di fatto e di progetto (quello che comunemente chiamiamo "prima" e "dopo" i lavori).
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 07/08/2014 Aggiornato il 07/08/2014
L’antibagno che fa da lavanderia

In un appartamento di taglio molto tradizionale, con zona giorno e notte distinte, si è voluto recuperare spazio inutilizzato eliminando il lungo corridoio e invertendo la cucina con il living. Un bagno esisteva già nella zona notte. L’altro viene ampliato mantenendo la posizione originaria, ma ora vi si accede dalla nuova cucina grazie a un disimpegno antistante, destinato a lavanderia.

Piatina casa prima  della  ristrutturazionePiatina casa prima  della  ristrutturazione

Planimetria  casa – lavori di ristrutturazionePlanimetria  casa - lavori di ristrutturazione

La lavanderia ricavata nell’antibagno (2,3 mq) è completa di lavatrice e di un mobile attrezzato con lavatoio e asse di legno per il bucato. Entrambi sono affiancati da due colonne, rispettivamente per utensili e biancheria. Il bagno vero e proprio (3,5 mq) è arredato con un box doccia ad ante scorrevoli, lavabo e sanitari. Dietro il vaso è stato costruito un muretto utilizzabile come piano d’appoggio.

planimetria bagno 3,5 mq e antibagno 2,3 mq con zona lavanderia ristrutturato

1 Antibagno – 2 Colonna – 3 Lavatoio – 4 Lavatrice – 5 Bagno 6 Doccia – 7 Sanitari – 8 Lavabo – 9 Carrello

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!